"Lo studio delle diverse fedi creerebbe confusione

10 settembre 2009 ore 10:15 segnala
Ecco,finalmente,ci mancava in questi tempi di crisi una parola di conforto,un qualcosa che ci indicasse la giusta e retta via da seguire. Tempi bui,dominati dal danaro e dalla corruzione,dall'odio e dall'egoismo,tempi moderni in cui l'uomo ha perso ogni valore e vive nell'incertezza. Bisogna salvaguardarlo questo uomo,intervenire sin dalla più tenera infanzia e indicargli la via...dargli almeno una certezza in questo mondo. E chi poteva arrivare a tanto se non loro,i custodi della verità,gli unici custodi della fede autorizzati a parlare niente po-po-di-meno-che da illo in persona,momentaneamente assente perchè occupato in una vacanza dopo le fatiche per aver creato il creato.Ferie eterne naturalmente...quindi in sua vece eccoli la...loro...gli unici che di lui hanno anche il numero di cellulare che però pare sia momentaneamente irraggiungibile.

Bravi!Clap clap...ce l'avete fatta a sparare un altra delle vostre stronzate!!

CITTA' DEL VATICANO - L'insegnamento dell'ora di religione nelle scuole non può essere sostituito "con lo studio del fatto religioso di natura multiconfessionale o di etica e cultura religiosa"
No?? E perchè?
''La natura e il ruolo dell'insegnamento della religione nella scuola - recita la lettera firmata dal cardinale Zenon Grocholewski e da monsignor Jean-Louis Brugue's, presidente e segretario del dicastero vaticano - è divenuto oggetto di dibattito e in alcuni casi di nuove regolamentazioni civili, che tendono a sostituirlo con un insegnamento del fatto religioso di natura multiconfessionale o di etica e cultura religiosa, anche in contrasto con le scelte e l'indirizzo educativo che i genitori e la Chiesa intendono dare alla formazione delle nuove generazioni''E gli altri?Pensate solo ai cattolici,ma ai genitori atei,agnostici e di altre fedi non pensate?
''se l'insegnamento della religione fosse limitato ad un'esposizione delle diverse religioni, in un modo comparativo e neutro, si potrebbe creare confusione o generare relativismo o indifferentismo religioso''.
ah si?Invece è meglio mantenere tutti ignoranti ed indifferenti alle altre culture vero?

Dei veri geni.E con un tempismo davvero eccezionale ecco che la notizia ieri subito è stata rimbalzata in tutti i TG giusto per non perdere l'abitudine ad esercitare il diritto alla persuasione. E si,perchè il documento è in chiaro contrasto alla recente sentenza dal Tar del Lazio che escludeva i professori di religione dagli scrutini.La sentenza infatti dice che: "Avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche, dà luogo ad una precisa forma di discriminazione, dato che lo Stato italiano non assicura la possibilità per tutti i cittadini di conseguire un credito formativo nelle proprie confessioni o per chi dichiara di non professare alcuna religione, in Etica morale pubblica".

Ora,fermo restando che la Chiesa ha tutto il diritto di pensarla come vuole la politica(se ne fosse capace) dovrebbe chiaramente tener conto di questa sentenza ma anche e soprattutto di un principio che si trova scritto nella Costituzione ovvero che lo Stato è laico e per tanto laica deve essere assolutamente anche la scuola. Lo Stato deve garantire pari dignità a tutti i suoi cittadini e non solo ai credenti di una religione. La scuola deve insegnare e non indottrinare. Ci vuole così tanto a capirlo? Beh evidentemente si. Ancora una volta la chiesa cattolica dimostra la sua debolezza di pensiero. Mi dovrebbero infatti spiegare in che modo un ragazzo che ha la possibilità di studiare in maniera neutra varie religioni si dovrebbe confondere!! La verità è mio caro papino che voi sapete di essere tra le tante religioni la più "debole". Debole naturalmente nella sua struttura religiosa spirituale perchè in quanto a forza materiale e persuasiva siete ancora tra i primi assoluti.

E si,voi lo sapete che tutto ciò su cui si poggia la vostra fede poggia su un cumulo di inesattezze storiche,di continui aggiustamenti,di menzogne e reinterpretazioni e quindi,avete paura che le masse,intorpidite dalla tradizione possano finalmente paragonare la vostra religione con le altre. Voi temete soprattutto la "confusione" che si genererebbe tra le vostre fila,non pronte e sostenere un pensiero filosofico libero e moderno,inchiodate ad una dottrina ed un dogma così tanto assoluti ed indiscutibili quanto inutile e antico,non certo adatto ad un mondo in evoluzione. Beh certo...non che a voi l'evoluzione sia mai andata giù...figuriamoci se potete mettere in discussione voi stessi evolvendovi e cambiando!! No,non potete. Ed allora iniziate con ciò che sapete fare meglio ovvero mettendo tra gli uomini il seme della discordia...instillando nelle menti la paura. Questo sapete fare...evocate lo spettro della confusione perchè sapete bene che solo così potete continuare a "trattenere" una fetta cospicua di persone sospese tra cieca dottrina e antica tradizione.
11101501
Ecco,finalmente,ci mancava in questi tempi di crisi una parola di conforto,un qualcosa che ci indicasse la giusta e retta via da seguire. Tempi bui,dominati dal danaro e dalla corruzione,dall'odio e dall'egoismo,tempi moderni in cui l'uomo ha perso ogni valore e vive nell'incertezza. Bisogna...
Post
10/09/2009 10:15:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.