Furti con complicità

18 settembre 2014 ore 15:18 segnala
Prendiamoci le nostre responsabilità perchè la storia questo dirà un giorno.La storia ci condannerà inesorabilmente.Tutti.E noi abitanti del ventunesimo secolo passeremo alla storia come il popolo che aveva dilapidato tutte le sacrosante conquiste compiute dai suoi predecessori in secoli di conflitti anche sanguinari.Lotte per il voto,per un diritto alla salute,alla scuola,al lavoro.

Tra i furti più clamorosi a cui stiamo partecipando, furto tra l’altro ai nostri danni , quello della democrazia è il più clamoroso.Ormai non più esercizio del potere del popolo che delega ai suoi rappresentanti le funzioni di governo ma ritorno ad un sistema di tipo feudatario piramidale in cui si stanno consolidando delle nuove classi sociali che rappresentano una nuova piramide ai cui vertici c’è la nuova elité finanziaria che governa il mondo al di sopra degli Stati che ormai non contano più nulla.Gli Stati non governano…ratificano.

In italia ciò lo vediamo molto chiaramente. Con tutta una serie di scuse e di sotterfugi si è indebolito il potere della politica prima e dei partiti fatti diventare comitati d’affari. Si è attaccata la Costituzione la dove poteva ancora rappresentare un ostacolo. Si è ridotto il potere dello Stato centrale in nome di un federalismo inutile e dannoso. Si è deciso per la sostituzione di un Senato di eletti con uno di nominati. Idem per le province. Idem per chi governa.

Chi governa non solo non è eletto e non ha alcuna legittimazione almeno formale ma addirittura governa e cambia le cose in accordo con un pregiudicato condannato per evasione fiscale. E i media asserviti santificano ogni giorno questa nuova forma di potere. Le cose peggiorano per tutti quelli che occupano i posti più bassi della piramide sociale ma questi continuano a mettere in atto finte soluzioni che chiamano riforme strutturali e che invece sono solo altri escamotage per allargare ancora di più la base di quella piramide e spostare verso l’alto la ricchezza.

Si fa passare l’articolo 18 come qualcosa di epocale e taumaturgico per l’occupazione ma è solo l’ennesimo scippo di diritti. E che a compiere ciò sia il PD, erede ormai solo sulla carta di quel che fu il PCI la dice lunga su come anche quel partito sia stato rubato da questi usurpatori senza vergogna che ci governano. Mi rode e mi rode tanto vedere il mio paese, il mondo restare impotente di fronte a tutto ciò.Mi rode vedere che c’è chi guadagna sempre di più e chi non solo non arriva a fine mese ma perde anche i più elementari diritti.

Forza, avanti tutta, privatizziamo anche scuola e sanità e compiamolo sto suicidio: la storia dirà che siamo stati dei coglioni. Il futuro sarà, a causa nostra, di nuovo turbolento e pieno di lotte e guerre. Avevamo una pace sostanziale ed avevamo trovato un giusto equilibrio ma abbiamo lasciato che ce lo portassero via. Non ci resta che vergognarci. Ormai non c’è più nulla da fare. Noi siamo fottuti. Popolo di fessi e di indolenti, tranquilli, è uscito l’ i-phone 6…correte a comprarlo!
77d56c55-629b-4ced-a153-963a6e9329dc
Prendiamoci le nostre responsabilità perchè la storia questo dirà un giorno.La storia ci condannerà inesorabilmente.Tutti.E noi abitanti del ventunesimo secolo passeremo alla storia come il popolo che aveva dilapidato tutte le sacrosante conquiste compiute dai suoi predecessori in secoli di...
Post
18/09/2014 15:18:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. dealma 18 settembre 2014 ore 18:49
    Un'invettiva che meriterebbe la prima pagina di un giornale nazionale!
  2. demonio 18 settembre 2014 ore 18:59
    I giornali sono tutti impegnati a santificare il nuovo vecchio che ci indietreggia. Ormai vige il pensiero unico! :pianto
  3. dealma 18 settembre 2014 ore 19:07
    Basta, io devo smetterla di leggere il tuo blog!!! :batapiange
  4. FallingOnTheOcean 18 settembre 2014 ore 19:31
    Certo, tutto verissimo, purtroppo. Proprio ogni parola, una spiegazione chiara e lucida di quello che succede.
    La storia, lo dice già, da troppo tempo, motivo per cui si, siamo completamente fottuti e sprofondiamo sempre più in basso, come dignità umana proprio perchè gli abbiamo permesso di rubarci i più elementari diritti alla vita.
    Io lo sai, sono fuori, ma rode, rode dentro anche a distanza.
  5. demonio 18 settembre 2014 ore 19:41
    Ahahahah ma magari sono io che devo smetterla di scriverli!
    In compenso però te ne posso elencare qualcuno che dovrebbe far sorridere!
    http://blog.chatta.it/demonio/post/aneddotica-demoniaca.aspx
    http://blog.chatta.it/demonio/post/la-gente-sono-matti-.aspx
    http://blog.chatta.it/demonio/post/altri-aneddoti-su-leo-.aspx
  6. FallingOnTheOcean 18 settembre 2014 ore 19:42
    Vedi? Nel 2008 si respirava un'aria diversa.... :many
    ...peggioriamo proprio. :nono
  7. demonio 18 settembre 2014 ore 19:46
    @FallingOnTheOcean si, sei fuori ma purtroppo non è che tu viva su Alpha Centauri(ci sarà vità li?)per cui quello che sta succedendo da noi è già accaduto o sta accadendo anche in altri paesi. Oggi conta molto di più quel che dice Standard&Poor's o altra agenzia di rating che non quello che esprime una qualsiasi maggioranza di cittadini. Loro hanno il potere e noi lo subiamo.
  8. demonio 18 settembre 2014 ore 19:47
    @FallingOnTheOcean 2 e io non ero nemmeno raffreddato e respiravo benissimo!
  9. FallingOnTheOcean 18 settembre 2014 ore 20:52
    :-))) Della serie "stavamo mejo prima!"....
    Ancora smoccioli? Mmmmh povero demonietto!
  10. demonio 18 settembre 2014 ore 20:58
    si, però sto meglio!Stanotte sono addirittura riuscito a dormire! :devil
  11. FallingOnTheOcean 18 settembre 2014 ore 21:11
    Passi da giganti...
    Domani sarai in formissima, come prestabilito! :batacorda
  12. demonio 18 settembre 2014 ore 21:18
    ahahaha infatti già ho fissato con mia sorella appuntamento per andare a correre! :boing

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.