.......IL BELL'ERNESTO ..2....

29 settembre 2018 ore 08:27 segnala
....Guadagnava benino, ora, il bell'Ernesto..... tanto che cominciò , ogni tanto, ad andare nella vicina cittadina e respirare quell'aria che, seppur un tantino più mefitica di quella del suo paese,lo rendeva un pò meno campagnolo...Ed anche per ritemprarsi le esauste forze----- Ma anche le cittadine più virtuose hanno i loro scheletri negli armadi..... ed ecco che in una delle sue visite, appena seduto ad un bar, come aveva visto che si usasse ad una certa ora.... viene avvicinato da un signore di una certa età,ben vestito,anzi decisamente elegante....che con un sorriso gli chiede "Mi perdoni....mi sento così solo oggi che mi prendo la libertà di chiederle se non la offende che io sieda al suo tavolo"..... Sorpreso, il giovane, che non avrebbe mai osato fare un discorsetto del genere a un estraneo.... ma ugualmente cortese..... si apre ad un altrettanto solare sorriso, accennando solo ad una sedia vuota accanto..... Il signore siede.... e al cameriere subito accorso , invece di rivolgergli una ordinazione, si rivolge al bell'Ernesto :" Per sdebitarmi della sua cortesia, mi permetta di offrirle la consumazione" ======= al cameriere ordina per sè, e rivolgendosi al suo ospite ======"Lei cosa ordina?"... "Oh...ecco... lo stesso....lo stesso anche per me" ======== Entrambi si adagiano contro le spalliere delle reciproche sedie con un aria soddisfatta...... "La vita deve essere piacevole anche per lui" E l'Ernesto quasi ridacchia pensando se anche l'anziano signore usasse la metodologia del pantalone abbassato----- e non sa ancora quanto sia vicino alla verità ------------- "Mi dica - sente rivolgergli la parola - come fa lei ad ammazzare questa noia che a volte ci assale.... ed è tanto prossima a scivolare in una insoddisfazione per quanto si possa escogitare nella vita di tutti i giorni?"-----" Veramente io non mi annoio mai----- forse è la giovinezza....oh, mi scusi.... non volevo alludere"...... "Eh sì lo so che sono anziano, non si preoccupi.... ma forse nel mio caso.... vivo solo, sa?....E' un magnifico appartamento, certo..... ho personale di servizio.... faccio le mie brave puntate al mare o in montagna ..... ma mi creda..... essere soli ad un certo punto pesa....eh sì....anche molto.... Lei non lavora, vero?"...... Ernesto, pensando ai suoi doppi e a volte tripli lavori che fa, se ne esce con una risatina.... "Lavoro...lavoro.... oggi mi sono preso una mezza giornata di pausa .... ci vuole ogni tanto, non è vero?"..... "Sissignore, l'ho sempre detto anch'io....Abita qui in città?".... "No, no.....Ogni tanto però ci vengo"..... "Forse affari?"..... "Nemmeno--- diciamo per svago"..... " Capisco.... e se abbinasse un vero interesse allo svago?"------ "Sarebbe difficile----- qui non conosco nessuno"..... "Beh, ora conosce me, non è forse vero?" ============ Se ci fosse presente,a quel tavolo, un diavoletto ----- e leggesse i pensieri SUI LORO SPASSI LICENZIOSI che ne caratterizzassero la vita.....ecco..... penserebbe certo di poterli accomunare a causa di un unico, ma importante comun denominatore..... l'abbassamento dei pantaloni--------
a041c1db-dd9b-470f-b0a2-bef1c347376d
....Guadagnava benino, ora, il bell'Ernesto..... tanto che cominciò , ogni tanto, ad andare nella vicina cittadina e respirare quell'aria che, seppur un tantino più mefitica di quella del suo paese,lo rendeva un pò meno campagnolo...Ed anche per ritemprarsi le esauste forze----- Ma anche le...
Post
29/09/2018 08:27:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.