........SIGFRID..4...

11 giugno 2018 ore 09:35 segnala
......L'alba sorge,rischiarando il cielo tornato limpido....tingendo di più colori quell'azzurro che via via si è alleggerito della sua scura tonalità.... Sigfrid anche, uscito dal letto,che aveva raggiunto la sera precedente,al primo piano, scende da una elegante scala ad ampio tondo ed esce all'esterno completamente nudo.... il luogo è deserto..... è il suo regno ===== Riempie un secchio di acqua, se la rovescia in testa.... E resta lì, rorido,ormai lontane le nubi del sonno, a rimirare la terra che ancora succhia le ultime stille che gli scivolano di dosso ===== Più tranquillamente, poi,si lava, si asciuga vigorosamente,e con il telo di traverso a una spalla si ferma godendo il tepore del sole mattutino sulla pelle ====== L'aria si sta riscaldando, il torace dell'uomo si dilata, quasi a meglio assaporare l'effluvio salmastro che gli giunge dal mare..... Lo sguardo vaga all'orizzonte, ancora una volta si perde in esso..... un sorriso estatico alle labbra, lo sguardo limpido.... l'occhio che par quasi attragga il ceruleo nel cielo....del mare ===== Quanto è stata strana la sua vita!...che ora gli appare quasi non avere vissuta.... perchè senza saperlo nè volerlo.....solamente QUI gli sembra di avere cominciato a vivere....====== Quasi a malincuore si volta, un ultimo sguardo a quella terrazza naturale che il caso e una potente organizzazione gli avevano fornito per sottrarlo al peggio..... e ricompensarlo "per servizi resi"..... Ricorda che la prima volta che vi era arrivato...si era avvicinato al limitare dello strapiombo che non aveva ringhiere... aveva gustato l'altezza... e laggiù le onde che impetuose si frangevano contro la parete spumeggiando...innalzandosi...e ricadendo poi facevano udire come un'eco del primo fragore ====== Sigfrid si avvicina ora alla casa,a piedi nudi, alza la mano alla grossa maniglia..... e ristà un attimo, come trattenuto da un ricordo...no... una visione...un richiamo.... E' come in trance, ora immoto... non è più la sua casa...ma lui non ne è cosciente....Tutto sembra sfuggire alla sua percezione... come un flash che possa abbagliargli la mente.... Ma sono in verità pochi attimi.... e già torna a vedere....a udire ======= Gli era già accaduto una volta,e ora di nuovo....Mentre si riveste, tenta di analizzare quella visione, quasi fosse una fotografia, che gli era apparsa ======= Tuttavia,riconosce che questa volta è stata leggermente più dettagliata che non la prima....Sigfrid tenta di ricostruire i dettagli insiti in quel flash apparsogli.....Sente la necessità di farlo.... come spinto da una forza estranea.....come il richiamo di una voce persa nelle nebbie del tempo.... che gli chiede di farla rivivere......con insistenza.......
5731b4fc-382b-4b04-a91f-f19f6b0d7684
......L'alba sorge,rischiarando il cielo tornato limpido....tingendo di più colori quell'azzurro che via via si è alleggerito della sua scura tonalità.... Sigfrid anche, uscito dal letto,che aveva raggiunto la sera precedente,al primo piano, scende da una elegante scala ad ampio tondo ed esce...
Post
11/06/2018 09:35:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.