Sogno di un pomeriggio

09 agosto 2017 ore 10:52 segnala

Un aereo passa in alto, lento, legato ad un filo di aria bianca. Mi attacco a quel filo e mi lascio trasportare. Dondolo e mi godo il panorama ed il pilota mi offre un pezzo di pizza bianca con la mortadella. Un sorriso mi sporca la faccia, ma con un fazzoletto mi pulisco lasciando qualche macchia. Mille formiche mi solleticano la pancia e un uccello mi racconta i tradimenti di sua moglie. Le nuvole sono ruvide, e passando una mi graffia un braccio. Dalla ferita non esce sangue ma vino. Dall’oblò una ragazza mi strizza l’occhio e forse ci sta, ma sono le quattro, fa caldo e oggi proprio non mi va. Mi riconsolo guardando il mare dall’alto, che sembra un campo di kiwi blu. Ne colgo uno ma non è maturo e lo getto al vento, un coccodrillo lo mangerà. L’orologio si è fermato, e i miei capelli non si muovono. L’orizzonte è piatto e al di là scorgo una cascata di “Fanta” fresca. Ci metto una fetta di limone e ne bevo un po’. Rutto allegro in faccia alla vita che a guardarla bene sembra solo il soffio di un’elica. In fondo sono contento, anche se il sole mi chiude gli occhi.
Poi scatta il semaforo. E’ tardi.
61c1b7dc-2991-48be-a146-b802f09b4fdb
« immagine » Un aereo passa in alto, lento, legato ad un filo di aria bianca. Mi attacco a quel filo con una mano, mentre con l’altra mi accendo una sigaretta, e mi lascio trasportare. Dondolo e mi godo il panorama ed il pilota mi offre un pezzo di pizza bianca con la mortadella. Un sorriso mi spo...
Post
09/08/2017 10:52:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.