La libertà di opinione e pensiero nell'era del web

20 settembre 2014 ore 00:28 segnala
Prendo con le molle la notizia della bancaria licenziata perchè aveva postato un blog su FB in cui denunciava il fatto che uomini di potere, potendo scegliere chi assumere o avanzare di carriera non ci pensano su due volte e scelgono le belle.La prendo con le molle perchè non faccio il giornalista e spero che chi ha pubblicato l'articolo abbia fatto le sue verifiche del caso. La cosa però non mi interessa tanto per l'accaduto che, se fosse vero comunque mi vedrebbe a fianco della donna o di tutte le persone il cui merito passa in secondo piano dietro la bellezza o...certi favori. Ovvio.

No,quel che però mi interessa di più ,anche perchè non è il primo caso, è questa nuova dinamica per cui tu lavoratore nell'era digitale del web non hai di fatto più alcun diritto ad avere un opinione, ad esprimere un malessere o un dissenso. Per me questa cosa è allucinante tanto più che non è che son cose che accadono in quei paesi dove siamo tanto bravi a voler esportare bombe e democrazia...no...accadono nei paesi occidentali dove, come in italia. le Costituzioni tutelano libertà di opinione e di parola. O è meglio dire tutelavano...

E deve essere uno di quei paragrafi da stracciare a cui alludeva tempo fa la famosa (purtroppo) agenzia di rating JP Morgan(Leggi qui)che, nel silenzio generale aveva appunto auspicato certi superamenti. E certo che con la rediviva discussione sull'articolo 18 si prosegue su questa scia di restaurazione e limitazione delle nostre libertà e dei nostri diritti. Questi diritti ce li stanno portando via.
E postare qualcosa su un social network può rivelarsi un arma rivolta contro se stessi.

E non importa che la cosa sia solo un pensiero da blog...si viene licenziati, sputtanati,distrutti. La tua vita viene passata al setaccio e buttata nel cesso.Hai messo una foto al mare in cui ti si vedono le chiappe?Scandalo, se sei in politica,fai l'insegnante o occupi un ruolo di facciata verrai crocifissa. Dici che il tuo capo ha l'alito pesante o che si lavora male? Aspettati il licenziamento. E questa la chiamiamo ancora democrazia? Questa ancora la chiamiamo libertà? Ma in cosa ci differenziamo dagli islamici Jihadisti? Certo, qui ancora non arriviamo a quei livelli di ferocia ma cazzo la dinamica è la stessa!C'è un credo intoccabile ed insindacabile. Chi si discosta viene fustigato.

Li paghi con la vita, qui ancora no ma ci stanno lavorando...ancora qualche ritocchino alla Costituzione, togliamo quegli inutili diritti ancora rimasti, lasciamo solo i doveri, inseriamo fede cieca ed obbedienza assoluta al dio danaro e ci siamo!E tutti zitti!E non importa che tutte ste leggi e tutti sti nuovi credo vengano imposti proprio da coloro che hanno causato questo sfacelo! Continuano a pontificare. Ancora ieri l'FMI(leggi Famiglia Mafiosa Internazionale)pontificava sul taglio delle pensioni e spesa sanitaria!

Mai che sti signori proponessero una riduzione degli interessi sul debito ...non sia mai...all'Argentina infatti se la stanno mangiando sti ladri. Ora cazzo...a parte che io questa gente non la vorrei nemmeno più vedere e sentire ma, se proprio devi parlare testa di cazzo, e vuoi fare quella autorevole che pontifica, fammi vedere come campi tu per un anno con 500€ al mese e poi cazzo ne riparliamo stronza!(con chi ce l'ho?Vedi signora Trichet e suoi simili)
Insomma sta gente qui fa strozzinaggio, ci taglia le libertà , lo fa da trent'anni e noi ancora glielo lasciamo fare? E il primo che mi viene a dire: e bravo...ma tu che fai? Ecco gli rispondo così: stronzo!Io almeno ne parlo e mi informo...che c'è gente che nemmeno sa che cos'è l'FMI o chi c'è dietro le agenzie di raating.E mi girano i coglioni...
d7048d22-d309-4189-8854-cbed05f1078c
Prendo con le molle la notizia della http://www.repubblica.it/cronaca/2014/09/19/news/assumete_solo_le_belle_sospesa_dal_capo-96124341/?ref=HREC1-28 licenziata perchè aveva postato un blog su FB in cui denunciava il fatto che uomini di potere, potendo scegliere chi assumere o avanzare di carriera...
Post
20/09/2014 00:28:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. cignonero999 20 settembre 2014 ore 14:00
    Sono fatti assurdi, ma è vero, la libertà di espressione si sta restringendo, invece di essere più liberi, abbiamo paura ad esprimerci... e non va bene, no!
  2. demonio 20 settembre 2014 ore 14:04
    Si, alla fine succede quel che hai detto tu: la gente evita di esprimere opinioni, le idee non circolano e l'opinione pubblica diventa ancora più conformista di quel che è naturalmente.
  3. cignonero999 20 settembre 2014 ore 14:07
    Brutta cosa, fa paura a pensarci...
  4. demonio 20 settembre 2014 ore 14:07
    Comunque...che FB era pericoloso io l'ho sempre detto! :ok
  5. demonio 20 settembre 2014 ore 14:10
    Si, fa molta paura!Pensare che da un momento all'altro uno possa venir licenziato solo perchè ha espresso un opinione è pazzesco!Poi, se pensiamo agli Usa ed a come addirittura controllino tutto ciò che è elettronico e tempo fa respinsero due ragazzi inglesi solo perchè scherzando prima di partire per una vacanza scrissero 'andiamo li e facciamo saltare tutto', e quelli invece di interpretare la cosa come giocosa li presero per terroristi...beh...è follia pura!
  6. cignonero999 20 settembre 2014 ore 14:10
    Pericolossimo....confermo!!! :-)
  7. demonio 20 settembre 2014 ore 14:18
    e c'è ancora chi prova a portarmici! :picche
  8. FallingOnTheOcean 20 settembre 2014 ore 19:46
    Troppo potere, FB ha troppo potere.....è inquietante!
  9. demonio 20 settembre 2014 ore 19:57
    Si FB ha troppo potere di sicuro però in questo caso è solo indirettamente responsabile e che sia FB o Twitter o qualsiasi altro social la tendenza è ad usare le informazioni che noi pubblichiamo contro di noi e questo si che è pericoloso perchè ci limita fortemente nella nostra libertà.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.