La storia stravolta...

24 aprile 2010 ore 09:38 segnala
Che questo popolo abbia messo in mano il suo destino in una manica di idioti e di disonesti lo si capisce ogni giorno. Ma che siano anche subdoli lo capisce solo chi qualche libro se lo è letto e quando si trattava di andare a scuola non giocava con gli aereoplanini di carta durante le lezioni di storia.

La storia è importante anche se vogliono far di tutto per farla sembrare una materia superflua. La storia insegna a vivere il presente se capita. E' vero che la storia la fanno i vincitori ma è anche vero che a volte i vincitori fanno parte di un alleanza e che senza determinate svolte "storiche" probabilmente le cose non sarebbero andate come sono andate.

Ma ciò non autorizza nessuno a riscrivere a piacere suo i fatti.Farlo può significare solo due cose: o si è totalmente ignoranti ed allora si citano i fatti alla cazzo di cane oppure lo si fa con intento subdolo come mezzo per arrivare a qualcosa. In questo caso propendo per la seconda ipotesi...

Dire come ha affermatoIl presidente della Provincia Edmondo Cirielli, l'ex deputato di An oggi Pdl e presidente della commissione Difesa della Camera,  che l'italia deve la sua liberazione al solo intervento degli americani è una mistificazione della realtà.

Tanto per cominciare essi non erano i soli ma insieme a loro contro i tedeschi vi erano corpi d'armate e divisioni di inglesi,neozelandesi,canadesi,polacchi e francesi.Ma il comando della campagna italiana era stato comunque affidato al generale Patton coadiuvato dal generale inglese Montgomery.E questo è un fatto.

Un altro fatto è che lo sbarco in Sicilia fu attuato stabilendo dei rapporti con la mafia e già questa cosa dovrebbe far riflettere sulle parole del ministro quando parla di libertà del dopoguerra: siamo davvero stati così liberi?Punti di vista direbbe qualcuno.

ma noi ci dobbiamo attenere ai fatti.E questi dicono che senza una collaborazione attiva da parte della popolazione locale che si è concretizzata poi nella resistenza contro fascisti e tedeschi nessuna guerra si vince o per lo meno non in tempi rapidi. Il ruolo della resistenza in italia è stato importante anche per questo.

Ha di fatto rappresentato una costante distrazione per i nazi fascisti che così erano costretti a impegnare risorse che altrimenti sarebbero state disponibili sulla linea Gustav prima e su quella gotica poi.Ed anche successivamente,quando liberata Roma la spinta alleata si rallentò furono i partigiani a sabotare ponti e strade rallentando la marcia tedesca.

E come ultimo fatto,per chi non lo ricorda vi è che tra gli alleati c'era anche quella Russia che il sedicente deputato considera come un pericolo per l'italia nascondendo agli italioti ignoranti di storia che se gli alleati hanno vinto la seconda guerra mondiale lo debbono anche al fatto che i nazifascisti erano attaccati anche dall'est.

Quindi..dire che l'italia è stata liberata dagli americani e che solo a loro deve la sua "libertà" è falso. La campagna d'italia è stata una conseguenza di tante azioni precedenti e concomitanti svolte da tutte le parti vittoriose e tra le parti vittoriose che sfilarono nelle città liberate vi erano anche le formazioni partigiane e quelle del rinnovato esercito italiano dopo l'armistizio dell'8 Settembre. Questi sono fatti.
11550925
Che questo popolo abbia messo in mano il suo destino in una manica di idioti e di disonesti lo si capisce ogni giorno. Ma che siano anche subdoli lo capisce solo chi qualche libro se lo è letto e quando si trattava di andare a scuola non giocava con gli aereoplanini di carta durante le lezioni di...
Post
24/04/2010 09:38:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.