biohacker,i pirati della terra: post noioso,non leggetelo

27 ottobre 2011 ore 01:24 segnala
L'Ufficio Europeo dei Brevetti (l'Epo - European Patent Office) sta rilasciando brevetti per vegetali e sementi dalle particolari caratteristiche (non solo per quelle geneticamente modificate)e ciò di fatto è l'ennesima vittoria delle multinazionali come Monsanto,Bayer.,Basf,Dupont solo per citare le maggiori e più conosciute. Si,lo so,i più che hanno fatto lo sforzo di leggere queste prime righe non sbadigliando avranno già detto un : e sti cazzi!! Ecco perchè restiamo pecore!! Non ci informiamo,non riusciamo mai a vedere al di la del nostro orticello!!

Il problema è però proprio il diritto ad avercelo un orticello in futuro!!E naturalmente il problema è di carattere mondiale e tocca nel concreto gli interessi di tutti ma soprattutto dei più poveri. Ma per questo non c'è problema poiche più poveri lo stiamo diventando comunque tutti.
In concreto cosa significa brevettare una pianta o una semente? Significa che quella pianta e quei semi che essa produrrà sono di proprietà di chi li vende e tu,contadino dopo aver fatto il tuo raccolto non potrai più fare come si è sempre fatto ovvero tenere da parte un quantitativo di semi per riusarlo o per venderli. Se lo farai violerai il “copyright” e infrangerai una legge!

E si,questo ben lo hanno capito per primi gli scozzesi ,nel 1995,quando un contadino per aver venduto patate coperte da brevetto per la semina si è visto affibbiare a mo di esempio una condanna esemplare per mano della British Society for plant Breeders. Il pover uomo dovette pagare 30mila sterline per diritti di proprietà evasi. Messi i primi “semi” giuridici, le multinazionali hanno monopolizzato i mercati negli USA(figuriamoci...)e via via nel resto del mondo. E veniamo quindi a noi. Perchè la domanda che uno si deve porre è: se questi controllano il mercato globale delle sementi brevettate cosa succede in concreto?

In concreto succede che anche nell'agricoltura si azzera la legge della domanda e dell'offerta che ha sempre regolato i mercati e poche multinazionali decidono per tutti quali sono i prezzi. Inoltre i contadini debbono per forza comprare ogni anno le sementi e ciò significa che per loro è un costo maggiore di produzione che chiaramente scaricheranno sul consumatore finale. Inoltre il pericolo concreto(ma credo sia già avvenuto anche se non mi sono informato) è che il mercato agricolo sia poi soggetto alla speculazione finanziaria per cui se una banca scommette emettendo titoli su un dato di produzione di un determinato anno finisce che quei titoli falsano ulteriormente il mercato e così un prodotto da un giorno all'altro può deprezzarsi enormemente o salire vertiginosamente.

E chi paga? Ovvio...sempre il cittadino!! Ecco quindi che ,nonostante le polizie siano sguinzagliate a cercare i contadini “criminali” che violano la legge danneggiando quei poveretti delle multinazionali nasce il contadino pirata!! Il bio-hacker!! Già la parola ha assunto un significato negativo(ma guarda un po'...)perchè la gente non sa e non vuole sapere cosa sia in realtà un haker...ma in questo caso facciamo uno sforzo di comprensione!! Proprio come nei software vi sono quelli chiusi e quelli aperti, nell'agricoltura si sta creando un movimento contrario per condividere gli studi affinchè le sementi migliorino e contro brevettando i prodotti per renderli liberi!! Cioè per tornare ad essere di chiunque come è sempre stato!!

Quindi hacker o pirati per combattere i veri pirati che stanno distruggendo il mondo sottomettendolo ai loro voleri con la complicità di governi ottusi o nel migliore dei casi corrotti. E lo so,queste righe noiose le leggeranno più o meno distrattamente in pochi,forse una decina di persone. Ma non m'importa.La mia su qualcosa di importante ogni tanto provo a dirla e per chi volesse informarsi di più,oltre cercare su google,trova di seguito qualche link la cui lettura per me è stata interessante.

http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3758#axzz1bvmBikJF
http://www.molecularlab.it/news/view.asp?n=1996
http://www.resistenze.org/sito/te/pr/sa/prsa6l09.htm
http://books.google.it/books?id=7wAUqQFd7hkC&printsec=frontcover&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false
http://www.sblocchiamoli.org/it/notizie-topmenu-19/102-sementi-aumentano-i-brevetti.html
http://www.zoes.it/appunto/appunti/sblocchiamoli-tutti-monaco-protestare-contro-brevetti-piante-animali
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/professione-biohacker/2125904
http://www.repubblica.it/economia/2011/10/25/news/brevetti-23791788/?ref=HREC2-6
98bb6efd-4126-4f21-8689-adc409d3cc67
L'Ufficio Europeo dei Brevetti (l'Epo - European Patent Office) sta rilasciando brevetti per vegetali e sementi dalle particolari caratteristiche (non solo per quelle geneticamente modificate)e ciò di fatto è l'ennesima vittoria delle multinazionali come Monsanto,Bayer.,Basf,Dupont solo per citare...
Post
27/10/2011 01:24:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.