Moufflon eyes in my head.

01 giugno 2019 ore 20:37 segnala
Stramazzato da un telegrafico “sai, con quello che mi è capitato con la mia precedente relazione, non me la sento di legarmi a qualcuno”, sono rimasto in piedi a fatica. Frastornato ,barcollante e appeso alla corda più alta, ma a occhi asciutti.
Un puerile “Aveva il fiato pesante, russava con tenacia e aveva dei piedi anticarro” era solo un meccanismo di difesa che incerottava il mio esserci restato di merda.
Percepire che sei stata l’ennesima occasione scivolata sulle scale di un pollaio quando pensavo fosse fatta, è dura da mandar giù.
Convinta che il tempo medica tutto, volendo rispolverarmi in preda a qualche voglia bollente, due mesi dopo mi hai scritto.
Solito rito: “Ho fatto questo, ho fatto quello”, “Non sai quanto sto lavorando”, complimenti random vari e foto con occhioni da cerbiatta (o anche da muflone, va là).
Non mi andava di essere sgarbato, per cui ho evitato polemiche con una poker face che manco un pluriomicida durante un interrogatorio.
Non posso dire di odiarti, ma tranquilla che mostre, cinema, cene e letto, li condividerò con chi il passato l’ha chiuso in una cella a doppia mandata.

7a9760a9-ac4b-47c8-aa4e-7450661ebdfc
Stramazzato da un telegrafico “sai, con quello che mi è capitato con la mia precedente relazione, non me la sento di legarmi a qualcuno”, sono rimasto in piedi a fatica. Frastornato ,barcollante e appeso alla corda più alta, ma a occhi asciutti. Un puerile “Aveva il fiato pesante, russava con...
Post
01/06/2019 20:37:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.