riflessioni due

28 gennaio 2007 ore 17:05 segnala
Mi rendo conto che certe sottili distinzioni sono fasulle,sono dettate da una visione maschilista della società,ma sono pure cazzate…Mi spiego meglio… Quante volte ci siamo sentiti dire:gli uomini non hanno cuore,gli uomini sono stronzi,gli uomini sono crudeli,gli uomini sono violenti…le donne…ah…no…le donne no…le donne sono dolci…sono sensibili..governassero loro il mondo…sì che si vivrebbe meglio…ah le donne qua…le donne là…cazzate…no…aspetta…non accusarmi subito di essere il solito maschio frustrato e retrogrado…aspetta almeno che il mio pensiero sia tutto esposto!!Hai fretta?E già tutti di fretta al mondo d’oggi…correre..correre…ma ‘ndo cazzo andate!! Comunque quello che volevo dire è che è sbagliato continuare a pensare bianco-nero,A-Z,buono-cattivo,donna-uomo…no,è sbagliatissimo pensare che il sesso sia una discriminante per cui un sesso ha determinate caratteristiche mentre l’altro no…cazzate per l’appunto.Esistono invece persone,persone che nascono,crescono e sviluppano i loro caratteri,i loro sentimenti,le proprie aspirazioni e durante la propria vita ogni individuo porta dentro di se tratti che potremmo definire maschili e femminili nel senso che ha dentro di se ogni caratteristica opposta esistente in natura…bontà-cattiveria,odio-amore,stupidità-i- ntelligenza.Dalle varie percentuali in cui queste si miscelano possiamo alla fine valutare una persona…e non dal solo sesso.Una persona può essere buona o cattiva ma ciò non c’entra nulla col fatto che essa sia maschio o femmina. Perché altrimenti come sarebbe possibile spiegare il gesto di una donna che armata di coltello ammazza un inerme bambino?Ma i fatti di Erba sono solo l’ultimo di una lunga serie di eventi in cui la crudeltà delle donne non è stata certo inferiore a quella di molti uomini.Unica differenza è forse data dal tipo di società in cui questi individui oggi vivono:una volta le donne certamente erano relegate in altre posizioni meno appariscenti per cui la definizione angelo del focolare poteva avere un perché.Non partecipando alla vita sociale appunto perché sottomesse e relegate(ehi..era così,in Italia solo nel dopoguerra hanno potuto votare e nel resto del mondo..beh mi pare evidente come stanno…)avevano certo meno occasioni di mostrarsi per ciò che erano.E chiaro che non tutti gli esseri umani siano cattivi,criminali o assassini e quindi non dico che tutte le donne lo siano.Ma oggi si vedono mentre in un altro tipo di società o nel passato non si sarebbero mai viste. Tutto ciò per dire cosa?Semplice…che ciò dimostra ancora una volta di più che siamo tutti uguali concettualmente ed è sbagliato pensare per categorie…nord-sud,bianchi-neri,uomini-donne,que- lli che hanno il naso dritto e quelli no…cazzate,tutte cazzate di cui ogni tanto bisognerebbe ricordarsi per giudicare gli altri per ciò che sono realmente come persone e non in base a stupidi preconcetti… …alla fine dio creò l’umanità…vide che era proprio venuta ‘na grande schifezza….e se ne dimenticò per dedicarsi a qualcosa di più serio…forse in tv davano qualche partita di calcio…
7350244
Mi rendo conto che certe sottili distinzioni sono fasulle,sono dettate da una visione maschilista della società,ma sono pure cazzate…Mi spiego meglio… Quante volte ci siamo sentiti dire:gli uomini non hanno cuore,gli uomini sono stronzi,gli uomini sono crudeli,gli uomini sono violenti…le...
Post
28/01/2007 17:05:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Entropia89 28 gennaio 2007 ore 17:25
    Concordo ... infondo la formazione di una persona non dipende dal sesso, ma dagli insegnamenti ricevuti e dall' ambiente in cui cresce... anche se è scientificamente dimostrato che le donne e gli uomini si approcciano alla vita con aree del cervello diverse, le donne utilizzano di più il lato emotivo e gli uomini quello pratico... magari nascono da qui gli appellativi che citavi prima;-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.