"sono costretto/a....."

08 novembre 2019 ore 08:06 segnala
Quando dialogando mi viene detto "sono stata costretta/o a cambiare nick....etc"
ripenso ad un evento della mia vita,una tipica cena tra colleghi.
Una serata in pizzeria con colleghe e colleghi, un modo per legare maggiormente con chi condivide la quotidianità.
A fine pasto arrivò il limoncello, anche a me piace ma un bicchierino e niente altro, non amo chi si ubriaca.
I colleghi nonostante il mio diniego riempirono per la seconda volta il bicchierino e così rimase. Fecero lo stesso con alcune colleghe che a differenza mia lo svuotavano tutte le volte che veniva riempito, a fine pasto ubriache mi dissero " mi hanno costretta a bere "....costrette a bere.
0c1a0b1c-f2f1-4db0-ba86-71e5eb54c0ec
Quando dialogando mi viene detto "sono stata costretta/o a cambiare nick....etc" ripenso ad un evento della mia vita,una tipica cena tra colleghi. Una serata in pizzeria con colleghe e colleghi, un modo per legare maggiormente con chi condivide la quotidianità. A fine pasto arrivò il limoncello,...
Post
08/11/2019 08:06:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. MidnightGambler 08 novembre 2019 ore 11:51
    In effetti, dubito avessero una pistola alla tempia con l'alternativa "bevi o sparo". Per quanto mi riguarda, avrebbero fatto una figura migliore con "sì, mi andava di inciuccarmi come se non ci fosse un domani e l'ho fatto, e allora?"

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.