E poi non giustificateli...e non piangete!

03 giugno 2009 ore 15:12 segnala
La mia opinione su questo governo è naturalmente pessima così come lo è per la maggior parte della stampa libera estera.Gli esponenti politici di questa maggioranza possono sbraitare quanto vogliono ma i fatti sono quelli che parlano ed i fatti,per quanto si sforzino di mentire e di camuffare la realtà sono impietosi.
Non voglio nemmeno star li a spulciarli tutti,tanto gli italiani idioti che credono alle menzogne continueranno a farlo bevendosi di tutto di più. Offendo la maggioranza a chiamarli idioti? No,sono loro che offendono l'italia ogni giorno che passa legittimando tutto ciò. Comunque sono discorsi triti e ritriti che non mi interessano.Non portano a nulla anche perchè il nulla è anche l'opposizione,ridotta e frammentata più che mai. Siamo una barzelletta.

Ed una barzelletta è il provvedimento preso qualche giorno fa,ovviamente passato nel silenzio più totale dei TG,che,infilato come al solito di nascosto cancella una delle poche cose positive che riuscì a fare il precedente governo ovvero allinearsi ad una direttiva europea che impone agli stati membri di ridurre i consumi energetici,le emissioni di Co2 e di investire di fatto sulle nuove tecnologie. Dato che è un discorso che ho affrontato diverse volte lo riprendo per chiedere che senso ha inserire una norma che va contro corrente,che fa consumare di più e che tra l'altro danneggia le stesse aziende italiane del settore o almeno quelle serie che stanno investendo sulle nuove tecnologie?Ma che soprattutto danneggia le nostre tasche visto che alla fine paghiamo di più per l'energia elettrica!

Beh,non ha senso eppure l'hanno fatto:hanno cancellato la norma che impone il divieto di commercializzare e vendere lampadine ad incandescenza ed elettrodomestici non efficienti dal punto di vista energetico. Ecco come andrà...tra un pò arriva l'estate...tutti i condizionatori accesi a palla...e il fabbisogno energetico che si avvicina al limite...ed ecco che la faccia di cazzo del premier esce su tutte le tv ad annunciare che lui sta provvedendo...che costruirà le nuove centrali nucleari...e la maggioranza degli italiani li ad applaudire...a si silvio si che è uno che fa...ma vaffanculo idioti che non siete altro...quando vi ficcherete nella capoccia che tutto ciò non va nella direzione dei vostri interessi ma in quella contraria di chi sta rovinando il paese per i suoi interessi(e dei suoi amici) probabilmente sarà troppo tardi!Intanto l'Enel ed i suoi azionisti se la ridono...
UN EMENDAMENTO APPROVATO IN SENATO ABOLISCE IL DIVIETOVecchie lampadine. Vietate? Non piùdi Monica RubinoLa maggioranza ripristina la commercializzazione di lampadine a incandescenza ed elettrodomestici a scarsa efficienza. Una decisione in controtendenza rispetto alle indicazioni dell’Unione Europea, che punta al risparmio energeticoEravamo rimasti che con il 2011 non sarebbe più stato possibile importare e commercializzare lampadine a incandescenza, per favorire la diffusione di quelle a risparmio energetico. Almeno così aveva stabilito la legge Finanziaria 2008 e tuttora così vogliono le norme europee. Ma ci sbagliavamo. La maggioranza di centrodestra, il 14 maggio, ha approvato nella Commissione Industria del Senato un emendamento che cancella sia questa novità sia il divieto di vendere, dal 2010, elettrodomestici di classe energetica inferiore alla A (SCHEDA: Classe di consumo energetico degli elettrodomestici).Un provvedimento, a detta del governo, che ha lo scopo di aiutare le imprese che non hanno innovato e quelle che con la crisi hanno il magazzino pieno di vecchi elettrodomestici invenduti. E sempre nell'ottica di dare una mano al settore, questa volta però venendo incontro alle aziende più attente all'ambiente, l'esecutivo il 9 aprile scorso ha deciso di concedere detrazioni a chi compra elettrodomestici di classe A+, ossia soltanto frigoriferi e congelatori (gli unici elettrodomestici per i quali, dal 2004, sono previste le classi A+ e A++). Ma tali incentivi erano già stati approvati da una legge di due anni fa. Insomma il governo ha concesso sconti su elettrodomestici che già li avevano dal 2007. Secondo gli Ecologisti democratici (l'ala ambientalista del Pd) il passo indietro del governo in realtà penalizza l’industria italiana. Essa infatti è all’avanguardia nei modelli di elettrodomestici ad alta efficienza: “Il divieto a vendere lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi di vecchia generazione - si legge sul loro blog- rappresenterebbe infatti per le nostre imprese un oggettivo vantaggio competitivo”.In conclusione, continueremo a consumare più energia del necessario. E a pagare bollette dell’elettricità più salate, nonché a emettere nell'atmosfera quantità maggiori di CO2 (anidride carbonica). Una lavatrice di classe A, infatti, consuma la metà di quelle di classe inferiore e produce 1/3 di CO2 in meno. Mentre una lampadina ecologica consuma in un anno 40 KWh, ossia 1/3 in meno rispetto a quelle a incandescenza.La norma approvata al Senato va in controtendenza sia rispetto alle indicazioni dell’Unione Europea sia rispetto alla “rivoluzione verde” del presidente Obama che, negli Stati Uniti, punta decisamente sull’efficienza energetica e sulle fonti rinnovabili di energia.

da:
http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2009/06/02/lampadine-a-incandescenza-vietate-non-piu/
10883164
La mia opinione su questo governo è naturalmente pessima così come lo è per la maggior parte della stampa libera estera.Gli esponenti politici di questa maggioranza possono sbraitare quanto vogliono ma i fatti sono quelli che parlano ed i fatti,per quanto si sforzino di mentire e di camuffare la...
Post
03/06/2009 15:12:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.