Elogio alle capacità

09 marzo 2010 ore 12:07 segnala
Spesso mi soffermo a criticare ed a puntare il dito su ciò che non va in questa nazione. Spesso è inevitabile.Basta aver occhi per guardare per rendersi conto che troppe,tante cose non vanno o potrebbero andare molto meglio. Il guaio è che quando dico determinate cose,spesso vengo anche accusato di essere una specie di paria,un disfattista,uno che non ama il proprio paese. Quando ciò accade vengo spesso invitato a lasciarlo,a recarmi in altri paesi. A mio avviso è esattamente il contrario: amare il proprio paese vuol dire migliorarlo o desiderare per esso sempre il meglio. Far finta che sia il migliore dei mondi quando invece non lo è significa pugnalarlo alle spalle sta povera italia.

Fatta questa premessa per dire che se vi è qualcosa che invece va controcorrente sono il primo ad esaltarla confidando nel fatto che la speranza tutto sommato è sempre bene tenerla viva. Per esempio,tutti sappiamo come nel complesso il sistema paese sia molto indietro dal punto di vista tecnologico. Eppure,nonostante ciò,sparpagliate per la penisola,con molta fatica(appunto perchè non aiutate dal sistema paese) vi sono punte di eccellenza che creano e sviluppano tecnologie e che...purtroppo beneficiano soprattutto altri paesi. E' una storia questa che si ripete spesso,dalla fisica alla genetica,alla ricerca sulle fonti rinnovabili piuttosto che ai nuovi materiali o nella robotica: fior fiori di ricercatori italiani capaci lavorano all'estero o in italia per l'estero. Gli altri se ne avvantaggiano e noi no.

In questo caso ad avvantaggiarsene sono stati gli americani del consorzio BMW Oracle che nella recente coppa America ha sbaragliato Alinghi anche grazie ad un innovativo e super tecnologico albero alare sviluppato e progettato in italia,a Bologna da cui,grazie a super computer si inviavano poi i dati a Valencia, Annapolis e San Dieg e in soli 9 mesi si realizzava un qualcosa che di fatto ha permesso all'imbarcazione americana di andare al doppio della velocità del vento. Sport?Gioco per miliardari annoiati? Forse,ma dietro tutto ciò vi è anche una ricerca tecnologica estrema che permette a tanta gente di lavorare e sperimentare con inevitabili ricadute economiche e non solo.

Una cosa è certa: quando degli italiani sono parte di una struttura organizzativa tale per cui possono lavorare essi non sono secondi a nessuno. Quando invece essi sono lasciati soli per cui prevalgono altre logiche come interessi personali,nepotismo,arrivismo e leccaculismo diventiamo odiosi ed il meglio che riusciamo a combinare è perdere tempo su questioni come l'ammissione o no di una lista ad una elezione!!Se non è assurdo e ridicolo tutto ciò...
11466238
Spesso mi soffermo a criticare ed a puntare il dito su ciò che non va in questa nazione. Spesso è inevitabile.Basta aver occhi per guardare per rendersi conto che troppe,tante cose non vanno o potrebbero andare molto meglio. Il guaio è che quando dico determinate cose,spesso vengo anche accusato di...
Post
09/03/2010 12:07:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.