Certezze ed automobilisti della domenica

12 luglio 2009 ore 12:59 segnala
Ci sono circostanze in cui, la realtà, assume dei connotati particolari per cui, alcune certezze(o presunte tali) vacillano per lasciare il posto a sorprese. Chissà se nella sua teoria della relatività il buon vecchio Einstein pensava già agli ingorghi estivi sulle autostrade! Tutto è relativo egli diceva ed infatti aveva ragione! Chi va più veloce in una corsia di autostrada tra un pedone ed un auto? La risposta normalmente ovvia è l'auto...ma prova a mettere quella stessa auto(può essere anche un Ferrari!!)nel tratto di autostrada tra Parma e Bologna come ieri e discutiamone su chi va più veloce!! A piedi facevo prima...in auto ci ho messo tre ore...cinque per arrivare a Senigallia...tutto è relativo...e se sei in estate e ti imbatti in questa orda selvaggia di turisti ed autisti della domenica ecco che i concetti di velocità vanno rivisti tutti!

Una cosa è certa: la mia avversione contro tutti questi automobilisti. Non sanno guidare. Non dovrebbero mettersi in viaggio.Ed invece son tutti li,tutti insieme in un orgia di disattenzione,eccessiva prudenza,eccessiva voglia di mettere a repentaglio la propria vita ed eccessiva incapacità di capire cosa stanno facendo. Vi odio!Gente che non guarda mai lo specchietto retrovisore o gente che crede che per il solo fatto che è uscito di casa a bordo del suo mega suv, tutto lucido lucido, gli altri davanti scompaiono non appena egli si avvicina. Ed è così,che sta  orda di imbecilli riesce nel miracolo di tamponarsi in autostrada!!Ma come si fa dico io?E così...rallentamenti,code,incidenti e quel cartello che ti dice: tranquillo,ora c'è Tutor e non succede nulla...ma vaffanculo...la verità è che la metà degli italiani la patente non dovrebbe averla...altro che Tutor e limiti ecc ecc.

Molto pericolose sono le seguenti categorie che io se fossi investito del potere supremo provvederei ad azzerare trasformandoli tutti in braccianti agricoli al massimo muniti di carretto con buoi...altro che auto!

Lo Schumacher:E' quello che crede che la strada sia la sua,che nessuno sa guidare al limite come lui e che la sua auto sia dotata di prestazioni talmente eccezionali da garantirgli sempre la massima sicurezza,la massima aderenza e la massima velocità. In genere questi li vedi a bordo di utilitarie del tipo Uno,Peugeot 206 e via dicendo.
Lo sborone:Lo riconosci subito per tre costanti immutabili. E' vestito come un divo di Holliwood,ha l'immancabile cellulare saldato ad un orecchio ed è alla guida di un mega suv o di auto di grosse cilindrata.E' simile alllo Schumacher per comportamento ma con la differenza che mentre il primo ha (anche se non lo sa!!) dei limiti dovuti al mezzo questo invece fa le stesse cose al doppio della velocità.
Il prudente:In genere lo riconosci per la posizione di guida incurvata sul volante con il mento che fa tutt'uno con lo sterzo. Viaggia ad una velocità che non supera mai gli 80 km/h nemmeno in autostrada.E' accompagnato da moglie e figli piccoli urlanti che finiscono di rincoglionirlo. Lui guarda solo avanti...quel che succede dietro non son affari suoi.Lo specchietto potrebbe anche non esserci.
L'anziano:Guida in una maniera incostante ed incerta: ora si sposta a destra...un attimo dopo senza alcun motivo scarta a sinistra...frena ed accellera senza riuscire mai a trovare una costante. Affronta una curva con la paura che avevano gli antichi delle colonne d'Ercole...la sua frenata inizia un chilometro prima della curva e prosegue anche nella curva stessa.
Il neo patentato:Nessuno gli ha insegnato davvero a guidare ed infatti non lo sa fare!Non riesce a valutare la distanza di sicurezza,non capisce a che velocità arrivi l'auto di fronte e in genere ha le aggravanti di un padre più idiota di lui che gli mette in mano un macchinone e degli amici imbecilli coi quali vuole fare bella figura;la selezione naturale di Darwin ci verrebbe anche in aiuto se non fosse che spesso purtroppo questi non si ammazzano da soli contro un palo ma coinvolgono persone innocenti.
Lo stressato:In genere è un uomo d'affari,un commerciante,un commesso viaggiatore o comunque qualcuno che è abituato a fare 1000 cose insieme e lo fa anche in auto:guida mentre telefona,fuma,cambia stazione allo stereo,legge e mangia o beve.Qualcuno di questi a volte è riuscito anche a superarsi avendo una donna a lato che gli faceva il servizietto!Seguono il motto del "il mondo è intorno a te" quindi non se ne curano affatto.
L'autista della domenica: lo conoscete tutti: la sua auto è lucidissima,nuovissima ed accessoriatissima. La settimana tiene l'auto in garage sotto un doppio strato di telo protettivo. La domenica la tira fuori e la guida tutto impettito.Allo stesso modo del prudente non guarda gli specchietti perchè si potrebbero con la forza della vista consumare.Ascolta radiomaria o qualche cazzata simile ed affida la sua guida ai santini di padrepio o di qualche altro santo che tiene in bella mostra.

Le suddette categorie non fanno alcuna differenza in base al sesso: maschi o femmine si distribuiscono equamente tranne forse nella categoria degli sbooroni che vede una schiacciante predominanza maschile credo per questioni ormonali. A tutti questi ,seduta stante straccerei immediatamente la patente...et voilà problema del traffico risolto insieme a quello degli incidenti abbattuti almeno del 90%  ed inquinamento automobilistico dimezzato! :D

10976411
Ci sono circostanze in cui, la realtà, assume dei connotati particolari per cui, alcune certezze(o presunte tali) vacillano per lasciare il posto a sorprese. Chissà se nella sua teoria della relatività il buon vecchio Einstein pensava già agli ingorghi estivi sulle autostrade! Tutto è relativo egli...
Post
12/07/2009 12:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.