Fate che perdono la testa

30 ottobre 2014 ore 12:35 segnala
Oggi il primo pensiero appena aperti gli occhi è stato quello di intervenire sull'ennesima bambolina di mia nipote colpita a morte!Un pò in stile isis questa aveva perso la testa e la decapitazione ne aveva decretato la fine con immenso dispiacere della piccina! E così, dopo essere già intervenuto magicamente in passato
guarda quiieri mi ha affidato questa nuova paziente!

E stavolta era anche più difficile perchè il collo spezzato era veramente sottile.Ma non mi son perso d'animo e dopo aver stabilito la linea di intervento ho fatto col trapano due fori,prima su testa e poi sul collo dentro cui ho inserito una vite rinforzata con dell'attack.A questo punto l'intervento è riuscito e la testa è di nuovo attaccata solo che...mo pare robocop!


Adesso quel che devo fare è usare carta e vinavil per ricostruire il collo e nascondere la vite, quindi dovrò dargli un colore che riprende il colore originale e fissarlo.Ce la posso farcela...il più è ormai fatto ed intanto devo solo aspettare che il vinavil si asciughi per bene. In fondo mi ci diverto proprio!E immaginare il suo sorriso già mi ripaga del tempo dedicato alla cosa.

E penso che sarebbe anche potuto essere un lavoro in un altra epoca. Ma non in questa.Oggi si tene a buttare tutto.Anche cose nuove non si riparano più.E' l'epoca dell'usa e getta. Le cose hanno smesso di avere un valore affettivo ma hanno solo un valore funzionale ed al massimo di apparenza nel senso che ti aiutano ad apparire se sfoggi sempre qualcosa di nuovo.
f1c281b2-849b-4a9f-871a-4a4aea6c84a5
Oggi il primo pensiero appena aperti gli occhi è stato quello di intervenire sull'ennesima bambolina di mia nipote colpita a morte!Un pò in stile isis questa aveva perso la testa e la decapitazione ne aveva decretato la fine con immenso dispiacere della piccina! E così, dopo essere già intervenuto...
Post
30/10/2014 12:35:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Nibs 30 ottobre 2014 ore 16:08
    vero. in un vicolo del centro di Roma c'è stato per moltissimi anni un mitico negozietto strapieno di ciarpame di ogni tipo, soprattutto bambole e pezzi di bambole, dove un vecchietto riparava i giocattoli rotti. una cosa dei tempi in cui si viveva secondo i ritmi del cuore e non del portafoglio. e naturalmente è scomparso, abbattuto da tasse, balzelli e incuria di politici e burocrazia. credo ci sia un negozio di jeans adesso, come mille altri lì intorno. come diceva Atreju, il Nulla avanza.
  2. demonio 30 ottobre 2014 ore 16:29
    Sai, personalmente non sono contro il progresso e la tecnologia,non sono un nostalgico ad oltranza però,penso che così di sicuro non va bene perchè questo progresso è per troppi versi un regresso. Quel che si sta perdendo è il contatto con la realtà e di questo ce ne pentiremo. La politica ormai non è che un simulacro ed è asservita ad interessi superiori e, sicuramente anche di questo ce ne pentiremo.Si, hai detto bene, è il nulla che avanza ed è inarrestabile.
  3. SuorPinocchia 30 ottobre 2014 ore 16:52
    mi stavo chiedendo se sei in grado di aprire una testa e infilarci dentro un cervello funzionante :-)))

    servirebbe a molti :many

    scherzi a parte.. bravissimo :batatifo
  4. demonio 30 ottobre 2014 ore 17:07
    ahahahah non credo che sarebbe difficile...il problema è trovarne!!
  5. Nibs 30 ottobre 2014 ore 19:05
    eheheh oramai nei negozi dei cinesi scommetto che si trovano anche cervelli di ricambio.. condivido il tuo pensiero, comunque. che peccato vedere che invece di un avanzare stiamo retrocedendo. l'arte di arrangiarsi all'ennesima potenza è diventato il dictat generale. ciao!
  6. demonio 30 ottobre 2014 ore 19:15
    E non avevo specificato che il problema è trovarne di decenti!
    Buona serata!
  7. Nibs 30 ottobre 2014 ore 19:26
    :many :bye
  8. oltremarte 31 ottobre 2014 ore 17:44
    Ho in casa una catasta di oggetti da riparare o da riportare a nuovo. Ogni tanto ne butto qualcuno, quando mi rendo conto che anche una volta riparato non mi sarebbe utile comunque, ma il vero strazio sono gli oggetti con cui ho un legame affettivo. Il lettore di vhs che ci avevano regalato ancora prima di sposarci. La piccola belva ci ha ficcato dentro qualcosa che non era una videocassetta ed è stramazzato. Penso fosse recuperabile, ma... spendere 20 euro minimo per farlo riparare quando ormai è tutto in dvd che senso ha? Le bambole non gliele riparo perché deve imparare a trattarle bene, chi rompe paga e gioca con i cocci. Ieri all'asilo è saltata sopra un cassettone di plastica che serve a contenere il giocattoli e l'ha sfasciato. Mamma paga, ma paga con i suoi giocattoli. Banzai!
  9. demonio 31 ottobre 2014 ore 19:58
    Che ridere!!Piccole pesti crescono a quanto pare!Però la vecchia regola del chi rompe paga e i cocci sono i suoi è un valido insegnamento!Io però non essendo il genitore della mia piccina lascio che le regole gliele insegnino i genitori e le maestre e mi limito a fare lo zio! Ma quando gliela rendo le farò capire di stare attenta!
    Per il resto che dire?La tecnologia corre ed oggetti che solo qualche anno fa ci sembravano il futuro si trasformano presto in archeologia.Certo che ,non so che danno possa aver avuto ma io lo avrei aperto per vedere e se era qualcosa che potevo fare l'avrei fatta!Ma tranquilla...purtroppo anche io ne ho dovute buttare di cose perchè spesso le riparazioni costano più o come di qualcosa di nuovo e questo evidentemente è sintomo che c'è qualcosa che non va!
  10. pepe2006 08 novembre 2014 ore 02:15
    Che bello questo post...poi letto da me che non riesco a buttare niente...e che ci provo ad aggiustare...che ho un babbo fenomenale che in evenienza mi corre in soccorso...bravo...sei stato forte...anch'io avevo Ken che aveva una gamba staccata e con il nastro nero da elettricista improvvisai una strampalato paio di boxer...risultato non si sedeva più...ma quanti bambini ha fatto nascere con la sua barbie...uno ogni volta che ci giocavo se non due...gemelli ovvio...bravi cmq mai buttare anche il vhs...bellissimo ne ho ancora due...e ci guardo le vecchie videocassette quando stiro...che relax...
  11. demonio 08 novembre 2014 ore 12:23
    In questi giorni ho rimesso a posto anche una gamba spezzata di una barbie ma stavolta non sono proprio soddisfatto del lavoro eseguito perchè esteticamente sono rimaste le "cicatrici"!Però cammina e ahoo...se ken non fa troppo lo schizzinoso lei mi sa che gliela da!!! :ok
  12. pepe2006 18 novembre 2014 ore 08:45
    Bravo!!!
  13. demonio 18 novembre 2014 ore 09:09
    @pepe2006 grassie!!Un applauso fa sempre morale! :ok

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.