Bibbia utile nelle scuole?Chi dice ciò,l'ha letta?

15 settembre 2010 ore 13:45 segnala
MILANO - Una proposta che farà discutere. «La lettura della Bibbia nelle scuole è un'iniziativa a cui sono favorevole come ministro, come credente e come cittadina italiana». Lo scrive il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini sul periodico cattolico «Famiglia Cristiana». LA PROPOSTA - «La scuola - spiega la Gelmini - deve istruire i ragazzi ma deve anche formare dei cittadini responsabili e degli adulti consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri.

 Ah ma che bella notizia!!Cara Mariastella senza di te come faremmo?Per fortuna la scuola e la società grazie a questa tua nuova rivoluzionaria iniziativa finalmente saranno salve!Certo...sta benedetta Bibbia per fortuna ha dentro veramente tutto ciò che serve ad un moderno ragazzo italiano:indicazioni precise e puntuali,talmente tanto precise e puntuali che se le avessimo seguite tutte come st'imbecilli ancora continuano a ripetere tutti i giorni oggi assomiglieremmo esattamente a quelle società che dalla Bibbia non si sono discostate manco di una virgola ovvero i popoli islamici che ancora oggi lapidano ad esempio. Questo insieme di valori e insegnamenti, nel mondo occidentale, è rappresentato dalla tradizione cristiana».

Per il ministro Gelmini, «è quindi importante che i nostri figli, nel bagaglio di conoscenze che la scuola deve garantire loro, possano incontrare fin da subito un testo che ha determinato la nascita della civiltà in cui viviamo e che parla ai cuori e alle coscienze di tutti». Del resto, ricorda, «l'Occidente è stato edificato sugli insegnamenti del cristianesimo ed è impossibile, senza comprendere questa presenza, studiare la sua storia, capire la filosofia, conoscerne l'arte e la cultura» nè si può «dialogare e confrontarsi in modo proficuo con le altre culture».

Ed allora a me verrebbe proprio da chiedere a questa imbecille di turno che continua ad ignorare che l'Europa così com'è, è figlia dell'illuminismo prima di tutto e che, la cultura cristiana,quella ebraica,quella islamica avranno certamente avuto elementi non disprezzabili al loro interno ma che il pensiero occidentale ha potuto evolversi solo quando l'illuminismo ha ripreso il discorso forzatamente interrotto della filosofia e del pensiero greco e quella si è la nostra radice comune.

 Mi verrebbe altresì da chiedere a questa imbecille se qualche volta,magari per sbaglio se l'è letta la Bibbia...no,così,tanto per capire di cosa parliamo!Magari parliamo di due libri differenti.Beh,io parlo di quel libro frutto di aggiustamenti nei secoli,di quel libro che nel vecchio testamento grossomodo descrive la vita di un popolo e da ad esso delle regole. Parlo di quel libro pieno di contraddizioni dove chi legge non capirà mai nulla se non lo legge con l'occhio critico di chi conosce la storia mettendo completamente da parte qualsiasi ipotesi di sacralità.

Cara Mariasella...io non credo che tu l'abbia mai letto quel libro altrimenti sapresti che vi sono parti e versi tutt'altro che edificanti per un ragazzo e che anzi,al contrario di quel che sostieni da perfetta ignorante quale sei che essa invece è intrisa d'odio...odio di uomini contro altri uomini,odio di uomini contro le donne ed odio di un presunto dio verso gli stessi uomini da lui infallibilmente creati!E così,magari se leggessi nel Deuteronomio

 Deuteronomium, VI-V sec a.e.c.
La donna non si metterà un indumento da uomo né l'uomo indosserà una veste da donna; perché chiunque fa tali cose è in abominio al Signore tuo Dio. (22, 5)
Quando un uomo verrà colto in fallo con una donna maritata, tutti e due dovranno morire: l’uomo che ha peccato con la donna e la donna. (22, 22)
Quando una fanciulla vergine è fidanzata e un uomo, trovandola in città, pecca con lei, condurrete tutti e due alla porta di quella città e li lapiderete così che muoiano: la fanciulla, perché essendo in città non ha gridato, e l’uomo perché ha disonorato la donna del suo prossimo. (22, 23)
Non entrerà nella comunità del Signore chi ha il membro contuso o mutilato. Il bastardo non entrerà nella comunità del Signore; nessuno dei suoi, neppure alla decima generazione, entrerà nella comunità del Signore. (23, 2)

Salmi salmi, III sec. a.e.c.
Osserva il giusto e vedi l’uomo retto, l’uomo di pace avrà una discendenza. Ma tutti i peccatori saranno distrutti, la discendenza degli empi sarà sterminata. (37, 37)

 Sapienza Sapientia, ca. 5o a.e.c.
I figli di adulteri non giungeranno a maturità; la discendenza di un’unione illegittima sarà sterminata. Anche se avranno lunga vita, non saran contati per niente, e, infine, la loro vecchiaia sarà senza onore. Se poi moriranno presto, non avranno speranza né consolazione nel giorno del giudizio, poiché di una stirpe iniqua è terribile il destino. (3, 16)

Siracide
Siracides, ca. 180 a.e.c.
 Non aspettare a convertirti al Signore e non rimandare di giorno in giorno, poiché improvvisa scoppierà l’ira del Signore e al tempo del castigo sarai annientato. (5, 7)
Ogni malizia è nulla, di fronte alla malizia di una donna, possa piombarle addosso la sorte del peccatore! Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio, tale la donna linguacciuta per un uomo pacifico. (25, 18)

 Levitico
 Leviticus, VI-V sec a.e.c.
Quando una donna abbia flusso di sangue, cioè il flusso nel suo corpo, la sua immondezza durerà sette giorni; chiunque la toccherà sarà immondo fino alla sera. (15, 19)
Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l’adultero e l’adultera dovranno esser messi a morte. (20, 10)
Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (20, 13)
Se uno ha un rapporto con una donna durante le sue regole e ne scopre la nudità, quel tale ha scoperto la sorgente di lei ed essa ha scoperto la sorgente del proprio sangue; perciò tutti e due saranno eliminati dal loro popolo. (20, 18)
 Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come egli ha fatto all’altro: frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatta all’altro. (24, 19)

Esodo
Exodus, VI-V sec a.e.c.
Colui che offre un sacrificio agli dèi, oltre al solo Signore, sarà votato allo sterminio. (22, 19)

Per non parlare poi dei trip proposti da Ezechiele che vi risparmio(andateli a leggere se siete curiosi!)o di tante altre parti tutt'altro che ricche di messaggi positivi. Quindi,concludendo...la domanda è:cara Mariastella,non sarebbe meglio forse insegnare ai ragazzi quella bella materia chiamata Educazione Civica che, insieme alla storia, rappresenta si la base culturale su cui,una moderna civiltà dovrebbe poggiare e lasciar perdere questo ciarpame buono magari per i creduloni ma, non certo necessario affinchè una società già moderna non torni ad essere fanatica come le stesse civiltà che per quelli come voi rappresentano i nemici dell'occidente?

Ps ho di nuovo bestemmiato mettendo in dubbio l'insegnamento di dio...ok...lapidatemi pure:

Chi bestemmia il nome del Signore dovrà essere messo a morte: tutta la comunità lo dovrà lapidare. (24, 16)Levitico.
11743503
MILANO - Una proposta che farà discutere. «La lettura della Bibbia nelle scuole è un'iniziativa a cui sono favorevole come ministro, come credente e come cittadina italiana». Lo scrive il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini sul periodico cattolico «Famiglia Cristiana». LA PROPOSTA -...
Post
15/09/2010 13:45:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.