Discorsi politici illuminanti

28 novembre 2011 ore 13:06 segnala
Un discorso che fa venire il vomito e che porta a chiedersi: ma possibile che nessuno abbia il coraggio di alzarsi e dirgli: ma che cazzo stai a dire?Ma togliti dalle palle!
No,non lo farà nessuno perchè chi lo circonda ancora con tanto di lingua penzoloni è come gli altri un quaquaraqua senza palle,gente interessata solo alle briciole che il loro padrone fa cadere a terra. Sta gente mi fa schifo.

Ecco il video (il link al video c'è giusto come prova,tanto per dire che non è un invenzione dei soliti giornalisti comunisti di Repubblica)

"Raddoppierò l'impegno per quanto l'organizzazione del partito - dice l'ex premier -. E per il nostro futuro e per la vittoria che dobbiamo conseguire siamo in ottime mani" aggiunge Berlusconi, facendo chiaro riferimento ad Alfano, che gli aveva appena ceduto la parola. "Stiamo già lavorando per disporci capillarmente
in tutta Italia - spiega ancora Berlusconi -, per creare dei team elettorali in tutte le sezioni, per arrivare dappertutto attraverso Internet, per scrivere il programma, frutto del nostro lavoro".


Ma perchè,ha mai smesso di occuparsi delle sue cose in questi anni?

I comunisti. "Siamo convinti - prosegue Berlusconi - che i nostri valori sono i migliori per la famiglia. Siamo convinti che la sinistra non sia matura, che il partito democratico, figlio o nipote del Pci, non sia un partito social-democratico. Noi siamo convinti che lo Stato deve essere al servizio del cittadino. Loro credono il contrario. Per questo dobbiamo continuare a combattere per la nostrà libertà".

E quando un puttaniere la cui moglie lo lascia proprio perchè denuncia che a lui gli si immolano giovani vergini minorenni parla di famiglia naturalmente è credibilissimo!

"Siamo scesi in campo nel '94, lasciando anche i mestieri che ci appassionavano, perché non volevamo che il Paese cadesse nelle mani dei comunisti - ricorda l'ex presidente del Consiglio -. Purtroppo si cerca di far passare nel dimenticatoio questa tragedia, ma noi ce la ricordiamo perché è stata la tragedia, quella del comunismo, più disumana e criminale per la storia dell'uomo".


Il fatto che te non abbia lasciato proprio un bel niente è secondario vero?Che poi il paese sia invece caduto nelle mani della miseria a te non te ne fotte vero?Ed il fatto che tu voglia far passare questo nel dimenticatoio perchè i ristoranti sono pieni non te lo ricorda nessuno in mezzo a quegli idioti che ti leccano il culo in quella platea?

Lo stato "fiscale". Dopo la minaccia "comunista", Berlusconi evoca ancora una volta anche il rischio di uno Stato di polizia tributaria, criticando l'obbligo del pagamento elettronico sopra una soglia di 300 euro. "In una norma del genere c'è insito il pericolo reale di uno stato di polizia tributaria. E' il contrario dello stato di diritto nel quale vogliamo continuare a vivere".

E non potevi essere più chiaro di così nell'illustrare i motivi per cui te sei in politica!Ora a chi lo difende dopo ste dichiarazioni e tutto quello che non ha fatto per il paese ed ha fatto per se dico: ma che cazzo serve che faccia ancora per essere considerato una sciagura? Ormai il prossimo passo è che si impossessi di un arma nucleare e la lanci sull'italia...


"Per questo scesi in campo nel '94", ribadisce l'ex premier, "per questo siamo stati, siamo e resteremo in campo. Per garantire ai nostri figli di poter vivere in un Paese democratico e libero. Con tutte le nostre forze, come un partito che ha la carta della democrazia, come Popolo della Libertà, per garantire a ciascuno di noi un futuro di libertà e prosperità".

Democratico e libero?Prospettive? Ma vaffanculo va!!

Un intervento breve, quello di Berlusconi, che restituisce la parola ad Angelino Alfano, il "futuro" in "buone mani" del Pdl. E il segretario ringrazia smontando il teorema che la crisi dei mercati, dell'euro, dell'Europa e del dollaro dipendesse dal solo Berlusconi. E che, rimosso l'ex premier, la tempesta si sarebbe calmata.

No,infatti la crisi l'avete sempre negata...era tutto a posto...

L'alleanza con la Lega. "Dietro le quinte", Berlusconi racconta di un'alleanza con la Lega assolutamente "solida", al di là dell'essersi divisi tra sostegno al governo Monti (Pdl) e dura opposizione (Lega). "L'alleanza non può essere assolutamente resa più deboli con questi ultimi accadimenti e con il governo dei tecnici - si dice sicuro Berlusconi -. I motivi dello stare insieme sono importanti e direi decisivi per il futuro del Paese. Saremo certamente alleati anche alle prossime amministrative". Parole smentite immediatamente da Roberto Calderoli, leader del Carroccio, che chiosa: "L'alleanza a livello nazionale non può essere solida perchè non esiste più".

E certo,tra figli di puttana ci si intende e continuerete a star insieme per difendere i vostri interessi...quelli di un corruttore che senza l'illegalità non starebbe dov'è e quello degli imprenditori del nord est che grazie alla lega salvano i loro interessi e distruggono il paese.
91abd104-9fe2-4644-b4cf-78a3c1d3decc
Un discorso che fa venire il vomito e che porta a chiedersi: ma possibile che nessuno abbia il coraggio di alzarsi e dirgli: ma che cazzo stai a dire?Ma togliti dalle palle! No,non lo farà nessuno perchè chi lo circonda ancora con tanto di lingua penzoloni è come gli altri un quaquaraqua senza...
Post
28/11/2011 13:06:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.