IL SASSOLINO

02 giugno 2016 ore 11:01 segnala


Lo so, scusate, oramai ci avevate fatto la bocca, l'abitudine, al fatto che non mi facessi più vivo. Quindi vogliate perdonare se interrompo un attimo il mio perdurante silenzio stampa, così, un po' per celia e un po' per non morire. A quest'ora dovrei ben stare a dormire, visto che lavoro la notte, ma avevo voglia di cavarmi un sassolino dalla scarpa, come si suol dire. Nulla di nuovissimo, cose di cui già mi lamentai nel corso di questi dieci anni in Chatta, ma che non cambiano mai, e dico proprio mai. I lupi perdono i peli ma non i vizi? Si sa, ma certo che trovare ancora pellicce in giro, e vizi quanti ne vuoi, è piuttosto demoralizzante. Il fatto, piuttosto semplice, è che ancora adesso, dopo dieci anni, mi capita di incontrare, incrociare, vedere, leggere personaggi la cui realtà è consistente quanto quella delle fate nelle celebri foto di Sir Arthur Conan Doyle. Gente che appare nelle pagine - quasi sempre le mie - con i loro profili nei quali non c'è nulla, non una motivazione, un motto, una traccia di vita. Non una foto, o se c'è, guarda caso sembra tratta da una lapide di cinquant'anni fa, o da qualche rivista, o da qualche irrintracciabile foto di gruppo da Google - tagliata, rimaneggiata, irrintracciabile. Gente che pretende di confrontarsi con uno come me che in dieci anni vi ha raccontato tutta una vita, che ha pubblicato decine, centinaia di fotografie di sé stesso. Ve lo ricordate quando, in pieno periodo di Guerra Fredda qui in Chatta, anni fa, eravamo arrivati a fidarci solo di chi aveva pubblicato tutto di sé e su di sé e anche allora arrivavamo a chiedere di mettere foto con un giornale in mano per vederne la data? Chi si ricorda ancora di certi blogger che si facevano selfie con cartelli in mano con scritto "Chatta", per rassicurare i lettori? E ora, immemori di tutto quel che abbiamo passato, eccoci qui ancora desiderosi di credere a fantasime che ti mostrano foto di gente ormai scomparsa, con nick che non hanno blog, che lasciano vaghi rari commenti e solitamente commenti piacevoli, come se volessero irretire, blandire per meglio poi creare qualche casino dietro le spalle. E via poi, col profluire di altri nick, con foto identiche, con nick quasi identici e per quale senso, scopo, motivazione? Direte, ma anche tu ne hai. Certo, e sono ben esposti qui di lato. E ad ognuno dei miei nick, corrisponde un blog, dichiarato, svelato, aperto al pubblico. Ma questa gente, queste cose, questi boh, questi mah, chi sono, che vogliono, cosa perdono tempo a fare? E soprattutto, cosa davvero sconvolgente, cosa perdo tempo a fare io interessandomi di loro, magari perfino scrivendogli, amichevolmente, chiedendo conto del loro modo di fare, ben certo che non risponderanno - e non rispondono, infatti. Ma non solo gente mai vista e degnissima d'ogni tipo di sospetto. Cose del genere sono occorse purtroppo anche a notissimi blogger, e me ne dispiaccio grandemente: penso di certo ad una antica amica, che improvvisamente se ne uscì con un altro nick e un altro blog, e dopo anni di reciproco rispetto ed amicizia, non si curò mai più di rispondere ai miei reiterati messaggi. Perchè? Cosa ci viene legittimo da pensare? Che il suo blog originale fosse stato attaccato e preso da altri? Cosa successa, e non poche volte. Che anche il suo secondo nick e blog fossero di derivazione altrui? E come non sospettarlo, visto il prolungato silenzio, inspiegabile, verso un antico amico. Come credere ancora a voi, lettori, blogger, che scivolate tra queste pagine lasciando segni delebili, ombre nell'ombra, che se vi si chiede di mettere una foto invocate diritti alla privacy che francamente mi fanno sbellicare dalle risate. Ma per favore, ma per pietà. Ma quale privacy! O ve ne state fuori e vi godete un aurea misoginia o ve ne state dentro e tirate fuori le palle e dimostrate di essere esseri umani e non fantocci, fake, burattini tirati da altri. E se proprio siete qui con l'unico scopo di far danni, almeno fatelo bene, rispondete a chi vi scrive, riempitegli le orecchie di favole, maestri di illusioni. Sassolini nelle scarpe. Che però ho da tempo imparato a slacciare il prima possibile, lasciandovi cadere sull'asfalto, dove solo meritate di stare. E, consentitemelo, a questi soggetti, vorrei aggiungere anche certe signore, nei cui profili o non c'è la minima foto, o ce ne sta una, o unicamente qualche "pensiero" comunemente poco benevolo nei confronti dell'altro sesso - e talvolta non mi sento neanche di darvi torto. Queste gentili, sconosciutissime signore, che ringrazio per i tanti kiss che mi lasciano, e alle quali ricordo che scrivere due righe non uccide nessuno, anzi, forse crea un senso di fiducia che può invogliare a creare un amichevole rapporto epistolare. Ma continuare a mandare kiss così, tanto per non sapere su quale tasto cliccare, permettetemi di dire che è ben poco consistente. Perché fino a che voi, gentili signore e signori, non cambierete atteggiamento state pur certi che la mia fiducia,amicizia, e tutto quel che ne deriva, non ce l'avranno che pochissimi, qui dentro. Amen. Che Dio vi conservi e soprattutto vi conservi a debita distanza dal sottoscritto.
c4d10e10-ce93-42ab-8b69-c3c1128f3d86
« immagine » Lo so, scusate, oramai ci avevate fatto la bocca, l'abitudine, al fatto che non mi facessi più vivo. Quindi vogliate perdonare se interrompo un attimo il mio perdurante silenzio stampa, così, un po' per celia e un po' per non morire. A quest'ora dovrei ben stare a dormire, visto che ...
Post
02/06/2016 11:01:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13

Commenti

  1. xMARILYNx 02 giugno 2016 ore 12:34
    marco , a me piace crenabog e la sua immensa fantasia , il veleno e le cattiverie non contano , sono sicura che chi si allontana per un po sente la nostalgia di questo luogo!
    perche' ti chiederai?
    perche' alcuni di noi hanno fatto la differenza ,ci siamo conosciuti ,stimati attaccati ,incazzati ci siamo vissuti Marco ,a dispetto di chi usa mezzucci ,tranelli ,e bla bla bla ,qui abbiamo legato profonde e indimenticabili amicizie che continuano ad esistere al di la di pagine o di nik , mi piace pensare ancora che questo luogo le persone le fa trovare personalmente un kiss te lo mando sempre quando ti vedo on line e gradirei discorrere ancora con te e leggerti per favore ORSONE regalami un piccolo sorriso ti voglio bene !
  2. Semplicemente.ANNA 02 giugno 2016 ore 14:43
    Ciao, a me sicuramente non dici, anche se ho cancellato vecchi nick quando ho costruito il mio nuovo blog con il nick Semplicemente.Anna, ho messo le stesse foto e ho sempre descritto me e la mia vita così come ho sempre fatto con i blog vecchi. L'ultima a commentarti sono stata io e non ti ho mai visto nel mio nuovo blog, tanto meno ho ricevuto tuoi messaggi a cui dover rispondere. Ormai dovresti conoscermi bene e sai che persona sono.
    Mentre sono d'accordo con te nel vedere ogni giorno nascere nuovi nick dove chiunque potrebbe nascondersi e sono convinta che vi si nascondono persone più che conosciute. Probabilmente vogliono entrare a far parte di altri gironi, Paradisiaci o Infernali non saprei dirti ma è vero che in giro c'è tanta spazzatura sia femminile che maschile. Come si chiamano? ah si! Fake...
    Per quanto mi riguarda dopo l'accaduto della mia presa di posizione su un nick che aveva accettato di completare il suo post che riguardava l'arrivederci all'amico Livornese con un'altra persona che c'entrava come il cavolo a merenda, ho perso due amici che mi hanno redarguita per ciò che mi venne spontaneo di fare. Da lì tutti spariti. Amici, nemici e chi più ne ha più ne metta. Beh, chi se ne frega, tornassi indietro farei la stessa identica cosa, non mi sono pentita. Le Dee stavano all'Olimpo, chi è qui, e agiscono qui sono tutti uguali con stessa facoltà di fare. Le critiche e le supposizioni se le facciano in privato. Essenziale non recare offese ma far capire a chi sbaglia che ha sbagliato questo si.
    A proposito, vedo che ti hanno fregato il mestiere di narratore di favole con elfi fate e tutti gli altri abitanti del bosco che narravi tu. :-)))
    Però dai, potresti, volendo entrare un po' più spesso e magari un saluto a chi ritenevi amica da anni Domini avresti potuto farlo.
    Un saluto e spero, a presto!
  3. animave.ra 02 giugno 2016 ore 14:45
    Un po' per celia, un po' per non morire e' una citazione dalla Butterfly e avresti dovuto dirlo.Poi, ma ognuno avra' il diritto di viversi sta chat come gli pare senza essere criticato da te? Foto, blog, bacheche... ma che te ne frega scusa
  4. AllegroRagazzo.Morto 02 giugno 2016 ore 15:47
    @crenabog
    più che un sassolino, ci vedo una cava di pietra intera... una di quelle cave dove manderei molti a spaccare pietre enormi in pietre grandi, pietre grandi in pietre piccole, pietre piccole in sabbia...

    Già lo so... mi arrogo il diritto di ammettere un desiderio, ma sai... per quanto sulla demo e crazia io abbia e nutra seri dubbi, come disse il mio professore di fisica dopo aver spiegato Corioli: siete confusi? E' troppo difficile? Non vi piace? Vi senite male? Chìssa è.... per dire, piaccia o non piaccia è questo quello che vi abbia spiegat e indipendentemente dal fatto che a voi faccia venir lo sturbo senza la cognizione e l'applicazine di codesti questi principi e leggi (fisici) saremmo in molti ma molti meno oggi su questo pianeta.

    E la demo e crazia è la stessa cosa. Allora per una volta faccio il demo e cratico ed esprimo un desiderio relativo alla cava. Magari io sarei uno di quelli lì stante, senza possibilità di redenzione e chi lo sa, può essere.

    Una cosa della quale però posso fare a meno è impegnare il tempo in modo a me dannoso, leggerti e commentarti per me non lo è perché è tempo (secondo me) ben speso e vorrei... vorrei tanto poterti far leggere quello che io abbia in testa tra cervello e cervelletto. Da un po' di tempo ascolto questa voce di coscienza forse, non lo so, è che probabilmente affronto le cose o almeno ci provo, in altro modo.

    Scrivo lo stesso, bene o male scrivo, la qualità di ciò che scrivo poi non mi preoccupa, non ho da competere e non ho da superare e non me ne importa, sono quello che sono per il tempo che mi si consentirà di esserlo e... sto provando ad eliminare o per lo meno a cambiare un schema, uno dei tanti che mi sono creato, che mi porto dentro e che mi logora da tanto tempo e che tanto mi ha tolto e quindi, sempre schiettamente provo a mostrare tutte le emozioni, non solo scrivendo.

    E' una roba allucinante, difficile, ero stanco ma questa cosa mi libera e mi stanca allo stesso modo. Siamo qui o lì persi, io vorrei una guerra per i libri, quello vorrebbe solo del buon legno da ardere, quella una bella cadillac ma tutta verde pistacchio... siamo come il pubblico di un cinema, dieci vedove inconsolabili delle quali però una sembra più alleggra, siamo tre autisti e uno di barra pesante, siamo piccoli a sputare ancora il moccio dalla cannuccia della bibita, siamo quelli persi in quesi cazzo di telefoni che ti vengono addosso dallo stop e ti ringhiano pure.

    Ci vorrebbe, cazzo, non una cava allora... e allora mi sta bene anche il tuo sassolino o tutto il satellite lunare se ti andasse, mi sta bene perché sei tu a scriverlo, mi sta bene perché sto qui a leggerlo... e mi sta bene perché ad un tratto mi rendo conto che solo essendo se stessi si possa pretendere almeno pretendere lo stesso dagli altri.

    Caro mio, in questo pomeriggio afoso da trenta gradi che di commemorazione non ha un beneamato cazzo visti i tanti e cotanti commemoranti, scrivi quando vuoi scrivere e non scrivere quando non vuoi, a nessuno devi dare spiegazioni e se anche qualcuno le pretendesse... adotta il mio incipit più francese che io abbia... chi cazzo sei chi ti conosce... lo so... lo so... language... ma a volte è inevitabile...

    A presto Amico mio.
  5. romeo62015 03 giugno 2016 ore 17:45
    Buona sera Marco
    Spero non ti dispiaccia se uso il tu
    vedo che non hai ancora nessun commento,la cosa mi sorprende conoscendo il seguito che hai da amici
    Hai fatto affermazioni piuttosto dure e sono certo a ragion veduta
    Se mi permetti non condivido in toto il tuo pensiero
    Io non ho Blog,non sarei all'altezza e non avrri il tempo materiale per seguirlo come si deve.Entro però in quelli che a mio avviso possono,e lo sono,essere molto gratificanti ...si impara a conoscere tanti punti di vista che posso condividere o meno,ma che comunque danno esperienze che possono servire anche nel nostro quotidiano...non ultimo la soddisfazione di leggere in un italiano scorrevole e piacente..
    Per quanto riguarda i Nik di persone che hanno solo lo scopo di infastidire o danneggiare ...Marco condivido il tuo pensiero....ma come la pensava il nostro maestro Dante anche io direi...guarda e passa....considerando che l'ignorarli è la piu incisiva ed offensiva risposta
    tu a me hai fatto notare che ne ho due praticamente simili ...come ti ho già detto sono frutto del mio "imbranato" infatti non mi permetterei mai di infastidire chiunque o di offendere in qualsiasi modo
    se avrai la bontà di leggere ,ti ringrazio anticipatamente
    e così conoscerai qualche cosa di me
    un cordiale saluto unito all'augurio di una buona continuazione di Giugno sperando che ci traghetti in un'estate davvero gratificante
    semplicemente Franco
  6. crenabog 04 giugno 2016 ore 15:50
    x xMARILYNx, ciao cara, come sempre un grazie per la tua affettuosa testimonianza della nostra lunga amicizia. sappiamo entrambi come è nata, come si è sviluppata e trasformata. per certi versi, peccato, per altri forse non poteva andare altrimenti. comunque alla fine siamo rimasti qui, a cercare di trovare qualcosa di buono anche dove effettivamente non ce ne sta neanche un oncia. ma va be', un sorriso da parte mia ce l'avrai sempre, non ci sono problemi. bacioni.
  7. crenabog 04 giugno 2016 ore 15:59
    x Semplicemente.ANNA , Annina, mai sia che io mi riferisca a te quando me ne esco con certi post lamentosi e scassatimpani. Siamo amici da secoli, e non mi sono mai creato remore nel dirlo pubblicamente e qui lo ribadisco. a chi non sta bene, contento lui contenti tutti. è anche vero che da un po' di tempo tendo scientemente a dimenticare le cose, sopratutto quel che mi fa stare male. che d'altronde di rogne quotidiane ne ho ben donde, ne ho a bizzeffe e non passa un solo giorno che non arrivi qualche altro guaio. di pensieri ne ho talmente tanti che un blog è veramente una goccia nell'oceano in confronto. mi scuso circa la questione del tuo blog, sinceramente non ricordo affatto di esserci venuto o meno, però da parecchio non entro quasi da nessuno, deve proprio essere un caso fortuito se un giorno apro per un poco e faccio un giretto qua e là, magari lasciando un like o un commentino a chi mi capita. se dovessi - e lo vorrei - riuscire a passare nei blog di tutte le persone che considero amiche mi ci vorrebbe talmente tanto che al pensarci mi tremano i polsi. quindi almeno accetta le mie scuse, se non vengo non è per essere contro di te, ma è una mia pecca generalizzata nei confronti di tutti. ti ringrazio anche per la notizia sulle favole altrui, non me ne sono minimamente accorto, purchè non copino quel che scrivo io mi va benissimo, nel senso che almeno vuol dire che la fantasia, mia e altrui, non è morta. ben vengano. mi farai una grossa cortesia se vorrai indicarmi un link a questo blog così avrò il piacere di andare a farci un salto. per ora abbi un mio abbraccio di cuore con sempre perenne stima e amicizia.
  8. crenabog 04 giugno 2016 ore 16:10
    x animave.ra ed ecco come c'era da aspettarsi la conferma alla regola. grazie per questo, serviva,e come se serviva. per quanto riguarda la citazione, è cosa ben cognita a tutti che da sempre infarcisco i miei discorsi o dialoghi di citazioni di ogni tipo, battute e riferimenti. mettere di seguito anche la fonte della citazione è cosa che non uso, sia perchè mi parrebbe di voler dimostrare agli altri che non sanno cosa dico e che hanno bisogno di una spiegazione, cosa ovviamente poco riguardosa, quindi do per scontato che la conoscano e che non sia necessario scrivere come se enumerassi dei codicilli a pie' di pagina. poi, se Woody Allen può scrivere libri colmi di citazioni senza mettere fonti posso farlo anche io, a lui nessuno va a spulciare quel che dice, anzi tutti ne traggono il piacere letterario previsto. poi, non mi pare di aver mai detto che ognuno non possa scrivere quel che gli pare nel suo blog, visto che ce ne sono un infinità di degnissimi scritti da persone valide e colte così come ce ne sono una marea pieni di patetiche scempiaggini scritti da soggetti che passano poi la vita a scardinare l'anima ai primi. in ultimo hai perfettamente ragione, ma a me che me ne frega, sopratutto di gente come te, che entra nel mio blog in invisibile per leggere - visto che non appare nella lista dei visitatori - e poi compare con un nick pronto a scomparire dopo aver scritto qui le proprie cazzate. è a gente come te, squallida fino al midollo, che sono rivolti certi miei post, come questo. e abbi anche la soddisfazione di trovare pubblicate le tue righe, perfettamente avulse dal contesto e utili soltanto a far sentire bene te e male me. ma per soggetti come te male non mi ci sento più, anzi me ne strasbatto allegramente. perchè io poi sto ancora qui, con la mia faccia, e tu stai ancora dall'altra parte, con il tuo vero nick, sicuramente uno di quelli che ritualmente si affacciano qui mostrando tutt'altra faccia. vai, dunque, vai che mi fai solo una cortesia a levarti di torno. dimenticavo, la prossima volta che trovo un commento del genere neanche ti lascio la soddisfazione di fartelo comparire.
  9. crenabog 04 giugno 2016 ore 16:19
    x AllegroRagazzo.Morto amico mio carissimo, un grazie largo quanto il tuo commento. sai benissimo che qui puoi venire a sfogarti e prenderti tutto lo spazio che vuoi, non mi dai nessun fastidio. abbiamo fatto tante cose insieme, che da sole valgono ben più di tutte queste miserie che ci circondano. non replicherò punto per punto al tuo scritto, sono in un vortice di ignavia e di stanchezza, massacrato dai casini quotidiani, ad un passo dal combinare qualche casino io - vero, reale, tangibile e sicuramente senza ritorno - che è meglio che mi godo il semplice mood che mi deriva dall'averti letto. sicuramente se ancora ci fosse la possibilità di mandare vagoni di gente a spaccar pietre, o in qualche vulcanica cava di diamanti nel'Africa profonda, o via... una gita in aereo sul modello di Garage Olimpo, sarei il primo a dare il via alla loro dipartita. una bella sfoltita, un taglio all'Umberto e senza pensarci sopra un attimo. che dirti, tiriamo avanti, ci vogliamo provare ancora? o sarà mica il caso che lucidiamo Berta e ci sediamo sulla tazza come il soldato Palladilardo, aspettando il primo che abbia la sfiga di passarci davanti? mah. staremo a vedere. un grandissimo abbraccio.
  10. crenabog 04 giugno 2016 ore 16:31
    x romeo62015 grazie anche a te per il commento e per le visite ai miei blog. confido che ci possa trovare qualcosina di valido o almeno utile a passare qualche momento di svago mentale. sì, ti avevo scritto in pvt proprio in merito a quella questione, convinto come ero che qualcuno avesse voluto crearti dei fastidi. ma nel mio cammino qui dentro ho incrociato gente ben diversa, capace di tutto e di più. per fare un esempio, c'è stato un soggetto del quale conservo ancora un foglio sul quale riportavo i vari nuovi nick e blog, le date di apertura, le date delle mie segnalazioni e le seguenti cancellazioni. perchè ad un simile soggetto era il minimo che si potesse fare, poi però raggiunto i centodieci nick che si inventava di seguito, mi sono reso conto che mi stava facendo diventare un paranoico compulsivo scemo quanto lui e ho abbandonato il campo. restando però con la istintiva repulsino e sospetto per chiunque si presenti nel modo che ho enumerato nel mio post. fiducia non ne do più a nessuno se prima non li conosco a fondo, se non ne ho visto diecimila foto, se non ne ho letto diecimila pagine. faccio male? e va bene, faccio male ma sicuramente così becco molto meno fregature di quando ero un allegro giovinotto che scribacchiava qui dentro, convinto che tutti quelli che lo elogiavano fossero amici, che tutti quelli che incontrava di persona tra baci e abbracci lo fossero anch'essi. poi si cresce, anzi peggio, ci fanno crescere e le cose prendono un colore differente. grazie quindi, a chi il mondo da rosa me lo ha fatto vedere marrone. anche perchè alla fin fine ho ben capito che quel colore era dovuto solo alla sostanza di cui erano fatti questi soggetti. ti auguro di trovare tempo ed ispirazione per aprire anche tu un blog e avere così il piacere di venire a vederlo. anche se ammetto che la mia permanenza qui dentro è così rarefatta che per voi, contare su una mia visita, è quasi una scommessa. grazie ancora del commento e cordiali saluti.
  11. crenabog 04 giugno 2016 ore 16:38
    x romeo62015 mi accorgo adesso che anche tu da un po' non frequenti il tuo stesso profilo, visto che il mio commento di risposta nella tua bacheca scritto a maggio è ancora privato. saluti.
  12. cignonero999 04 giugno 2016 ore 17:19
    Scrivere è uno sfogo per qualcuno,per altri una necessita per altri ancora un modo per mettersi in mostra ed essere accettati in pvt e in altro...Il mondo è bello perché vario io sono una novellina rispetto a molti di voi ma....il web vuol dire libertà in un certo senso.A volte diventa libertinaggio ma se giudichiamo troppo non va bene si perde la natura stessa del....luogo virtuale.Basta ignorare i libertini e gli scorretti.Scusami se ho letto senza commentare prima ma sto entrando col cellulare e commentare è davvero un'impresa!
  13. crenabog 04 giugno 2016 ore 18:01
    x cignonero999 ti capisco bene perchè io oramai al pc non sto quasi più, uso solo il cell e quindi sto sempre solo su instagram. ieri notte ho provato a usare chatta, mi ha sloggato di continuo, le pagine non si srotolavano, una cosa patetica. comunque capisco anche il tuo commento, tutti dovrebbero essere liberi di fare e scrivere, sempre senza intaccare il diritto alla morale alla dignità e al decoro che hanno gli altri che casualmente potrebbero leggerli. ma in fondo anche i social sono lo specchio del mondo. ed è un gran brutto mondo. un caro saluto
  14. Semplicemente.ANNA 06 giugno 2016 ore 10:41
    Mettimi tra i preferiti altrimenti non posso contattarti in privato.
    Ciao
  15. Eleanor.Peacock 06 giugno 2016 ore 12:16
    Tutto sto pippone per lamentarti che donne ti lasciano baci, se ti lasciavano uno scaracchio in un occhio ci facevi " alla ricerca dello sputazzo perduto" ?
  16. methos1phd 08 giugno 2016 ore 21:11
    Ciao Marco ho piacere di ritrovarti battagliero come sempre e concordo con te che ogni tanto fa bene togliersi qualche fastidioso sassolino dalla scarpa ... ma io faccio poco testo visto la mia latitanza che si protrae ormai da tempo e se entro ancora qui lo faccio unicamente per leggere te e pochi altri amici. Un caro saluto. Angie
  17. Antelao 09 giugno 2016 ore 15:44
    a me non mandano nemmeno i kiss.
  18. crenabog 10 giugno 2016 ore 09:48
    x Semplicemente.ANNA ti ho scritto in pvt, ma ero convinto che ci fossi già. abbracci.
  19. crenabog 10 giugno 2016 ore 09:49
    x Eleanor.Peacock, non è esattamente come dici
  20. crenabog 10 giugno 2016 ore 09:52
    x methos1phd Dio te ne renda merito, anche se mi spiace sapere che anche tu fai parte della Legione degli Evanescenti. abbraccioni
  21. crenabog 10 giugno 2016 ore 09:52
    x Antelao mandassero hamburger sarei più felice!
  22. Cicala.SRsiciliana 16 giugno 2016 ore 13:01
    Marco caro, di nik falsi ce ne sono una marea. Molti sono riuscita ad individuarli, perché conosco bene il loro modo di scrivere. Nel tuo blog, ce ne sono tanti che entrano sotto falsi nik, e io so chi sono anzi chi è. Ma la stessa cosa capita a me solo che io li blocco, l’ultimo è stato Gioielloconsumato che poi è sempre la stessa donna. Quindi il problema riguarda un po’ tutti. Ma non per questo mi limito ascrivere, se mi sono fermata non è certo per i falsi nik, è perché nessuno commenta, manca il confronto, il piacere come una volta di essere letti e di ricevere risposte adeguate e piacevoli. Tu per favore continua a scrivere, perché se molli allora i blog di chatta è meglio chiuderli. Scrivo questo, perché il tuo blog, resta sempre il migliore che io abbia letto con piacere per il suo contenuto fuori dal comune e straordinariamente bello. Con affetto, un abbraccio, Rita
  23. giusi.69 16 giugno 2016 ore 17:50
    Ciao marco mandami l'indirizzo ti mando una pizza napoletana,
    scherzo se mi scrivi in pvt io sicuro ti rispondo,mi fa piacere
    ogni tanto l|eggerti qui in chat.Ciao stammi bene
  24. crenabog 20 giugno 2016 ore 15:46
    x Cicala.SRsiciliana, grazie mia antica amica, è sempre un piacere risentirti. immagino bene che anche da te, persona sempre così sensibile, se la siano goduta a venire a romper l'anima. io oramai non mi sforzo nemmeno più a pensare a chi sia anche perchè trascino vecchie faide con le quali ho il dente avvelenato e a cui faccio risalire qualsiasi cosa. in quanto a scrivere chi sa, ne ho poco desiderio e ancor minore tempo, sto quasi sempre solo su instagram dove posto foto, con un gran bel seguito - soprattutto non di fake o numeri comprati - con i quali ho una rapida e quotidiana interazione basata su simpatia cordialità e amichevole rispetto. molto creativo e gratificante. qui, vedrò, idee ne avrei ancora tante ma è la voglia che è andata. speriamo bene e mille abbracci carissimi da me e dai miei che ti ricordano con simpatia.
  25. crenabog 20 giugno 2016 ore 15:49
    x giusi.69 grazie, gentilissima, anche per me ritrovarti quando entro è un piacere. magari ci riesce di risentirci presto. vedo anche che, secondo i nuovi aggiornamenti di chatta, se qualcuno mi scrive, anche dei vecchi amici, mi appare la scritta se ritengo offensivo il messaggio, come se fosse da qualche sconosciuto e mi tocca andare a controllare se era ancora tra i preferiti, visto che ho notato che diversi mi sono spariti dall'elenco e ho dovuto rimetterceli. così, le lettere che mi arrivano, restano solo per un po' e poi svaniscono, e visto che entro di rado, magari me le perdo pure. peccato. come stavamo bene anni fa, eh? abbracci cari, a presto
  26. giusi.69 20 giugno 2016 ore 20:35
    Ciao Marco la chat è cambiato molto,
    in peggio secondo me,e come vedo
    anche tu la pensi uguale,non si capisce
    più niente qui, una volta stavamo veramente bene.
    .Un bacio con affetto Giusi
  27. crenabog 04 luglio 2016 ore 08:11
    x giusi.69 ammetto che non riesco più a divertirmi qui e anche sin troppi amici se ne stanno tenendo alla larga. peccato. era tutto così piacevole un tempo. e scusa se scrivo solo ora ma non riesco più a trovare il tempo per stare in internet col pc, purtroppo. abbracci di cuore
  28. giusi.69 04 luglio 2016 ore 16:19
    Ti capisco Marco caro,vabbè le cose cambiano
    e bisogna adattarsi,ogni tanto scambiamoc .iun saluto.
    tanto l'amicizia rimane
  29. xpiccolopaolox 26 luglio 2016 ore 06:21
    Permesso......passavo di qua leggendo vecchi blog.Questo e' un sito x incontri - inutile volerlo nobilitare con blog e cose intellettuali-per questo meglio andare altrove.Notato che pochi iscritti mettono la foto?Perche' ci si vergogna di essere iscritti.Io entro-leggo e commento e poi mi cancello subito.E'cosi.Sito di incontri.
  30. vagarsenzameta 23 ottobre 2016 ore 10:05
    xMARILYNx Verissimo,un velo di nostalgia mi si para innanzi ogni volta che ripenso ai primi tempi che ero dentro chatta,tempi in cui scoprivo che avevo la liberta di poter dire qualcosa tramite un BLOGGHE....di sentirmi in linea con il tempo in cui viviamo,scoprire che c'e tanta gente che ha un mucchio di cose da dire e che esce dal guscio della solitudine tramite il mezzo informatico.Mi pare ieri che leggevo i primi blog da un cellulare antico e dal PC di casa pero continuavo a frequentare ancora ed esclusivamente le Zapwoof e qualche sito dedicato ad argomenti specifici.Il mio vero rimpianto pero sta nel non aver chattato nei primissimi anni 90 (le chat erano un casino...:) ) e di aver perso insieme alle chattate anche una parte della mia gioventu che non rivivro mai piu e di cui avro sempre il rimpianto di non aver vissuto mai.Scusa se al tuo commento positivo rispondo con un lamento ma purtroppo ogni volta che penso alle occasioni perdute sento che sono state perse veramente e che sono troppi gli sbagli che ho fatto nella vita che mi fanno affondare
    e sapere che c'e chi sta peggio non mi da alcun sollievo.Ciao e buona gornata.
  31. crenabog 23 ottobre 2016 ore 21:38
    @vagarsenzameta trovo molto giuste e comprensibili le tue considerazioni
  32. vagarsenzameta 25 ottobre 2016 ore 15:15
    Bello sto titolo che mi ricorda quel gran liquore in voga tanti e tanti anni fa,il SAXOL (ahooo nun e un nick e un nome de liquore eh),liquore all'anice dolciastro ma non effeminato come ad esempio l'anisetta,liquore che era usanza prendere con la mosca dentro,gia,un bel chicco di caffe che ne arricchiva l'aroma,ma qui mi sembra che alle mosche si sostituiscono sorci,e per quanto io amo i sorci di certo non mi piacerebbe trovarmene uno intinto nel mio bicchiere.E qui mi sembra di capire che sorci ,scrofe e madame puzzerfly si vanno a mettere dentro i blogghe,ma da come la vedo il fenomeno ha un background piu esteso e che affonda in nicchie e daggregazioni di persone che hanno uno scopo e una connotazione politica nei loro intenti e che quel che fanno lo fanno non perche semplicemente non hanno fantasia o hanno un'anima paralizzata da vizi e olezzerie di vario genere.
    Diciamocelo in faccia,certi flamers e spiritelli della notte col loro comportamento nei blog hanno semplicemente ottenuto il loro scopo che era quello di indebolire il sisrtema di divulgazione di idee tramite il blog che comincio' in maniera pubblicizzata dal noto attore Beppe Grillo.
    Finalmente venivamo a possedere una nuova arma per avvicinarsi l'uno con l'altro e confrontarci per crescere ed invece ecco qui a cosa si e ridotto il tutto,un mucchio di intenzioni buone incenerite,frustrazione,e il ripristino della possibilita per le vecchie logge politiche di continuare nel loro intento indisturbati come lo erano prima dell'epoca dei blogger.
    Carissimo Chermabog,in alcuni blog come il suo e alcuni pochi altri qui in chatta ci si vede dentro chiaramente oltre alla grande voglia di fornire intrattenimento il grande desidrio di emergere dal buio per squarciare quel velo pesante di PAURA in cui quasi tutti oggi viviamo per colpa di quello che sta succedendo nel mondo e che la stampa sembra fomentare anziche chiarire e ridimensionare dentro i confini in cui accade e dentro i confini della loro definizione che non ha nulla di intellettuale o di concretamente ideologico come possono essere state o essere certe altre correnti sovversive del passato.
    Quello che mi fa rabbia e che un pugnetto di questi tizi e riuscito con pochissimi sforzi a fermare tanti bei treni partiti su binari che promettevano solo mete lontane e panorami inesplorati.
    Questi ci vogliono mandare a tutti contro un binario morto,se siamo fortunati,ma e' gente come questa che ha fatto la storia finora?
    Insomma,sulla decisione di quattro cinque elementi hanno costruito il giudizio collettivo di una nazione intera?Oggi contunuiamo tutti a prenderci a spadate l'uno con l'altro per via dell'inerzia con cui ci hanno caricato?Hitler diceva che ad una nazione lui la poteva caricare ma che dopo aver dato un ordine neanche lui sarebbe mai stato capace di fermarli.E qui non mi giudichi la prego come il solito vecchio trombone che tira fuori sta robba per far baccano o per rialzare vecchie barriere e odii assopiti per gusto Sadico.Il mio rammarico e che arrivato fin qui non riesco a desprimere cio che era mia intenzione dire visto che la rabbia e i freni della coscenza mi fanno arrossire le tempie e allora OK meglio che taccio,o che tacciamo e che contuinuiamo a far tacere tutti coloro che hanno ancora da dire che in fondo la storia in alcuni punti fu peggio di come la staudiamo ma che in altri non fu affatto come ci vogliono far apparire che sia,il motivo?Allora come adesso un gruppetto di spiritelli e squali hanno fatto fare al mondo il giro di volta secondo come faceva comodo a loro e non come una madre natura o il beffardo destino avrebbe voluto.
    Il frutto di cio che questi tizi hanno seminato lo viviamo ancora oggi sulla pelle e forse chi verra dopo di noi non avra nenache piu modo di parare a propria difesa perche grazie alla loro continua negazione della verita e ai sistemi di costruzione della verita di loro comodo non permetteranno neanche piu alla povera gente di poter pensare ,perche pensare lo renderanno il piu oltraggioso dei peccati e il piu sconveniente dei lavori da effettuare.Vergogna,questo adesso mi assale,che razza di uomo stiamo costruendo?
    Qui nn solo stiamo distruggendo sistematicamente i percorsi e le strade che a fatica le volonta ataviche ci federo pervenire,ma stiamo costruendo un mondo piatto
    fondato sulla promessa della comodita per tutti.
    La clausola a questo patto pero e la grave conseguenza che sempre piu disarmati
    veniamo consegnati nelle mani di sitemi di governo che sono fatti di gente che non parla neanche piu una lingua umana,ma codice comprensibile solo fra loro,dominatori incontrastati di una marmaglia di decerebrati che non contesta,che pensa al comando ma non ha nessuna cognizione di cosa sia fare un ragionamento,che hanno una conoscenza estesa ma nessun contenuto....
    Vabbe',detto tutto detto niente,la visione di quello che ci serba il futuro mi fa vedere con simpatia anche il peggiore dei villani che passano per strada o per un blog a sprolocuiare,tanto ormai,eccoci qua,accendi il telegiornale e passa la notizia che a pagare della crisi economica sono per primi proprio coloro che a giudizio del popolo sono la causa dei problemi,infatti si scopre che a suicidarsi per problemi economici sono per lo piu gli imprenditori perche non riescono piu a pagare gli operai,o che fazioni di nuovi governanti fuoriusciti da aggregazioni di cattolici nutriti dalle parole del papa che fu, in Polonia ,stanno rottamando tutti i documenti risalenti al nazismo perche sostengono che la Germania non ha mai invaso i loro confini e che mai nessuno fu ucciso ne in battaglie ne in rastrellamenti,e non ultima addirittura che Alberto Sordi non aveva occhi azzurri ma portava le lenti.Ma si,andiamo avanti cosi,accontentiamoci,ringraziamo il cielo per il tozzo di pane,e speriamo sempre che a risolvere i problemi del mondo sia sempre il vicino della porta accanto,finche la barca va......
  33. vagarsenzameta 26 ottobre 2016 ore 10:55
    Non nascondo che sto fra i cosiddetti Fakes ,avro le mie ragioni,discutibili,inutile che dico che non ho altri nick,chi lo potrebbe confermare o negare?Quello che e certo e che qui,di certo non si e venuto a fare il mirror il tal Beppe Grillo,troppo importante lui per scendere in piazza fra i morti di fame,e neanche sto a nascondere che ho fatto un po di prove su altri social,dove nei profili di personaggi importanti esistono commentatori che hanno ricevuto nel giro di due ore piu di 250 mi piace e una ottantina di repliche al loro commento.Non capivo perche cosi tanto darsi da fare per rispondere,ma cio accadeva per piu di un profilo.Sicche tanto per saggiare il gusto di ricevere tanti mi piace e repliche come loro (semo morti de fame,levatece pure questo che ce rimane?) mi sono infilzato nella lista degli adulatori con un profilo veritiero corredato di foto ammiccanti ma credibili ed ho dato un contributo ai commenti di media statura,insoma,ce ne e per tutti,ed ho scoperto che non ho ricevuto ne un mi piace ne un commento,......esperimento ripetuto altrove e con diversi nick anche sugli stewssi profili e sorpresa....stesso risultato...VOID.
    Ne traggo...ne deduco....che quei profili son facciate gestie da gente che con il signor FAMOSO forse non hanno manco nulla a che vedere e che oltrtutto mostrano una facciata di comodo di nomi che sono portatori di numeri,ma sono tutti
    falsi,meno che quei pochi che per qualche mistero ottengono qualche risposta...due mi piace.....un trallalerulalla evidentemente ottenuti come premio per la loro assidua presenza nel profilo.Non mi si venga a dire che se si entra li non si ottengono risposte perche c'e un software a monte che ti rende invisibile a tutti se non partecipi alle discussioni oltrepassando un certo numero di visite o commenti o cose del genere,non ci credo,non sono cosi intelligenti e previdenti questi gestori di profili IMPORTANTI.
    Importanti,gente che forse non ha neanche mai aperto una cartella di posta elettronica in vita loro se nn davanti a telecamere per far vedere alla gente "ecco cosa facciamo noi famosi..",poi si prendono i soldi sotto forma di quote o dagli sponsor e noi poveri pesciolini tutti a rifare quello che mamma TV e editoria varia ci CONSIGLIA di fare.
    Non hanno amore per nulla,ecco la verita,e noi le vittime,e noi,ci mordiamo fra noi.
    Poi forse sto diventando paranoico e spero almeno mi giunga una risposta chiarificaterice da chi ne sa piu di me,ma ho notato,che tutti i blog nel top100 (quasi tutti forse) si sono misteriosamente bloccati con tanto di post finale di saluti e baci
    o congelati in un ultimo post in cui non compare ne un mi piace ne un commento.
    Ma che e successo?
    L'unico (finora) che ha dato un senso al blocco non sta fra i top 100 e non lo dice esplicitamente perche non posta piu,io farei pure il nome ma non mi azzardo perche un fake s'ada sta zitto e poi non mi va di alimentare questioni in cui non ho competenza.Spero in un ritorno dei blogger e che questo ralentamento sia semplicemente una fase preparto di controlli ed analisi prima dell'evento della nascita RINASCITA di una nuova stagione illuminante di post e scambi di opinioni e spadate,ma spero veramente che si facciano vedere materialmente in questo mondo virtuale i vari famosi che in concreto,pur spadroneggiando,non alzano un dito per entrare in questo mondo falso ma pieno di passione che e il mondo virtuale,
    Scusino il mio pensierino50 per cento amaro e 50 dolce,scusino se passo ad annoiare senza essere invitato,ma poi scusa di che,mi sembra tutto uguale a prima,mica c'e del male in questo,o no?
  34. crenabog 27 ottobre 2016 ore 11:32
    @vagarsenzameta mi ha sempre fatto piacere vedere gli altri lettori usare lo spazio del mio blog con i loro commenti, anche quando come in questo caso, sembrano esulare un poco dal contesto ma vagare nel territorio personalissimo dei loro propri autori, con i loro sfoghi. mi piace, ripeto e confermo, perchè vuol dire che ho creato qualcosa di utile alla gente, che si sente libera di venire qui a ragionare, a discutere, a parlare. non c'è niente di male, anzi, e spesso mi son trovato d'accordo. ma ripeto l'importante è che vi sentiate a proprio agio qui dentro e possiate dire quel che vi pare. senza offendere o creare incomprensioni, certo, ma anche senza costrinzioni.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.