Le "palle" delocalizzate...

25 settembre 2012 ore 11:41 segnala
Non è che mi piace molto dire: "io l'avevo detto!"; Non mi piace per nulla soprattutto perchè in genere ciò avviene dopo che osservi gli altri rialzarsi dopo la sbornia di una ubriacatura di massa con conseguente caduta rovinosa che però, e qui sta la non soddisfazione, travolge inevitabilmente anche te.
Vent'anni di politica di chiacchiere inutili, vent'anni persi a illudere la gente che poche parole potessero risolvere problemi che vanno al di la di formule giuridiche e di alti sistemi ideologici. Vent'anni ad assecondare il delirio di quattro imbecilli vestiti di verde che farneticando di una fantomatica padania hanno contagiato tutti con questo delirio del federalismo.

Eppure non era difficile capire quali conseguenze avrebbe poi prodotto tutto ciò. Non ci voleva la scienza tanto più che, se io(che certo non sono un genio!),avevo chiaramente visto cosa sarebbe accaduto, lo avrebbero potuto e dovuto capire anche altri. Ed invece no, tutti a prostrarsi alla Lega, tutti in cerca del suo appoggio, dei voti dei suoi elettori e nessuno che allora avesse alzato la voce con fermezza a dire: lo Stato va bene così come, se ci sono sprechi e malaffare rafforziamo la magistratura e perseguiamo i reati ma lo Stato rimane centrale e le regioni,provincie e comuni fanno quello che devono fare.Punto e basta. No...federalismo era il mantra...addirittura quel coglione di D'Alema, nella sua presunzione di poter accontentare la Lega per farsela amica diede il la alle prime idiozie federaliste.

Tutti a dire: delocalizziamo...devolviamo...i cittadini controlleranno meglio ciò che i loro politici faranno...istituiamo i governatori...bla bla bla...vent'anni di chiacchiere inutili in cui oltre alla sinistra miope e pavida la destra leghista/berlusconiana/fascista ha accentuato ancora di più questa deriva idiota che ha creato una voragine nel debito pubblico moltiplicando solo i poteri e le uscite incontrollate. Ovvio che al sud soprattutto il federalismo di sta minchia facesse ancora più gola...per ovvie ragioni di collusione mafia politica. Ma il nord non è certo esente con il potentato ciellino di un governatore che nel suo delirio di onnipotenza è li a fare il faraone lombardo. Vent'anni di affari loschi in cui le mafie (scandalo quando Saviano disse quello che tutti sanno su Milano, se guardano...)prosperano come non mai e lo Stato s'indebolisce.

Palle su palle raccontate alla gente in tono serio da sedicenti professori. Cure da cavallo,patti di stabilità,riduzione posti letto,chiusure ospedali,cancellazione province,accorpamenti scuole...bla bla bla...federalismo che ha distrutto lo Stato incapace di fare politiche industriali,sociali,economiche,di ricerca e di sviluppo. Vent'anni persi dietro a sti cialtroni. Vent'anni di ubriacatura generale in cui la gente ha smesso di ragionare. Mancava l'ultimo tassello ora rappresentato da un Grillo la cui furia devastatrice lo ha reso cieco. Ora il colpevole è l'Euro! Provare a ragionare invece no? Capire che una moneta forte ci ha salvato dalla miseria nella quale saremmo precipitati è tanto difficile da capire? Se le cose vanno male è colpa della moneta o della politica espressione di un popolo che per venti-trenta anni non ha fatto altro che dormire?

Federalismo...questo era il mantra ripetuto da tutti con la conseguenza che i comuni non hanno un centesimo nonostante le tasse comunali aumentate, quelle regionali esplose, nonostante l'aumento delle multe del 1500% in dieci anni! Ma dove cazzo vanno tutti sti soldi? Non lo sa nessuno!! Nemmeno la corte dei conti ne viene più a capo!! Prima vi era un percorso lineare...un governo centrale che ripartiva i fondi in base a criteri migliorabili ma certi. Oggi? Oggi tutti chiedono tutto e spendono senza controllo in piena autonomia e a noi ci dicono che viviamo al di sopra delle nostre possibilità??? Ma vaffanculo!! Io se vado in trasferta mi danno una diaria di 30 euro...significa che per pranzare ho 15 € e per cenare altrettanti. E questa gente qui che poi fa la predica, che parla di federalismo e di palle ti accorgi che pranza e cena a ostriche e champagne?

Ma vaffanculo!Vaffanculo al federalismo,alla Lega,a Grillo e a tutti quelli che propongono chissà quali rivoluzioni. C'è poco da fare ma farlo bene. Rimettere semplicemente le cose come stavano! Nulla di meno e nulla di più. Con un unico accorgimento: chi sgarra paga e va in galera ma per davvero...non in un convento o a casa...va in galera.Punto. E rimettete anche l'uninominale secco. Si presenta tizio e si presenta caio. Scelgo tizio,scegli tizio anche tu e tu?Ok,quello ha vinto e quello governa. Punto. Basta palle. Dopo di che semplicemente si facciano rispettare le leggi, a cominciare da quelle di mercato. Serve un macchinario in un ospedale? Ok, chi lo fa? La Siemens? Ok, a quanto lo vende in Germania? A 100? Ok...in italia deve costare 100, non millemila per essere poi messo in uno scantinato ed abbandonato. E' questa la politica che deve cambiare ...tutto il resto sono palle dette solo da chi ha in mente di fregarvi. Col federalismo vi hanno fottuto: ora l'avete capito? Era ora...
9988b745-1d22-459c-a8e0-cd586a963bfa
Non è che mi piace molto dire: "io l'avevo detto!"; Non mi piace per nulla soprattutto perchè in genere ciò avviene dopo che osservi gli altri rialzarsi dopo la sbornia di una ubriacatura di massa con conseguente caduta rovinosa che però, e qui sta la non soddisfazione, travolge inevitabilmente...
Post
25/09/2012 11:41:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.