Salvador Dalì – La persistenza della memoria

16 giugno 2018 ore 11:09 segnala


Nel suo dipinto più famoso, La persistenza della memoria, Salvador Dalì esprime la sensazione dilatata del tempo, simboleggiata dal liquefarsi degli orologi.
Anche se di piccole dimensioni, il quadro è molto suggestivo e rimanda simbolicamente all’aspetto psicologico del tempo. Un aspetto indubbiamente soggettivo e legato alla nostra percezione che segue una logica del tutto irrazionale vincolata ai nostri stati d’animo e ai ricordi. Gli orologi raffigurati segnano tutti un orario differente proprio perché la nostra memoria è altalenante e non sempre funziona.
L’orologio non deformato indica la nostra memoria funzionante, quello deformato, di cui non si riesce ad intravedere l’ora esatta, simboleggia la mancanza della memoria. Quando dormiamo emerge, attraverso i sogni, la nostra parte irrazionale e nascosta, quando siamo svegli non vi è più alcun disordine e tutto appare chiaro; vi è una cronologia precisa che nel sogno è del tutto inesistente.
Riferendosi all’opera in questione, il pittore afferma: « Il quadro rappresentava un paesaggio vicino a Port Lligat, le cui rocce erano illuminate da un trasparente e malinconico crepuscolo.......

inizio del post condiviso da
http://www.novikos.com/2018/06/06/salvador-dali-la-persistenza-della-memoria/

dal sito
www.novikos.com
940db433-b586-41bc-a1ff-fea36cecb4c8
« immagine » Nel suo dipinto più famoso, La persistenza della memoria, Salvador Dalì esprime la sensazione dilatata del tempo, simboleggiata dal liquefarsi degli orologi. Anche se di piccole dimensioni, il quadro è molto suggestivo e rimanda simbolicamente all’aspetto psicologico del tempo. Un as...
Post
16/06/2018 11:09:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.