Le donne non sono tutte uguali!

19 novembre 2013 ore 13:06 segnala
Una pubblicità,una donna al mattino,il suo compagno che dorme. Un vibratore. E lo spot viene censurato dallo Iap perché giudicato “indecente”.
Parto da qui e da una serie di blog molto interessanti di una donna che trovo arguta,intelligente e sopratutto capace di usare la sua testa per esprimere concetti spesso difformi dalla massa e dal pensiero dominante. In questo caso l'eretica si scaglia contro quel pensiero femminista dominante che pensa che le donne siano necessariamente tutte uguali,tutte sempre vittime e tutte sempre da salvare anche quando decidono liberamente di fare qualcosa che una certa morale sconsiglia.

Dato che ho sempre pensato anche io ciò mi sono sentito un po' meno solo se a dire le stesse cose è una donna. Oggi si tende a credere che se una fa la puttana,se una si spoglia in tv o sulle riviste, se una fa i porno sia necessariamente una donna oggetto e che tutto ciò implichi una sola parola ovvero sessimo. Ma mai nessuno che si chiede se ciò che tu non faresti perchè non ti piace magari ad altri piace? Ed invece no...qualcuno stabilisce un modello e chi non lo segue deve essere salvato,tutelato e si fanno disegni di legge tipo questo presentato da 4 donne del PD(e lo vogliamo ancora considerare un partito di sinistra?)per punire,sanzionare debellare!

Ma perchè un uomo che fa il modello qualcuno lo vede come un ogetto?E perchè una donna che si spoglia o fa miss italia debba essere considerata vittima e rappresentare una cosa sessista mentre una donna rappresentata come madre santissima e castissima e vestitissima ed impeccabilissima che vive nel mulino bianco pulitissimo e lucentissimo invece va benissimo? Perchè una donna non dovrebbe essere libera di mercificare il proprio corpo se è questo che vuole liberamente fare? Io credo che prima di tutto venga la libertà individuale e come dice l'eretica se le donne finalmente hanno avuto la possibilità di dire no ora perchè le si vuole privare della possibilità di dire si?

Bene, se qualcuna o qualcuno volesse aprire un po' la propria mente vi metto i link di alcuni articoli e post che ho letto di questa fantastica donna. Praticamente ne sono innamorato!
Lo spot censurato
Eretica
Ddl donne PD
Senatrici PD o vecchie democristiane inacidite?
Eretica:
Eretica vs femminismo:

E tutto questo per ricordare a tutti che la cosa più importante che abbiamo è la libertà e l'autodeterminazione e che quando affidiamo ad altri(alla chiesa,allo Stato,ad una commissione di censura ecc ecc)la possibilità di decidere al posto nostro su cosa è buono e cosa non lo è il pericolo nemmeno tanto nascosto è quello del ritorno al fascismo. Non ti piace una cosa non farla, non guardarla ma non arrogarti il diritto di vietarla perchè se non piace a te non è detto che non piaccia ad altri. E sta cosa va ovviamente benissimo anche per i social network e la rete in generale dove guarda caso con la scusa di contrastare pseudo crimini si stanno varando sempre più leggi restrittive senza che nessuno o quasi vi si opponga. Forse non ve ne siete accorti ma siamo in piena restaurazione e ciò non preannuncia proprio nulla di buono...
bb6447e4-01a5-47f0-a556-b803a8c50658
Una pubblicità,una donna al mattino,il suo compagno che dorme. Un vibratore. E lo spot viene censurato dallo Iap perché giudicato “indecente”. Parto da qui e da una serie di blog molto interessanti di una donna che trovo arguta,intelligente e sopratutto capace di usare la sua testa per esprimere...
Post
19/11/2013 13:06:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Kappa72 22 novembre 2013 ore 22:27
    Ti lascio un commento a caldo senza ancora aver visionato i link suggeriti (ma mi hai incuriosito parecchio e sicuramente andrò a leggerli).
    Da femminista (e anche su questo termine bisognerebbe forse creare dei nuovi termini per fare dei distinguo fra le varie scuole di pensiero)...dicevo, da femminista-sottospecie-a-parte-non-piddina, ti posso dire che la donna oggetto non mi sta bene, che la mercificazione del corpo femminile non mi sta bene, perchè vengono imposte come modello e perchè questo tipo di comunicazione è l'unico che ci viene propinato. Non mi sta bene nemmeno la sciura castissima perfettissima, vestitissima del mulino bianco. Non mi sta bene la donna in carriera, la uoma per intenderci, quella che ha confuso la parità di genere con la confusione di genere. Sono fortemente per l'autodeterminazione, per la diversità, per l'individuo libero di esprimersi come vuole.
    La ricerca della parità di diritti fra generi crea spesso confusione: siamo meravigliosamente diversi, è la parità di diritti l'obiettivo, non un appiattimento orrendo.
    Ciao :bye (vado a leggermi l'eretica :-) )

    P.S. Il PD non era di sinistra nemmeno quando si chiamava Margherita :many
  2. Kappa72 22 novembre 2013 ore 23:16
    ok, letta e piaciuta (l'eretica), molto piaciuta. :-)
    N.B. L'eretica nei suoi post non parla di femminismo o femministe...ma di "un certo femminsimo"...adesso sono più tranquilla :-)))
  3. demonio 26 novembre 2013 ore 23:26
    Si,però quel "certo femminismo" è quello che in qualche modo predomina e che ha creato e crea più danni alle donne di quanto nemmeno immaginano!Sono un pò come i verdi che hanno creato più danni loro all'ecologia che non fatto qualcosa di positivo!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.