S_elezione naturale?

04 marzo 2013 ore 11:15 segnala
Dopo questa ultima tornata elettorale ho parlato con diverse persone ed ho letto diverse cose in giro.Tra quelle lette noto che vi sono alcune posizioni aggreganti.Una di esse è quella degli "smarriti" ovvero di chi non sa cosa pensare del voto, degli italiani e non sa cosa succederà. Un altra è quella degli entusiasti. Che siano elettori di Grillo o di Berlusca si sentono forti di una vittoria e guardano ottimisti al futuro. Ovviamente vi sono i delusi, quelli che anche se hanno vinto sanno di aver perso.

E questo per quanto concerne noi comuni mortali.Invece le dichiarazioni politiche dei leader sono allucinanti a prescindere. Non ho votato M5S per diverse ragioni e non certo ultima quella di una evidente mancanza di democrazia al suo interno. Eppure, nonostante le mie remore e perplessità secondo logica e buon senso mi sarei aspettato da quell'area un qualcosa di concreto. Per ora il nulla assoluto. O parla il leader o nulla e se qualcuno azzarda a far qualche proposta viene immediatamente messo alla gogna. Non c'è male devo dire...se questo è il nuovo che avanza siamo fottuti.

Una cosa mi ha colpito più di tutte ed è stato quel "tutti a casa" detto con evidente disprezzo per la democrazia. Ora, quel che forse non è chiaro ai grillini è che le elezioni servono ad eleggere della gente che rappresenti i nostri interessi.Antipatici o no che siano alla fine la politica serve per mediare tra questi interessi. Ora, a parte casi eclatanti di chi come Berlusconi oltre agli interessi difende la propria fedina penale e che in un paese normale non dovrebbe star nemmeno in libertà, gli altri sono legittimati dal voto. Non puoi dire tutti a casa.

Se sei una forza che pretende di cambiare il paese devi essere in grado di interloquire con chi dimostra di voler e poter dialogare. Non mi pare che questo modo di procedere sia valido. Tutto questo farneticare personalmente mi sta nauseando. Premesso che personalmente auspicherei un sistema elettorale in cui si è obbligati a correre da soli ed in cui il partito che prende più voti vince e governa, premesso anche che da queste elezioni non mi aspettavo nulla ed anzi, avevo detto che comunque fosse andata(per come stavano le cose) avrebbe vinto Berlusconi...allo stato delle cose in me rimane tanta amarezza ed incazzatura.

No, non sono incazzato con chi ha votato Berlusconi. Credo e ne sono convinto che quella percentuale li rispecchi gli interessi di tanti elettori benestanti, gente con piccole e grandi rendite, immobili,proprietà, commercianti, ristoratori,liberi professionisti ecc ecc che hanno tutto l'interesse a lasciar che le cose restino come sono.Legittimo.Immagino che se avessero un leader meno buffonesco ne sarebbero anche contenti, ma quello hanno e quello si tengono.

Invece sono incazzato(e non da ora)con la sinistra (non solo PD ma tutta la sinistra compresa quella parte che si riconosce in M5S) che in questi ultimi anni soprattutto non ha capito un cazzo della vita e non ha saputo trovare il modo di aggregarsi per presentare una proposta credibile. Si è parlato in questi ultimi due tre anni(mi fermo solo al breve periodo altrimenti troppo avrei da dire)di una marea di cazzate che la metà bastava per riempirci un oceano.

Tra le tante sta storia delle facce nuove come se bastasse ciò a cambiare qualcosa. Ricordo che il trota era una faccia nuova , un giovane virgulto della politica e manco il diploma era riuscito a prendersi se il padre non glielo comprava.Facce nuove erano la Minetti(ed era pure donna come a dire che anche esser donne non vuol dire nulla...)e la Gelmini per esempio.Insomma cazzate su cui M5S ha costruito gran parte del suo consenso. Altre discussioni inutili quelle sull'abolizione delle province come se abolendo le province ...puff...miracolo domani stiamo tutti bene!

Per non parlare poi dei tanti no, no tav,no ponte, no gas,no euro,no a praticamente tutto tanto che ormai il paese casca letteralmente a pezzi. Di concreto, di sinistra non ho sentito un cazzo. Quindi alla fine, non posso avercela con chi vota berlusconi. Cazzo, chi lo vota sa cosa vuole e sa che lo otterrà, sa che non verranno toccati determinati interessi. Ma chi vota a sinistra invece vorrebbe sentire ben altre cose a cominciare da qualche si.

Potreste stupirmi ed essere ancora in tempo a salvarvi mettendo adesso le vostre forze insieme e impegnandovi a durare 5 anni durante cui attaccare il primo vero male dell'italia che è la speculazione finanziaria sul nostro debito pubblico. Perchè sarebbe ora di dire le cose come stanno ovvero che della enorme montagna di danaro che il nostro paese produce(il pil) la stragarande maggioranza se ne va in fumo per pagare gli interessi sui titoli di Stato che sono posseduti dalla finanza.Al 31 dicembre 2011 i titoli di Stato rappresentano circa l’84% del debito pubblico.(fonte Dipartimento del Tesoro)ovvero è solo il 16% che serve per pagare la pubblica amministrazione(scuole,ospedali,strade,enti amministrativi,pensioni ecc).

In pratica circa 250 miliardi servono a pagare il funzionamento dello Stato mentre tutto il resto(ormai quasi 2000(DUEMILA)mila miliardi puliti)serve a pagare gli interessi accumulati sui titoli. Ora la domanda è: la sinistra vuole continuare a fare il gioco della destra finendo di distruggere lo stato, chiudendo scuole, uffici,enti,ospedali ,vuole azzerare le pensioni magari oppure vuole metter mano a quella che per anni è stata una vera TRUFFA LEGALIZZATA?
Ok che le banche quei soldi ce li hanno dati ma gli interessi chi li ha stabiliti?E perchè sono stati così alti? Perchè si è permesso che delle agenzie di rating fissassero (di fatto loro) i prezzi degli interessi declassando di continuo il nostro paese?

Tutta questa gente qui(ricordo che le agenzie di rating sono controllate dalle stesse banche che pretendono di controllare e che insieme all FMI sono una potente lobbie di controllo sui governi. Loro sono la causa dei nostri mali(dell'italia si ma non solo)ed è contro loro che una sinistra in grado di voler veramente cambiare il mondo deve scagliarsi. Il resto son cazzate buone per chiacchiere da bar o per le elezioni dove vince chi la spara più grossa ma il punto è quello. Se non si stoppa il debito pubblico e non si liberano le risorse per il rilancio dello Stato siamo condannati a fare gli schiavi per sta gente qui.

Più Stato ci vuole, altro che quelle altre cazzate sentite in vent'anni di federalismo e privatizzazioni e liberismo. BASTA.E' ora che la sinistra si riappropri di un ideale e combatta contro chi, oggi, già s'è preso il nostro portafoglio e, sta per prendersi la nostra libertà. Il pericolo è dietro l'angolo ma nessuno lo vede, Questo si che mi fa incazzare. E mentre nel PD stanno a discutere se era meglio la faccia di Renzi(come se lui non fosse ancora più spostato verso il centro...)e mentre nel M5S prosegue il delirio di onnipotenza di chi crede di dover far tutto da solo succede che il tempo passa e se questi qui non si mettono d'accordo sarà la selezione naturale a spazzarli via entrambi ed allora si che saranno cazzi amari poichè si sarà disperso quel potenziale 55% di consenso e tornerà a vincere prepotentemente la destra ricompattata.
35e40475-b5e6-4978-86a8-cd668cbd34ea
Dopo questa ultima tornata elettorale ho parlato con diverse persone ed ho letto diverse cose in giro.Tra quelle lette noto che vi sono alcune posizioni aggreganti.Una di esse è quella degli "smarriti" ovvero di chi non sa cosa pensare del voto, degli italiani e non sa cosa succederà. Un altra è...
Post
04/03/2013 11:15:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.