Salvador Dalì – L’ultima cena

15 giugno 2018 ore 20:13 segnala


Uno dei quadri più rappresentativi e interessanti realizzati da Salvador Dalí è senza altro L’ULTIMA CENA. Realizzato nella primavera del 1955 e oggi conservato alla National Gallery of Art diWashington. L’opera è un dipinto a olio su tela delle dimensioni di 167 cm × 268 cm.
L’autore, in questa opera, affronta in particolar modo il tema dell’arte sacra. La sua pittura oscilla fra il sacro ed il profano, sconvolgendo la classica iconografia tradizionale e utilizzando simboli esoterici difficili da interpretare. L’autore si ispira sicuramente al famosissimo affresco di Leonardo Da Vinci e ad altri esempi pittorici di celebri artisti che trattano il tema topico dell’arte sacra. Dalí, con questo dipinto, sconvolge i canoni della classica iconografia tradizionale.
Nella sua tela, il pittore raffigura Gesù donandogli sembianze androgine, attribuendogli i lineamenti di Gala, la moglie di Dalì. Questa provocazione venne definita blasfema dal mondo cattolico e suscitò un comprensibile scandalo alla sua prima esposizione.
Nel dipinto si può notare come la figura del Cristo risulti essere attraversata da una intensa sorgente luminosa che proviene dall’incantevole paesaggio alle sue spalle, rappresentato dalla baia di Port Lligat, sita nelle vicinanze della casa del pittore. Gesù risulta quindi apparentemente seduto a tavola con i discepoli, mentre invece si trova immerso nell’acqua con una barca di fronte......


inizio del post condiviso da
http://www.novikos.com/2018/06/08/salvador-dali-lultima-cena/

dal sito
www.novikos.com
9955eb12-0693-41a5-a360-ee0f64075dcb
« immagine » Uno dei quadri più rappresentativi e interessanti realizzati da Salvador Dalí è senza altro L’ULTIMA CENA. Realizzato nella primavera del 1955 e oggi conservato alla National Gallery of Art diWashington. L’opera è un dipinto a olio su tela delle dimensioni di 167 cm × 268 cm. L’autor...
Post
15/06/2018 20:13:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.