Quando si ha la certezza di essere fuori posto...

21 luglio 2009 ore 15:20 segnala
Credo di essere una persona che sa stare al mondo nel senso che dove mi metti la stò. Ho uno spirito di adattamento molto spiccato e, anche se magari, mi lamento per qualcosa, alla fine mi faccio andar bene di tutto. Eppure vi sono dei posti o meglio dei contesti in cui decisamente mi sento fuori posto. E' più forte di me,non riesco proprio a farmeli digerire e se per diversi motivi devo restarci alla fine ne soffro;soprattutto perchè,in quei casi uno come me non può dire nulla ed è costretto ad ascoltare ed uniformarsi per rispetto a ciò che fanno gli altri.Diventa credo inevitabile.

 Domenica c'è stato il battesimo della mia nipotina e quindi,ecco che per forza di cose mi sono ritrovato ancora una volta in una chiesa ed ho dovuto di nuovo sorbirmi tutta una funzione religiosa. Ero come un pesce fuor d'acqua: decisamente troppo per me. Vero che nessuno di fatto mi ha obbligato ad esserci ma è anche vero che non credo sarebbe stato bello se fossi andato direttamente al ristorante! Non so,so solo che ho accettato di andare e questa è stata la quinta volta negli ultimi venti anni più o meno:due matrimoni di amici,quello di mia sorella,il battesimo ed un orribile picchetto d'onore fatto il giorno di Pasqua del 1989 in Vaticano quando ero militare. Li fui proprio costretto!I vaffanculo che si prese il papa ed il comandante di compagnia quella volta non si possono raccontare!

In ognuna di quelle volte ho provato le stesse sensazioni miste ad una voglia di ridere e di contraddire determinate affermazioni e di criticare tutta la liturgia!Troppe contraddizioni,troppe cose campate in aria che vengono mascherate dalla parola "mistero"! Se è misteriosa una cosa allora non puoi pretendere il diritto di dire che tu la conosci!Va beh,lasciamo stare...Comunque per rispetto ad altri alla fine uno va e mentre tutt'intorno altri recitano la loro parte ,senza per altro capirne nulla(almeno questa è la mia impressione) io resto li, convinto che se devo sentire tante stronzate tutte insieme, allora quella deve essere la mia punizione! Domenica si è iniziato subito con il prete che, celebrava la bambina che da quel momento in poi sarebbe stata figlia di dio spogliandosi del peccato originale.

 Beh...io dentro di me pensavo: ma non ha nemmeno 5 mesi...manco parla...di che peccato si può essere macchiata?Ma davvero se dio esiste fa in modo che un bimbo appena nato sia marchiato a vita e che solo una parte dei bimbi possa avere la possibilità di salvarsi grazie al battesimo mentre il restante numeroso gruppo appartenenti ad altre fedi è di fatto condannato all'oblio?E i neonati che non sopravvivono?Tutti maledetti? A me questa pare proprio una stronzata. Non credo che un dio se esista farebbe una cosa del genere! E non credo nemmeno che l'appartenere ad una fede(col battesimo di fatto vieni integrato in una comunità) implichi necessariamente il divenire salvi...quindi se non è così...a che pro?

Del resto il battesimo cattolico come sacramento impartito ai neonati non è affatto riconducibile a quelli che furono i dettami del cristianesimo iniziale tanto è vero che il battesimo(di cui pare lo stesso Cristo ricevette) veniva concesso alle persone adulte che,in autonomia decidevano di entrare nella comunità cristiana. Questa prassi era ed è comune a molte altre religioni. Fu solo nel medioevo se non ricordo male che la chiesa cattolica riformò i sacramenti introducendo questa pratica che,non si fa fatica a crederlo,serviva per garantirsi sin da subito degli introiti economici! Beh,ste cose più o meno credo che le sappiano tutti eppure ancora oggi resta la tradizione di questa cerimonia del tutto privo di senso.

 Ma poichè le contraddizioni e le assurdità presenti nelle religioni sono tali e tante che non basta certo un blogghettino per affrontarle nasce in me un desiderio(abbastanza vecchio a dir il vero) che,nel caso remoto in cui,vi fosse un dio unico,onnipotente e creatore,questi facesse una volta per tutte chiarezza assoluta su ciò che eventualmente vuole da noi!! Una bella trasmissione in mondo visione...che so...le nuvole che diventano megaschermi a sedici noni...tutto che viene chiaramente ed unicovamente tradotto in tutte le lingue possibili ed immaginabili con un presentatore che dica: signori e signori la parola di Manitù o di Allah o di Giove...insomma che inizi già dal nome a dire come si chiama!

 Per quanto mi riguarda,fino ad allora,mi riservo il diritto di criticare ed ironizzare su queste manifestazioni che per me sono senza senso e purtroppo mi rassegno,quando proprio non ne posso fare a meno,a parteciparvi anche se,a chiunque mi vuole un minimo di bene continuo a dire: per favore...non invitatemi ai vostri matrimoni,cresime,battesimi e comunioni...sono fuori posto e non garantisco che non mi venga da ridere se il prete dice di essere stato investito direttamente da dio e dallo spirito santo per guidare gli uomini verso la salvezza!!Io mi sento bene così,grazie,credo di non aver fatto del male a nessuno e credo di non aver bisogno di nessuna predica per morire un giorno in pace,senza rimorsi. E se domani troverò Manitù che vuole il mio scalpo...beh...se ne dovrà fare una ragione...i capelli non ci sono più e non certo per colpa mia!Amen!
10996957
Credo di essere una persona che sa stare al mondo nel senso che dove mi metti la stò. Ho uno spirito di adattamento molto spiccato e, anche se magari, mi lamento per qualcosa, alla fine mi faccio andar bene di tutto. Eppure vi sono dei posti o meglio dei contesti in cui decisamente mi sento fuori...
Post
21/07/2009 15:20:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.