qundo la logica ed il buon senso vengono ignorati

24 gennaio 2008 ore 14:56 segnala
Come la logica ed il buon senso vuole,di fronte ad una legge che, tranne agli occhi di un ottuso mondo cattolico, ai più attenti,non poteva che non apparire incostituzionale,finalmente qualcuno ha capito che quella strada non può più essere percorsa.

"l tribunale amministrativo ha accolto il ricorso di un gruppo di associazioni
Annullate per eccesso di potere le linee guida sulla fecondazione medicalmente assistita
Procreazione, il Tar del Lazio
rimette la legge 40 alla Consulta"

questo è il trafiletto iniziale dell'articolo presente su repubblica on line,ma credo (e mi auspico) che anche altri organi di informazione abbiano dato spazio alla notizia che finalmente stabilisce che la legge 40 così com'è è incostituzionale e deve essere ridiscussa per garantire il diritto della donna alla salute.
Ciò,è un esempio di come,una indebita ingerenza della chiesa abbia alla fine prodotto una classica "porcata" all'italiana per cui una buona legge non è stata fatta quando se ne aveva la possibilità ed ora ha costretto diversi cittadini a farsi carico dei loro problemi ed a "perdere"  tempo e danaro semplicemente per far valere i propri diritti,diritti che solo l'ottusità umana ha potuto ignorare.

"Un mese fa un tribunale di Firenze aveva accolto il ricorso di una coppia, stabilendo che le linee guida che vietano la diagnosi preimpianto degli embrioni sono inapplicabili perché contro la legge stessa e contro la Costituzione, e che al contrario è possibile la diagnosi preventiva se c'è il rischio di trasmettere una grave malattia genetica. Nella stessa sentenza il tribunale aveva affermato che è lecito rifiutare il numero obbligatorio di tre embrioni se una gravidanza gemellare può compromettere la salute della donna. In precedenza una decisione analoga era stata presa dal tribunale di Cagliari"

In pratica il tribunale ha riconosciuto che non si può obbligare una donna a portare avanti una gravidanza in seguito alla fecondazione assistita se vi sono concrete possibilità che tali embrioni diano origini a feti malformati. Questa cosa,alquanto ovvia era stata bocciata da quei referendum andati a puttane per l'intervento sconsiderato della santa sede. Impedire che in quei casi si faccia una diagnosi è infatti una cosa senza logica:ora speriamo che la consulta rimetta le cose apposto. Per il resto,ciò non dovrebbe impedire a nessuna coppia cattolica di continuare a procreare come meglio crede,anche col papa in camera da letto a controllare se è ciò che essi desiderano!! Basta che lascino in pace gli altri...è tanto semplice...che ci vuole!!
8710064
Come la logica ed il buon senso vuole,di fronte ad una legge che, tranne agli occhi di un ottuso mondo cattolico, ai più attenti,non poteva che non apparire incostituzionale,finalmente qualcuno ha capito che quella strada non può più essere percorsa. "l tribunale amministrativo ha accolto il...
Post
24/01/2008 14:56:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.