Ma che cosa stiamo facendo?

05 luglio 2013 ore 16:18 segnala
Mi ci son messo anche io anche se dovrei dire ma che cosa state facendo o, forse, che cosa stanno facendo. A me sembra tutto veramente assurdo. Di sicuro io sono da sempre contro corrente ed anche a ragion veduta direi, visti i risultati. Quindi rispetto a tutto ciò che in questi anni è stato fatto io ero sempre contrario. Ad esempio fui contrario alle privatizzazioni. Il furor di popolo, la moda, la demagogia è stato facile cavalcarle in questi anni. Hanno fatto credere di tutto alla gente e la gente era li , pronta a dire quel che volevano dicesse. E privatizzammo. Perchè lo Stato doveva essere snello...doveva contare di meno...perchè perdeva soldi...perchè non c'era efficienza...per avvantaggiare i consumatori(la balla più colossale...) e per far cassa diminuendo il debito pubblico.

Si certo...come no...lo si è visto come è andata. Servizi più scadenti, debito pubblico in crescita esponenziale, concorrenza fasulla, svendite colossali con incassi risibili per lo Stato. Cosa abbiamo ottenuto? Vantaggi?Nessuno. Svantaggi? Una marea. Aziende che erano non solo produttive e che rendevano sono state praticamente regalate. Poi arrivò l'altra moda...l'altra demagogica trovata: dobbiamo fare il federalismo...ed è andata che le regioni sono diventate ancora più fuori controllo di prima con l'aggravante che sono solo impazzite le tassazioni regionali e che si è dato il la al primo attacco alla Costituzione. Bella cosa davvero.

Finita?Ma che!!Magari!! La demagogia senza ritegno continua. Nessuno che si ferma a riflettere . Nessuno che prova a valutare le cose. Tutti che si buttano ciecamente nella corrente del sacro furor di popolo e daje con l'abolizione delle provincie e con le riforme e con la riduzione di parlamentari e con l'abolizione del finanziamento pubblico...ma si...distruggiamola sta costituzione tanto poi ci pensa la cassazione a salvaguardare l'onore dell'italia stabilendo che dire italia paese di merda è un reato. Certo...quello si che è grave mentre farlo a pezzi il paese giorno dopo giorno no...quello non frega un cazzo a nessuno.

E così, poichè abolire le provincie era anti costituzionale si fa un bel decreto costituzionale e si cancella la parola provincia dalla costituzione. Alè...che ci vuole! Gli idioti demagoghi sono accontentati. Il fatto che poi quando fu istituita la Repubblica essa fu attentamente pensata per ottimizzare al meglio la gestione del territorio non frega nulla a nessuno. Non è che si dice: ok, in provincia c'è dei politici che rubano e noi prima di tutto non li rivotiamo ma seconda cosa li mandiamo in galera.Nooo...aboliamo proprio la provincia...tanto è inutile!! Il fatto che poi quelle funzioni qualcuno le dovrà comunque svolgere non interessa a nessuno! E allora cosa ottieni abolendole? Risparmi? Certo risparmi uno e pagherai cento perchè domani chi è alla regione avrà bisogno di segretari e consulenti e bla bla bla per gestire ancora peggio ciò che c'era!

Ma si...lo dicono che son troppi i parlamentari...troppa democrazia fa male...che li paghiamo a fare?La demagogia cavalca l'onda nascondendo i peccati. La demagogia corre più veloce del pensiero. Troppi parlamentari?Ma leviamolo di mezzo tutto no? Alla fine per governare bastano tre -quattro persone fidate che decidono ed un capo supremo, meglio se carismatico, bello e amato. Fanculo la democrazia, fanculo le provincie, fanculo i politici!! Perchè poi non abolire pure i comuni? Rimettiamoci dei bei podestà nominati e ci risparmiamo anche i soldi delle elezioni comunali...tanto a che servono?Anche per le regioni possiamo farlo e per le politiche? Facciamo che la carica la tramandiamo di padre in figlio e il cittadino beato può starsene tranquillo a non decidere più nulla! La scuola?

Costa troppo e produce somari...lasciamola ai preti che almeno chi se la può permettere è giusto che mandi i figli a scuola e gli altri che s'arrangino tanto non serve a nulla. Gli ospedali? Ma si fottano quelli che sono piccoli centri...meglio 100 cacciabombardieri ed una base aerea a Gibuti che non dei piccoli ospedali in piccoli centri?Stai male? Peggio per te...ci dovevi pensare prima invece di nascere lontano da una grande città...qui si chiude tutto. Il pubblico deve cessare di esistere...al massimo accenditi un mutuo(se te lo danno) e curati privatamente...basta scroccare soldi allo stato.Con la costituzione vi ci potete pulire il culo. Evviva la demagogia...evviva l'italia che non è un paese di merda...ormai non è più nulla.
e1fab3c0-b13c-4fc7-a523-4fc1742e58ee
Mi ci son messo anche io anche se dovrei dire ma che cosa state facendo o, forse, che cosa stanno facendo. A me sembra tutto veramente assurdo. Di sicuro io sono da sempre contro corrente ed anche a ragion veduta direi, visti i risultati. Quindi rispetto a tutto ciò che in questi anni è stato fatto...
Post
05/07/2013 16:18:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. dealma 05 luglio 2013 ore 19:18
    si può dire "parole sante" a un demonio?
    Beh, io lo dico. Ma resta l'amaro in bocca.
  2. demonio 08 luglio 2013 ore 18:18
    mi si può dir tutto!Sono solo un povero diavolo...amareggiato anch'io...urge zucchero!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.