La giustizia...i giudici...la legge...

08 maggio 2007 ore 02:35 segnala
E giustizia è fatta!! Venerdi, 27 Aprile 2007 leggevo una notizia che mi rendeva felicissimo...

Le cose che pensai furono queste:ma che giustizia equa che abbiamo in questo paese,dobbiamo esserne fieri!!Finalmente il cavaliere è stato assolto anche da questa accusa!!Alla fine il bene trionfa sempre!! IL PROCESSO - I giudici hanno assolto Berlusconi dall'accusa di corruzione in atti giudiziari per i 434 mila dollari che da un conto Fininvest sono finiti al giudice Squillante attraverso Cesare Previti. Per questo capo d'accusa l'assoluzione, in base all'art.530 comma 2 (la vecchia formula dell'insufficienza di prove) è nel merito per non aver commesso il fatto. In primo grado Berlusconi per questo campo di imputazione era stato prosciolto per prescrizione grazie alla concessione delle attenuanti generiche. Per quanto riguarda invece il capo di imputazione sui 100 milioni di lire passati dal conto di Pietro Barilla al giudice Squillante, i giudici hanno confermato l'assoluzione, come in primo grado, perché il fatto non sussiste. In effetti solo un idiota come me può credere che 434 mila dollari trasferiti da un conto Fininvest ad un giudice siano corruzione!! Sono il solito comunista in malafede!! Pare che infatti il nostro grande uomo sia solito organizzare all’interno della sua azienda,una specie di lotteria e che vengano estratti a caso dei nomi ed a questi venga fatta così beneficenza!! Potevo essere estratto anche io!! Il caso però ha voluto che quei soldi andassero a chi ne avesse più bisogno,a questo povero giudice Squillante che obbrobriato di problemi e di processi ormai era sull’orlo di una crisi esistenziale!! E anche questo accanimento contro Cesarone Previtone…basta.!! In pieno rispetto della parte lui si è semplicemente vestito da Babbo Natale ed ha portato doni:è forse un reato travestirsi da Babbo Natale?? No…si fosse travestito da trans ancora ancora…magari incontrava Sircana e Lapo e si facevano un festino!! Ma così no…siamo noi comunisti brutti zozzi e cattivi che vediamo sempre il male dove non c’è!! Ma finalmente adesso possiamo tutti ricrederci e gioire ed aspettiamo fiduciosi che il nano torni a fare regali sperando che il caso una volta tanto ci perdoni di essere stati così maligni e ci dia anche a noi un pò di milioni!!

E allora mi è tornata in mente quest'altra cosa:

1973 Fabrizio De André scriveva questa canzone nell'album storia di un impiegato ed a rileggerla ora,soprattutto nelle strofe finali..vengono i brividi.. SOGNO NUMERO DUE Imputato ascolta, noi ti abbiamo ascoltato. Tu non sapevi di avere una coscienza al fosforo piantata tra l'aorta e l'intenzione, noi ti abbiamo osservato dal primo battere del cuore fino ai ritmi più brevi dell'ultima emozione quando uccidevi, favorendo il potere i soci vitalizi del potere ammucchiati in discesa a difesa della loro celebrazione. E se tu la credevi vendetta il fosforo di guardia segnalava la tua urgenza di potere mentre ti emozionavi nel ruolo più eccitante della legge quello che non protegge la parte del boia. Imputato, il dito più lungo della tua mano è il medio quello della mia è l'indice, eppure anche tu hai giudicato. Hai assolto e hai condannato al di sopra di me, ma al di sopra di me, per quello che hai fatto, per come lo hai rinnovato, il potere ti è grato. Ascolta una volta un giudice come me giudicò chi gli aveva dettato la legge: prima cambiarono il giudice e subito dopo la legge. Oggi, un giudice come me, lo chiede al potere se può giudicare. Tu sei il potere. Vuoi essere giudicato? Vuoi essere assolto o condannato?

7794581
E giustizia è fatta!! Venerdi, 27 Aprile 2007 leggevo una notizia che mi rendeva felicissimo... Le cose che pensai furono queste:ma che giustizia equa che abbiamo in questo paese,dobbiamo esserne fieri!!Finalmente il cavaliere è stato assolto anche da questa accusa!!Alla fine il bene trionfa...
Post
08/05/2007 02:35:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. LOUISEMAY 08 maggio 2007 ore 11:45
    e fa parte di un album meraviglioso quale "storie di un impiegato" che parla di un poveraccio che si organizza con attenzione per preparare un bomba, ma sbaglia tutto e salta un chiostro di giornali e va pure in galera... bei tempi, quando si credeva ancora nella giustizia e negli ideali e soprattutto nelle persone... baci

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.