...........CLAUDIO CIULA .....5......

12 ottobre 2018 ore 09:34 segnala
....Quella notte.... era venerdì notte.... il sonno di Alice si espande talmente da non conoscere freni ========== Era in una landa desolata.... si aggirava, stanca e affranta senza una meta da raggiungere.... al limite delle sue forze.... pensava "Ecco ora cadrò inerte su questa terra polverosa.... corvi e iene aspetteranno solo che esali l'ultimo respiro e si getteranno sul mio cadavere per smembrarmi....E mentre cade di schianto a terra.....ecco che vede apparire all'orizzonte un gruppo di armati su destrieri focosi..... un labaro, tenuto ben alto da uno di essi, li precedeva.....uno stemma araldico faceva sfoggio di sè...lo si intuiva di gran casato.... lo seguiva subito dopo un....un.... il SUO cavaliere.... con elmo e corazza che scintillavano al sole..... Li vede avvicinarsi al gran galoppo.... Giunti presso di lei il cavaliere smonta... le si approssima con una fiasca in mano.... si china.... le solleva il capo.... la aiuta a bere acqua fresca che la ristora un poco ..... poi....accosta le labbra a quelle di lei....è un bacio niente affatto casto.... Lei si sente rivivere, non di forze muscolari, ma di quelle della psiche.... se mai la psiche sia capace di riscaldare talmente il sangue da farlo arrivare al capo come una mareggiata che assalga la riva indifesa del lido...... lei gli cinge il capo con le braccia.... lo stringe....stringe ======== e il cuscino ormai tutto stazzonato le sfugge di mano svegliadola....la camicia da notte è sollevata all'altezza dei seni...... Sono impazzita" si dice.... ma non rinuncerebbe mai a sognare. --------Anzi, a volte ... la sera, già a letto..... come chiude gli occhi si prepara la scena che vorrebbe sognare.... e ne costruisce le prime azioni.... non è mai riuscita a ricordare se poi la visione ha continuato a scorrerle dinnanzi come sogno oppure no.... ma finchè è durata,è stata felice.... forse sarebbe riuscita a ricostruirla l'indomani notte ============= E' arrivato il sabato pomeriggio..... non si erano più rivisti.... Una penosa domanda affliggeva la povera Alice, che tuttavia si era vestita al mattino con il suo abito della festa...... ma come esce dalla trattoria per fare ritorno a casa..... il cuore le da un sussulto..... Claudio è lì, sull'altro marciappiede, che la aspetta......Lo raggiunge....lo guarda.... gli sorride.....Mio dio.... come'è bello!..... ed è lì per lei!------
1857845c-ab00-40cf-b7ec-5cc75f81c855
....Quella notte.... era venerdì notte.... il sonno di Alice si espande talmente da non conoscere freni ========== Era in una landa desolata.... si aggirava, stanca e affranta senza una meta da raggiungere.... al limite delle sue forze.... pensava "Ecco ora cadrò inerte su questa terra...
Post
12/10/2018 09:34:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.