Felicità di coppia? Trattalo come un cane.

10 settembre 2019 ore 20:47 segnala
Vuoi migliorare la tua relazione di coppia? Tratta il tuo uomo come un cane.
Che detta così non è il massimo ma poi, se uno ci pensa su un po', molto meglio essere trattati come cani che come gatti.
Vero che i gatti, ed i felini in genere, sono eleganti ed affascinanti ma vengono castrati.
D'accordo, al momento i testicoli mi sono del tutto inutili ma metti che la Dea Afrodite decida di farmi incontrare qualche fanciulla affascinante e vogliosa di me, eventualità improbabile ma non impossibile, le palle mi possono ancora servire.

Potrebbe sembrare una cazzata il paragone cane-uomo ma non lo è.
Pensateci un attimo:
gestire un cane non è poi sempre una passeggiata.
Spesso fanno danni, tipo rosicchiare parti di mobili e poi, con qualsiasi tempo, devi portarli fuori la mattina presto, la sera tardi e raccogliere la cacca.
Ma farlo non vi pesa affatto vero? Perché li amate così come sono.
E allora perché non applicare lo stesso principio al rapporto con i maschietti?
Non dimenticate che non dovrete portarli fuori e nemmeno raccogliere la loro cacca.

Secondo la psicologa Suzanne Phillips, che ha pubblicato un articolo sul network Psychcentral, in questo ambito si applica molto bene il principio di "ricevi ciò che dai":
è quello che diamo di positivo nella relazione che la rende così speciale e piacevole, e non il fatto che il cane o il gatto (o il partner) siano esseri meravigliosi, come sicuramente sono.
In altre parole, se diamo il meglio riceviamo il meglio.

So che li state aspettando con ansia e, quindi, bando agli indugi!
Andiamo con i 5 consigli che potete decifrare dai vostri animali domestici e che dovreste riportare nella nostra vita di coppia.

Salutarsi e coccolarsi
Pensate a quante coccole fate al vostro cagnolino quando lo ritrovate dopo una giornata passata al lavoro e anche se siete incazzate.
Ecco, lo stesso dovreste fare con il vostro ometto.
Attenzione però: a differenza del cane, se un uomo si mette a pancia in su vuole un pompino e non che gli facciate i grattini sul pancino.
La morale è: se siete incazzate con la vostra collega non è che sfogare le vostre frustrazioni con il vostro lui risolva la faccenda.
Mica è colpa del vostro uomo se lei fa carriera e voi no; iniziate a succhiarlo al vostro capo e vedrete che anche voi otterrete la promozione ambita.

Non avere aspettative negative
Così come il cane non si arrabbierà se tornerete a casa tardi, nemmeno il vostro uomo lo farà. Anzi, mai tornare a casa prima del previsto che magari lui è ancora lì a scoparsi la vicina di casa.
In altre parole, siate voi stesse e sarete amate.

Perdonarsi
Siete tornate a casa e scoprire che Ursus, il vostro incrocio tra un rottweiler ed una mietitrebbia, ha sgranocchiato il vostro set di piacere, composto da 15 tra dildi e vibratori.
Che fate? Gli date fuoco oppure, dopo una sgridata, siete già lì ad accarezzarlo?
E allora perché portate rancore al vostro uomo per settimane?
Cosa ha fatto? Si è scopato vostra sorella? Anche vostra mamma? E si è reso protagonista di un'orgia con vostra nonna e le sue amiche della tombola?
Beh si, allora fate bene ad essere incazzate con lui.

Non giudicarsi o presupporre
Io amo le donne e questo a prescindere dal fatto che mi scopino oppure no.
Ma una cosa la devo dire: vi fate troppe menate.
Pensate sempre che dietro un'azione vi siano secondi fini, una trama oscura ordita dal vostro lui per farvi un dispetto.
Se il vostro cane, giocando, rompe un vaso risalente alla dinastia Qin ed appartenuto all'imperatore Qianlong pensate l'abbia fatto apposta per torturarvi con un dispetto?
Allo stesso modo se il vostro uomo fa qualcosa che non ritenete giusto, non è detto che vi stia facendo un dispetto.
Quindi niente dietrologie.

Accettarsi così come si è
Chi ha un animale domestico lo ama a prescindere dai loro pregi, difetti o dal giudizio degli altri.
Ed è così difficile fare lo stesso con il vostro uomo?
Perché cercate sempre di farli cambiare? E perché vi fate influenzare dai giudizi degli altri?

Io sono gattofilo e, quindi, dovrei trattare la mia donna come tratto una gatta, cosa che peraltro faccio.
La riempio di coccole e di attenzioni, quando fa dei danni ne rido e non mi incazzo e mi piace così com'è.
Il fatto, poi, di essere un gattofilo fa si che non pretenda nulla da lei, solo che si lasci amare e coccolare.
Un gatto ti concede il privilegio della sua compagnia e io vivo la compagnia femminile con lo stesso spirito.
Ecco perché vivo le donne come un dono.
Inoltre il gatto è un animale libero e così lascio libera la mia donna di fare ciò che vuole e di essere se stessa.
Del resto chi ha gatti sa benissimo che mai faranno quello che noi vogliamo ed è questo che li rende animali stupendi.

Ovviamente quando dico "la mia donna" intendo la mia Morosa ma anche le mie AA e qualsiasi altra donna che in quel momento è insieme a me.

5231819d-07cb-4792-b987-3105ea3cc0cf
Vuoi migliorare la tua relazione di coppia? Tratta il tuo uomo come un cane. Che detta così non è il massimo ma poi, se uno ci pensa su un po', molto meglio essere trattati come cani che come gatti. Vero che i gatti, ed i felini in genere, sono eleganti ed affascinanti ma vengono...
Post
10/09/2019 20:47:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Cagnolino2018 10 settembre 2019 ore 21:10
    Mia moglie ha fatto cosi con me
  2. Cunnitheone 10 settembre 2019 ore 21:39
    Se è diventata tua moglie immagino abbia funzionato
  3. Cagnolino2018 10 settembre 2019 ore 21:44
    si anche troppo

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.