riflessioni ingarbugliate

22 novembre 2016 ore 08:17 segnala
Oggi ho scritto un post d'istinto (come sempre) ho dialogato in pvt con un 21enne e mi ha bloccata al mio no alla richiesta di invio foto.
Istintivamente ho confrontato questo ragazzo universitario con i figli di amici e sono stata "sgridata" perchè accetto di dialogare anche con giovani.
Mi hanno spiegato che non posso aspettarmi altro da loro
A questo punto mi chiedo fino a che età devo considerarli troppo giovani per dialogare con me? considerando i miei 53 anni ...
I 40enni vanno bene, oppure 13 anni di meno sono ancora troppi?
ribadisco che è solo dialogo e niente di più
C'è un limite massimo di età? posso parlare con 66enni?

Non devo parlare con tutti, devo fare selezione.
Considerando la mia esperienza personale in chat il 98% non cerca dialogo ma altro, quindi non dovrei sperare nel 2%?

Riassumendo mi chiedo anzi vi chiedo (se mai qualcuno leggerà questo blog)
Che range di età devo tener conto per poter rispondere ai pvt?
Posso parlare con le donne?
Perchè devo agire diversamente in chat?
Perchè devo trattare diversamente le persone?
Perchè per voi (per molti di voi) è così importante la presenza di una foto?
0c02cc86-b222-4e8b-9a86-eccfb3c631c9
Oggi ho scritto un post d'istinto (come sempre) ho dialogato in pvt con un 21enne e mi ha bloccata al mio no alla richiesta di invio foto. Istintivamente ho confrontato questo ragazzo universitario con i figli di amici e sono stata "sgridata" perchè accetto di dialogare anche con giovani. Mi hanno...
Post
22/11/2016 08:17:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Felicito 27 novembre 2016 ore 18:54
    L'età è solamente una forma mentale che molto spesso esula dall'anagrafe.
    L'età identificata dal trascorrere del tempo è utile principalmente per la valutazione del valore di mercato di oggetti ed animali.
    Per le persone una preclassificazione può risultare molto spesso errata e/o fuorviante.
    Il chiacchierare con tutti offre invece diverse possibilità e vantaggi primo tra tutti il poter conoscere e scoprire quanto in caso contrario ci rimarrebbe sconosciuto rimanendoci quindi precluso e contornato da un'aura di indefinizione.
    Ad ogni modo questo è solamente il mio parere e lungi da me l'aver l'arroganza che io possa essere dentore di verità assolute.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.