Il tradimento scientifico

13 giugno 2010 ore 12:13 segnala
Ieri parlando con un amica mi è tornata in mente la figura di una persona che ha fatto della menzogna un arte.No,per una volta tanto non parlo del nano,mi sono stancato di parlare di lui!!Stavolta parlo di un amico collega con cui lavorai nel 2001 durante un tour. Lui era il tour manager del gruppo Gli Stadio ed io il responsabile del services nonchè l'operatore luci. Tutti gli spostamenti li abbiamo fatti viaggiando in due in macchina per cui volente o nolente ascoltavo le sue conversazioni al telefono. Conversazioni con donne.Tante. Credo di averne individuato almeno una decina oltre naturalmente alla moglie. Ogni chiamata era una recita diversa.Con ogni donna interpretava un ruolo,di ciascuna riusciva a ricordarsi tutto.Li non puoi sgarrare.Non puoi lasciare nulla al caso.Non puoi dire ad una - ti è piaciuta la cena di ieri? - se in realtà ieri eri con un altra!!Quella ti squarta vivo!!Ci mette un centesimo di secondo a capire che ieri a cena eri con un altra! No,il traditore scientifico deve essere perfetto e ricordarsi ogni minimo particolare,sospiro,colore di vestito,di intimo per non parlare dei gusti e di tutto ciò che di solito già un uomo normale fa fatica a ricordarsi quando ha a che fare solo con una ed una sola donna!! Per me tutto ciò rappresentava un qualcosa di incomprensibile: mai e poi mai,specie con quella cazzo di memoria anarchica che ho potrei riuscire a ricordarmi tutta quella mole di informazioni e riuscire a gestirla in tempo reale!!Eppure Antonio ci riusciva benissimo: forse le persone come lui riescono a dire menzogne e riescono ad interpretare dei personaggi perchè se non facessero così non riuscirebbero a vivere. Non so,probabilmente credono loro per primi a tutto ciò che dicono.Sempre. L'apoteosi comunque è stato vederlo in azione. Una sera il gruppo suonò in un locale di Roma.Non ricordo il nome,ricordo che era vicino il gasodromo e c'era vicino un ristorante di carne argentina da paura!Comunque lui quella sera si superò e fece venire a guardare il concerto tre di quelle sue donne. No,dico tre!!E naturalmente riuscì a far in modo che nessuna delle tre sospettasse nulla della presenza delle altre!!Ci riuscì anche grazie alla complicità dei tecnici...una la parcheggiò vicino al fonico di sala,una vicino all'altro fonico di palco ed una la mise nel back stage!! Per tutta la sera lo vidi passare dall'una all'altra,riuscire ad espletare i suoi compiti lavorativi parlando e risolvendo i problemi con il gestore del locale,Siae,commissioni,tecnici ecc ecc ma soprattutto lo vidi uscire vivo da quella serata in cui alla fine,dopo aver salutato una alla volta le tre sciagurate convinte di esser state "scelte" e premiate con un concerto in esclusiva,beh,alla fine lo vidi salire in macchina e come se nulla fosse accaduto chiamò prima la moglie e poi un altro paio di quelle donne. In quei momenti un pò rosicavo...pensavo che non fosse giusto...a chi tanto e a chi niente...
11639131
Ieri parlando con un amica mi è tornata in mente la figura di una persona che ha fatto della menzogna un arte.No,per una volta tanto non parlo del nano,mi sono stancato di parlare di lui!!Stavolta parlo di un amico collega con cui lavorai nel 2001 durante un tour. Lui era il tour manager del gruppo...
Post
13/06/2010 12:13:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.