Descrizione di un fumetto

03 agosto 2010 ore 10:35 segnala
Nel mio ambiente di lavoro trovarne uno "normale" credo sia un impresa impossibile. I tecnici ed in genere tutti quelli che lavorano dietro le quinte di un qualsiasi spettacolo di normale hanno poco. In maggioranza siamo uomini ma gradualmente si vedono sempre più donne fare questi lavori. In genere le vedevi come sarte,costumiste,truccatrici ma ne ho incontrate ed anche di molto brave che erano elettriciste,arrampicatrici,backliner ecc ecc. Tra loro e noi maschietti a parte il sesso non vi è alcuna differenza: strani agli occhi della gente siamo noi e strane son loro. Ok,in cosa consiste la stranezza mi chiederete e la risposta è: siamo diversi in genere nel modo di affrontare le cose,nel modo di vedere la vita. Un tecnico lo riconosci lontano un miglio: nel modo di vestire,di agire,di esprimersi.

La maggior parte sono iper tatuati ma non è un segno distintivo. Credo che un segno distintivo sia la personalità che ciascuno di noi ha forte. Se non fosse così in un ambiente come il nostro non sopravvivi due giorni! Ne ho visti di giovani scappar via! E' un mondo strano,con poche regole e poche certezze.Lo fai se lo sai fare ma anche se riesci a farlo con tutte le difficoltà che si presentano senza diventare pazzo e senza litigare. E' raro veder due tecnici litigare,molto più facile vederli dividersi una birra o una canna!Tutta questa premessa per parlare di una ragazzina che ha dimostrato di aver carattere anche se all'inizio pochi avrebbero scommesso su di lei.Certamente è stata aiutata dal fatto di lavorare con altre due ragazze. Ne parlo però non per questo ma perchè tra noi strani lei ha rappresentato un qualcosa di particolare. Io la vedo come una specie di cartone animato.

Già il nome(ma dico...la mamma...mah...) Moon Ray....raggio di luna...rappresenta una stranezza.Il fatto è che le si adatta!O lei si adatta al nome?Boh!Bresciana,costumista,tutto sommato carina e a tratti anche simpatica col suo intercalare “pota”;come tutti i giovani o quasi ha il difetto di essere troppo permalosa e impetuosa. Inoltre difficilmente puoi parlarci di qualcosa che non sia un argomento frivolo. Del resto l'ho giudicata un fumetto anche per delle cose che mi ha detto tipo l'aver provato a cucinare mentre la mamma non era in casa ed aver dato fuoco alla cucina o pochi giorni fa l'aver perso le chiavi della stanza in un tombino. Insomma,cose del genere tipiche di quelle persone con la testa tra le nuvole. Ma l'altro giorno mi ha raccontato alcune cose della sua vita che mi hanno intristito e colpito. Mi ha raccontato di un incidente in auto. Camion che trasporta tondini di ferro perde il carico che si riversa sulla macchina in cui viaggiava lei e i suoi amici. Gambe maciullate,rimane un mese in coma. Si riprende lentamente ma diviene consapevole che la sua carriera di atleta(era una promessa dello snow board) è finita e la vita le è cambiata.

Mi fa vedere le cicatrici sulle gambe che comunque non sono così evidenti(dice che col laser oggi fanno miracoli) ma io penso a quelle dentro la sua testa. La guardo con un altro sguardo. Più benevolo. Ha gli occhi tristi ma quando ride un po' le brillano. Era la sua prima turnee. Ce l'ha fatta. Il simpatico fumetto triste ha superato la prova. Non so se la rivedrò in futuri lavori ne cosa farà ma una cosa la so: dietro ognuno di noi spesso si nascondono storie del genere. Persone che hanno bisogno di provare a se stesse che possono farcela,persone che devono sentirsi libere. In una società come questa,in un mondo come questo,in lavori diversi non credo sarebbe possibile.Nel nostro mondo invece questa è la norma.Nel nostro mondo siamo tutti ugualmente normali perchè nessuno di noi è realmente normale!
11705846
Nel mio ambiente di lavoro trovarne uno "normale" credo sia un impresa impossibile. I tecnici ed in genere tutti quelli che lavorano dietro le quinte di un qualsiasi spettacolo di normale hanno poco. In maggioranza siamo uomini ma gradualmente si vedono sempre più donne fare questi lavori. In...
Post
03/08/2010 10:35:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.