La stupidità

23 marzo 2015 ore 23:43 segnala
Sul suggerimento di un amica mi sono imbattuto nel libro di Carlo M Cipolla, ”Allegro ma Non Troppo” che tenta un impresa unica: dare una definizione scientifica di cosa sia la stupidità!

Da cosa è partito?Valutando semplicemente il comportamento e le azioni prevalenti dello stupido! Ed è questo che fa la differenza.

Credo che ognuno di noi,abbia fatto delle azioni stupide ed insensate; ma se poi queste sono state riconosciute stupide e non sono state ripetute allora automaticamente ci tolgono dal calderone.Lo stupido vero si ripete.

E nel ripetersi produce degli effetti. Tali effetti finiscono per danneggiare gli altri e se stesso.

Su questa base di partenza il professor Cipolla ha diviso l’umanità in 4 grandi gruppi sociali, considerando le azioni ed i comportamenti prevalenti degli individui e i vantaggi e gli svantaggi che tali azioni producono.

Pertanto avremo questi 4 gruppi distribuiti su un asse cartesiano:

- Lo Sprovveduto: ovvero colui che svolge delle azioni e mette in atto dei comportamenti che portano vantaggio agli altri ma svantaggio a se stesso.

-L’ Intelligente: ovvero colui che svolge delle azioni e mette in atto dei comportamenti che portano vantaggio agli altri e vantaggio anche a se stesso.

-Il Bandito: ovvero colui che svolge delle azioni e mette in atto dei comportamenti che portano svantaggio agli altri ma vantaggio a se stesso.

-Lo Stupido: il peggiore dei 4, ovvero colui che svolge delle azioni e mette in atto dei comportamenti che portano svantaggio agli altri e anche svantaggio a se stesso.



Ad esempio uno che danneggia che so una proprietà pubblica o privata danneggia sicuramente gli altri ma anche se stesso perchè se preso finirà col dover ripagare il danno.

Ovviamente tra i vari quadranti possiamo avere delle zone intermedie così che un bandito può essere intelligente ma anche stupido.

In oltre con buona pace di Salvini o dei vari razzisti la stupidità non tiene conto di alcun fattore distintivo.Il livello di istruzione, la posizione lavorativa, il sesso di appartenenza, la razza o il quoziente intellettivo non sono elementi che influenzano la stupidità.

Uno stupido può essere coltissimo con un QI stellare per cui la stupidità comportamentale è equamente distribuita in tutte le categorie nelle quali l’essere umano si può suddividere.

Una sola cosa differenzia lo stupido da tutti gli altri ed è la sua totale inconsapevolezza di essere uno stupido.

Come abbiamo detto all’inizio se abbiamo commesso una azione stupida e l’abbiamo riconosciuta come tale in futuro eviteremo di ripeterla.Lo stupido invece non si rende conto di ciò per cui ripeterà all’infinito gli stessi errori.

L’apoteosi della stupidità si ha quando uno stupido è al vertice di una nazione e la guida. Gli stupidi tenderanno a legittimare una classe dirigente di stupidi e la somma di tale cosa molto democratica porta inevitabilmente ad una catastrofe.

Per fortuna noi italiani non siamo stupidi per niente…(posso fare del sarcasmo?)

Insomma, credo che questo libro andrebbe letto se non altro per invogliarci a fare un esame di coscienza ed appurare il nostro grado di stupidità visto che a quanto pare nessuno di noi ne è del tutto immune.
f38d63ea-372f-4055-bca9-eecb996f34b4
Sul suggerimento di un amica mi sono imbattuto nel libro di Carlo M Cipolla, ”Allegro ma Non Troppo” che tenta un impresa unica: dare una definizione scientifica di cosa sia la stupidità! Da cosa è partito?Valutando semplicemente il comportamento e le azioni prevalenti dello stupido! Ed è questo...
Post
23/03/2015 23:43:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. SuorPinocchia 24 marzo 2015 ore 10:24
    io appartengo alla peggiore della categoria...

    AGLI STUPIDI...

    :pianto

    e non ne vado particolarmente fiera :many
  2. demonio 24 marzo 2015 ore 11:33
    @SuorPinocchia Non credo,probabilmente hai fatto un errore di valutazione! :ok
  3. SuorPinocchia 24 marzo 2015 ore 11:44
    grazie della fiducia.. ma credimi.... cosi mi sento....
  4. cignonero999 24 marzo 2015 ore 14:00
    demonio... pure io mi sento stupida sempre più spesso.Me lo devo proprio leggere sto libro, dici che serve a migliorare? :-))
  5. LaRosaBendata 24 marzo 2015 ore 16:38
    bella analisi di un mediocre testo.... detto da una che rimbalza tra la prima e la quarta categoria.... e un po' se ne dispiace.... :firulì :testata
  6. illy1958 24 marzo 2015 ore 17:34
    Qualcuno direbbe che anche definire la stupidità è questione di prospettive.
    Ho incontrato persone stupidissime,ma piene di se e convinte di non esserlo..anzi!
    Eppure agivano palesemente in modo stupido ( danni a se e ad altri ).
  7. demonio 24 marzo 2015 ore 20:07
    @SuorPinocchia il fatto che tu ti ci senta già ti esclude dall'esserlo.Lo stupido non è mai consapevole delle proprie capacità! ;-)
  8. demonio 24 marzo 2015 ore 20:12
    @cignonero999 e vale lo stesso discorso che ho fatto a suoraccia!Gli stupidi in genere non si preoccupano affatto delle conseguenze delle loro azioni.Cosa diversa invece è prendere decisioni sbagliate e quelle...beh...quelle tutti le facciamo...sbagliando si impara per me vale sempre! :devilfurbo
  9. cignonero999 24 marzo 2015 ore 20:16
    @demonio :-)) , strano perchè perseverare è diabolico!!!E mi sa che io diabolica...lo fui!!
  10. demonio 24 marzo 2015 ore 20:16
    @LaRosaBendata da qualche parte ho letto che lo stesso autore parlando del suo testo ha detto che era troppo comico per essere serio e troppo serio per essere comico!In fondo però ha detto cose vere. Prendi gli imbecilli che danneggiarono la barcaccia a Roma: classico esempio di stupidità...con un gesto che non porta beneficio a nessuno ma che reca danni agli altri ed a se stessi.Sono certo che quel tipo di persona rifarebbe le stesse cose per cui è decisamente stupida!
  11. demonio 24 marzo 2015 ore 20:18
    @illy1958 ma infatti la pecularietà dello stupido è proprio quella di non rendersi conto della propria condizione!
  12. demonio 24 marzo 2015 ore 20:20
    @cignonero999 wee...tu fai il cignetto che essere diabolica non è mestiere tuo!!Ci mettiamo pure a rubare i compiti mo? :hell
  13. LaRosaBendata 24 marzo 2015 ore 20:56
    eh no...quelli non sono stupidi...sono criminali!
  14. illy1958 24 marzo 2015 ore 23:10
    tragico ma irrimediabile ..
  15. demonio 24 marzo 2015 ore 23:24
    @LaRosaBendata al massimo dei criminali stupidi!Vantaggi per loro stessi zero! :firulì ;-)
  16. SuorPinocchia 25 marzo 2015 ore 09:08
    appena avro' voglia di applicarmi ci faro' un bel blog raccontando quanto sono stupida... cosi magari dopo mi credi :many
  17. demonio 25 marzo 2015 ore 09:15
    @SuorPinocchia e va beh, per la serie noi vogliamo fatti non pugnette! :devilfurbo
  18. julia.pink 25 marzo 2015 ore 09:40
    Mi hai incuriosita, lo leggerò e poi ti dirò che stupida sono :-p
  19. studioeprendoappunti 25 marzo 2015 ore 18:51
    Mo studio e prendo appunti.... Ciao coticone che non sei altro. :firulì
  20. demonio 26 marzo 2015 ore 12:19
    @julia.pink bene,così poi me lo racconti che io magari poi me lo dimentico! :ok
  21. demonio 26 marzo 2015 ore 12:57
    @studioeprendoappunti Lo studio è importante...però l'importante è anche capire i propri errori quando si sbaglia! :hell
  22. dormosondesta 03 aprile 2015 ore 13:48
    :clap tifo per chi e' intelligente e si finge stupidooooooooooooooo
  23. demonio 03 aprile 2015 ore 13:55
    @dormosondesta e del resto il primo può sempre smettere di essere stupido mentre il secondo è condannato ad esserlo sempre! :-)))

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.