domani 8 Marzo...

07 marzo 2007 ore 18:06 segnala
...e come al solito io non prenderò parte alla festa...ma prima che le gentil donne qui presenti abbiano il tempo di linciarmi,vorrei spiegare il perchè!!...grassie madame!! Qualcuna magari mi conosce,ha letto i miei blog quindi non si stupirà certo di questa mia posizione.Ad ogni modo ciò che penso è che per quanto mi riguarda,ho sempre visto e considerato le donne al pari degli uomini.Il fatto stesso che le si festeggi e che vi siano ancora tante rivendicazioni e discriminazioni significa che evidentemente non tutti gli uomini la pensano come me...anche se poi, magari sono i primi ad andar in giro come tanti canarini pieni di mimose da regalare. Uomini e donne:stessi diritti stessi doveri.Non c'è altro.Inoltre non festeggio perchè mi sono accorto che come al solito il significato originario della festa è stato stravolto in favore del consumismo e del festeggiare a tutti i costi,facendo anche cose che esulano dalla vita di tutti i giorni.Stormi urlanti di donne ad ubriacarsi ed a lottare per acaparrarsi il posto in prima fila davanti uno spogliarellista!!Lo si fa non perchè piace,ma perchè trascinate da questa euforia collettiva che finisce esattamente alla mezzanotte.Il giorno dopo le stesse donne si ritrovano su posizioni differenti a proposito della famiglia,dei dico,della fecondazione assistita e di tante e tante cose che fanno parte della vita di tutti noi. Insomma...è la dimostrazione che la categoria donne oggi non esiste più così come non esiste più il popolo.Questo è un altro discorso...ma sarebbe bene che certi partiti della sinistra iniziassero a capire il concetto!!) Molte donne che domani orgogliosamente sbandiereranno le loro mimose,neppure sanno(e neppure glie ne frega nulla di saperlo come a molti uomini!)che tale festa nasce da una tragedia del lavoro in cui un centinaio di operaie americane vennero fatte bruciare in una fabbrica perchè scioperavano contro le allora impossibili condizioni di lavoro. Insomma le origini della festa che festa non doveva essere,ma semmai una giornata di riflessione,si sono sbiadite nel tempo anche con il miglioramento(almeno in occidente) delle condizioni di vita e di lavoro sia degli uomini ma anche delle donne. Che dire...la storia supera e divora tutto e così come non esistono più i proletari,gli operai,il popolo...oggi non esistono più le donne come categoria a se stante;esiste un universo femminile spesso in lotta tra loro,che approda ad un unica tipologia di persona di questo nuovo secolo ovvero l'io unico,persona individuale in lotta contro tutti e contro se stessa per migliorare il proprio status e la propria immagine spesso a danno degli altri. ...ed ora mie care amiche...linciatemi pure se lo ritenete giusto...buona serata!!
7569023
...e come al solito io non prenderò parte alla festa...ma prima che le gentil donne qui presenti abbiano il tempo di linciarmi,vorrei spiegare il perchè!!...grassie madame!! Qualcuna magari mi conosce,ha letto i miei blog quindi non si stupirà certo di questa mia posizione.Ad ogni modo ciò che...
Post
07/03/2007 18:06:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. LOUISEMAY 07 marzo 2007 ore 20:03
    Mai festeggiato l'8 marzo, quindi mi ritengo una nostalgica una di quelle che ha creduto nel progresso, nella sinistra e soprattutto nella parità. Ma purtroppo non esiste. Finchè le donne continueranno a pensare che l’apparenza e un po’ di cultura è tutto per essere amate, non ci sarà vera parità. Un bacio a presto

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.