.....IL BELL'ERNESTO ....6.....

02 ottobre 2018 ore 15:53 segnala
L'ERNESTO dovette convenire che non è niente facile gestire la propria vita..... Fattori esterni vi si intrufolano senza essere stati invitati,....mutano aspetto.... vengono rigettati a volte.....ecco che ne arrivano altri..... Gli sembra che il malcapitato che abbia deciso di vivere, passi più il suo tempo a far fronte ad eventi che possano apparirgli ben presto non idonei al proprio carattere.... che non a forgiarsi in proprio un certo futuro, cui tutto il proprio Essere sarebbe felice di costruire ======== Ma che avrebbe potuto fare ora?... Buttare una bomba.... così che l'attenzione di ognuno fosse distolta e l'abulia paesana abbattuta ?.....Buttarsi sotto il treno?.... Beh no, questo sarebbe stato proprio eccessivo,tanto per galvanizzare l'attenzione altrui...e piuttosto cretino------- Ebbene... così come due o tre mesi prima aveva aspettato che fossero gli eventi a venire ad incontrarlo...... LUI ASPETTO' =================== In ogni Paese... o Cittadina che sia, avvengono... sporadicamente... comunque di tanto in tanto,... degli avvenimenti così, alla buona..... come Mercati straordinari..... stagionali.....Fiere..... Giostre ------ Nel paese di Ernesto arrivò una compagnia di guitti ..... Non si aveva notizia che dovessero arrivare, ma doveva essere stato già da tempo combinato..... Il paese aveva un bel cinema... e quel cinema aveva anche un grande palco dove non si davano più recite di commedie o altro....Ora vi era calato un grande telone bianco,e vi si proiettavano le pellicole. -----A suon di fanfara e tamburo... venne annunciato che ci sarebbero state grandi recite....In realtà erano recite quasi alla buona,senza copione,che non si attenevano ai testi letterari,pur di grandi nomi, ma dove il canovaccio era abborracciato dal capocomico, e recitato quasi improvvisando le frasi che in tal modo venivano come venivano ========= La prima rapprentazione sarebbe stata tratta nientepopodimeno che dal forte dramma di Molière,DRAMMATURGO del passato....E quale sarebbe stato?.... UN'OPERA MAGISTRALE!...IL DON GIOVANNI,E IL CONVITATO DI PIETRA!------ FRA TRE GIORNI ============= Ma il diavolo, non nei panni di Don Giovanni, ma in quelli del Caso si abbattè sul povero gruppo di recitanti....sottraendogli proprio il protagonista, a causa di una inopportuna caduta da un soppalco,con rottura di una gamba che lo portò diritto in Ospedale,in altra cittadina================== Il bell'Ernesto, col suo viso ora fra truce e triste...ma sempre bellissimo.... era solito passare un pò di tempo a guardare i preparativi....finanche ad assistere a qualche prova.... interessarsi alla vita che quei guitti dovevano fare per guadagnarsi il pane.....Era passato quasi inosservato.... quando accadde il fattaccio della gamba rotta.... Alla prima occasione che lui passò di lì, il capocomico lo guardò ben bene.....Per la miseria.... che DON GIOVANNI potrebbe essere sto tizio!!------------- Lo avvicinò....gli parlò.... lo invitò nella sua roulotte ------Il bell'Ernesto lo aveva guardato e valutato....no, questo non sembrava un culatone....ne aveva riso ed accettato...... SI TROVANO DI FRONTE.....in una comoda roulotte....... sono anche presenti quattro recitanti della troupe .....
4ef42bfb-2db0-41ce-b380-980a396bc02e
L'ERNESTO dovette convenire che non è niente facile gestire la propria vita..... Fattori esterni vi si intrufolano senza essere stati invitati,....mutano aspetto.... vengono rigettati a volte.....ecco che ne arrivano altri..... Gli sembra che il malcapitato che abbia deciso di vivere, passi più il...
Post
02/10/2018 15:53:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.