C'è chi forse capirà

08 luglio 2020 ore 21:19 segnala
Tendo l’arco del mio sorriso
caccio la lingua fuori come una freccia
e lancio una pernacchia
ai miei pensieri distruttivi
perchè come delle frecce di luce nella notte
è necessario penetrare il vuoto
prima che la sofferenza
abbia pesato la nostra felicità
prima che si volti ad operare su di noi
e si imponga con la sua pesante carezza..
Dobbiamo rimanere umili
ma non necessariamente servili
sopportando e tentando infinite volte..
In questi brevi istanti mi impegno a scrivere
perchè è sempre troppo facile piangersi addosso
e scrivere circa una sensazione di fondo..
è sempre il modo più facile per raccontarsi..
in fondo, di fondo, c’è una finale a premi
in cui si contendono le coppie d’oro dell’anno..
dolore e sconforto
contro
sopportazione e solitudine
che amano invitarsi a vicenda al ballo in maschera,
al banchetto dietro le nostre spalle
e noi sempre siamo pronti ed abili a dar loro una voce,
soffriamo senza ritegno
perchè niente ci scappa con poco quando si vive veramente..
Poco è ciò che si riesce a trarre di buono
scrivendo circa la felicità d’un legame
o la vittoria d’una natura selvaggia..
Poco si tiene in cambusa per i periodi veramente brutti..
Solo quando ci affacciamo alle finestre dell’istinto
solo mentre voliamo col vento alle spalle
ignoriamo coscenti che lo schianto sarà tanto grande
per quanto grande sarà il volo..
ma non ce ne frega nulla perchè
una canzone iniziata non può fermarsi
e se si dovrà fermare allora sarà benvenuto
il più grande dei botti mai uditi..
E questo mio scritto sembra una rinascita
e forse è questo il problema.. che si ripete..
a parte che si nasce una volta sola..
infinite volte ce la possiamo far prendere a male..
eppure nel momento in cui ci si riprende bene
non facciamo caso al ripetere costante
del ciclo male bene male bene
allora mi dico
che me la prendo a fare?
se perdo il mio tempo adesso che non sono più un ragazzino
chi me lo ridarà?
posso rinascere infinite volte certo con le parole
ma quante volte ancora dovrò morir d’amore?
basta così grazie
non ci sono infinite rinascite
piuttosto ci sono infiniti modi per amare
ed è inutile prendersi in giro..
come una persona non rimane nella mia mente
anche io non rimango nella mente di nessuno..
Questo ovviamente non vale per le amicizie
che ti possono anche ignorare ma una birra non te la negano mai
che hai fatto ti vedo triste?
forse essere amici vuol dire ben altro..
di conseguenza essere amici già implica un certo tipo di amore
tutto questo non ha ne capo nè coda..
e forse questa è la cosa più bella.
Se chi legge ciò che ho scritto ora ne coglie il senso
sono sicuro che tutti coloro che leggeranno
prima o poi capiranno ciò che sto dicendo..
Sono del parere che solo chi vive certe cose
ha l’onore di trovare altre persone che la pensano come lui
per gli altri poi..
hanno tutto il tempo della loro vita per capire..
a me non importa essere chiaro come una pubblicità
a me interessa affascinare appunto
perchè il mio scopo non è vendere un prodotto
e chi va oltre il fascino non scopre
oggetti di plastica o spazi vuoti fini a se stessi
ci sono infinite ragioni perchè scrivo una parola
a volte di ragione ne basta una..
a volte non serve affatto la ragione...
e di certo non mi interessa se non vengono capiti tutti i significati
ognuno ha le sue ragioni di affascinarsi… esperienze diverse..
per me di senso ce n’è più di uno
anzi ci sono tutti e cinque
In più c’è un pezzo de core come se dice a roma
un pezzo di giornata
un pezzo di ricordi
presi un pò qui un pò li..
Scrivere mi aiuta a spiegare a me stesso
cosa mi succede… cosa vedo… cosa sento.
se qualcuno capisce il linguaggio naturale
troverà terra fertile per le sue domande
Ringrazio coloro che ancora mi leggono
perchè quando uno accetta di ascoltare
si fa carico di ciò che sente l’altro individuo..

:pipistrello
b785fe3f-9471-4f7f-80c6-97cb31d3e168
Tendo l’arco del mio sorriso caccio la lingua fuori come una freccia e lancio una pernacchia ai miei pensieri distruttivi perchè come delle frecce di luce nella notte è necessario penetrare il vuoto prima che la sofferenza abbia pesato la nostra felicità prima che si volti ad operare su di noi e si...
Post
08/07/2020 21:19:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Attore, Spettatore o Nulla...

06 luglio 2020 ore 23:20 segnala
Ho amato
più di quanto venni amato
e non che non me ne accorsi quando accadde
..quando accade..
Finsi, sempre, a lungo sorridendo..
di tutte le illusioni
e delle canzoni
dei tempi delle pause
feci mio ogni istante...
Finsi, ma non di quel fingere falso..
Recitai,
mi piace dirla così..
Mi vestii da uomo di strada
da colui che non va reclamando
che poche monete
e mi avviai.
Trovai, allora, illusioni mie,
un attendere vano,
spizzichi di sole,
che mi abbrustolirono il fegato
più che il viso.
E mai volli chinare la testa al rimpianto..
Mai.
Che abbia, esso, a morirne,
per mia mano,
ora e sempre.
Perchè,
ora e sempre,
ho amato
più di quanto venni amato.
ho un cuore di burro,
finsi, sempre finsi,
e sorrisi..
così che le poche monete donatemi..
possa pagarle vivendo..

:pipistrello
aa212974-f8f8-40cd-9d07-ef13ce0db7f6
Ho amato più di quanto venni amato e non che non me ne accorsi quando accadde ..quando accade.. Finsi, sempre, a lungo sorridendo.. di tutte le illusioni e delle canzoni dei tempi delle pause feci mio ogni istante... Finsi, ma non di quel fingere falso.. Recitai, mi piace dirla così.. Mi vestii da...
Post
06/07/2020 23:20:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Tilt

03 luglio 2020 ore 23:19 segnala
Basta me ne vado..
vado a cercare qualcosa dopo il punto.
Vado a capo..
come se farlo, fosse come guardare fuori dalla finestra..
Sto tentando di spiegare che non valgo niente
mentre penso che arrivato a questo punto della mia vita
dovrei essere qualcosa di importante
Ciò che crea i miei più grandi problemi,
sono io o meglio
l’indecisa parte di me..,
la volgare rinuncia della mia semplicità
l’arrogante presenza di parole
che a voi non dicono niente
niente che possa essere condiviso
così, solo usando un paio di occhi..
Nei fatti parlo da solo
in una stanza nel cuore della notte
con due luci accese
e un’espressione di marmo
tentando di capire
che se non ci credo io
chi dovrebbe..?
che se non spingo io
nessuna discesa mi farà camminare..
Questo è ciò che mi spezza..
il rumore che ho dentro..e il silenzio che ho fuori,
la testardaggine di star seduti
con sotto il culo i miei colori
ma nessun foglio sul quale disegnare
Disegnano gli altri
e adoro il risultato..
e attendo che giunga un altro me
in compagnia del mio foglio..
perchè il tempo cambia tutto..
cambierà anche questa mia vita..
Calcinacci di pensiero
quando mi rispetterò?
quando torturerò d’amore il mondo?
quando contaminerò di luce la pelle del sole?
se per due spicci di esistenza pago milioni in amarezze..
Accoltello il mio orgoglio
per tentare di capire
perchè preoccuparsi se la vita è una sola?
e se anche fossero due perchè preoccuparsi?
Perchè non ho risposte e ho solo domande..
perchè l’unico luogo dove posso scaricarmi è il cesso..
e l’unica cosa che scalda le mie spalle è la mia ombra..
ed un lieve ricordo di un abbraccio..

:pipistrello
04fce81e-d2c2-4926-bcd9-ca628208d6b5
Basta me ne vado.. vado a cercare qualcosa dopo il punto. Vado a capo.. come se farlo, fosse come guardare fuori dalla finestra.. Sto tentando di spiegare che non valgo niente mentre penso che arrivato a questo punto della mia vita dovrei essere qualcosa di importante Ciò che crea i miei più grandi...
Post
03/07/2020 23:19:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Come stai?

30 giugno 2020 ore 16:22 segnala
io tutto bene grazie
mi prodigo nei miei scritti
mi adeguo a ciò che ho intorno
(sò che non dovrei)..(e in realtà non voglio)..
ma ciò che mi è intorno non mi rispetta
almeno simpaticamente non lo fa..
ed io vorrei solo avere più occasioni..
più liete notizie più sorrisi e soluzioni..
la vita arde di sè, si sente dire
già..
peccato che dietro una sola verità come questa
ci siano tanti, troppi ma..
e quando ho solo un momento per esaminarmi
tiro fuori un pò di merda
e ho scoperto che si può anche far male
senza volerlo assolutamente..
ma si può signori e signori..
il male non è solo nelle mani di chi è un pezzo di merda
e con le mie parole è come giocare con i sassolini in riva ad un fiume..
li lanci laggiù dove l’acqua sembra più profonda
e ti viene da pensare al sasso che arriva fino giù,
dondolando soave,
fino a posarsi su chissà quale fondale..
chissà quale posto, vicino a cosa o a chi.
Si perde il senso fra queste dune d’inchiostro..
e nessuno lo riuscirà a trovare.
perchè qui non c’è nessuno..
nessuno lo può capire..
Come stai?..
Io sto frustrantemente bene grazie..
e tu?

:pipistrello
d23e8a68-428b-4974-b2e8-36a5c8b74cf2
io tutto bene grazie mi prodigo nei miei scritti mi adeguo a ciò che ho intorno (sò che non dovrei)..(e in realtà non voglio).. ma ciò che mi è intorno non mi rispetta almeno simpaticamente non lo fa.. ed io vorrei solo avere più occasioni.. più liete notizie più sorrisi e soluzioni.. la vita arde...
Post
30/06/2020 16:22:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Il Silenzio

29 giugno 2020 ore 22:32 segnala
Il silenzio è come il Sole…
un gigante dalle mani gentili,
dentro le quali si trova
una grande pianura rosa
incommensurabile già dal primo passo
mentre i pensieri
si permettono di venire fuori
per svelare il potere della nostra voce
Presto comprenderemo
cosa vuol dire starsene in silenzio
perchè fino ad ora anch’io ho atteso
trasformando l’indifferenza in parole
ed ho creduto fossero musica le sue pause
ben sapendo ora che quel tipo di melodia
non è altro che lontananza..
che ci fa rimanere così..
soli e fragili di fronte alla nostra ombra
Nel silenzio rischi di trovare te stesso
fra gli echi e le grida di antichi spettri
rischi di affrontare i rumori che hai intorno,
nel silenzio forse ti puoi rendere conto
che ci sei dentro tutti i giorni.
Profondo e denso come la notte.
troppa vita passata in silenzio..
troppe persone intorno..
che non possono sapere cosa ci passa in mente.
Inutile urlare contro un mondo sordo
inutile sbracciarsi verso un universo cieco.
Presto.. annoierà il mio silenzio
come annoia me quello degli altri
anche se forse ancor più mi stancano le parole ora…
Mi chiuderò dentro..
consapevole che presto saprò parlare di nuovo..
e le persone ascolteranno piangendo..
ciò che dirò..

:pipistrello
207811b5-799a-4f1f-bd44-7b8582422f9c
Il silenzio è come il Sole… un gigante dalle mani gentili, dentro le quali si trova una grande pianura rosa incommensurabile già dal primo passo mentre i pensieri si permettono di venire fuori per svelare il potere della nostra voce Presto comprenderemo cosa vuol dire starsene in silenzio perchè...
Post
29/06/2020 22:32:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

E' troppo tardi

28 giugno 2020 ore 12:27 segnala
E’ tardi, per farmi male
dopo che hai bruciato
anche l’ultimo sestante di me
sul fuoco acceso
che crepitante d’addio
non è percepito dalle tue orecchie apatiche ai suoni
Son barbone ora sì
reietto e senza via
all’ombra dei colori
e dietro vetri scuri
spessi d’aliti pesanti e fetidi.
Potrai strapparmi
il mio unico vestito
–liso di ragione mia–
ma non un soldo
od un talento
potrai cavar per te
dalle mie tasche.
Non perdo nulla
che nulla ho.
Tu perdi me
che nulla avrai.
E suoi tuoi nuovi progetti
rinchiusi tra porte lucide
–profumi di lavanda–
avvizziranno i pezzi del tuo corpo
rimasto pelle secca
e maschera abbandonata
di una persona che non sei
ma che fingi di essere

:pipistrello
737200c1-b41e-4d56-81e0-fb54769121f8
E’ tardi, per farmi male dopo che hai bruciato anche l’ultimo sestante di me sul fuoco acceso che crepitante d’addio non è percepito dalle tue orecchie apatiche ai suoni Son barbone ora sì reietto e senza via all’ombra dei colori e dietro vetri scuri spessi d’aliti pesanti e fetidi. Potrai...
Post
28/06/2020 12:27:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Di me in me

26 giugno 2020 ore 14:51 segnala
Dietro me solo macerie.
Di me in me polvere e detriti
che lascio sulla strada come scia del male.
mendicando sorrisi
rubando emozioni.
Dietro me solo macerie
Di me in me polvere e detriti
da lasciare che il tempo
spazzi via senza pietà.
Sottrarrei al vento l’ingrato compito
di sobbarcarsi il perenne inverno
gelido come la neve dei ghiacciai
Dietro a me solo macerie.
Di me in me polvere e detriti
che lascio come fiero vincitore di ogni guerra
lasciando a testa bassa gli avversari.
e vivo apparenti sconfitte che solo me trafiggono
come lame di platino sul cuore
L’unico perdente resterò io
perso e solo…
ma..
Di me in me
ho distrutto solo ciò che non sapeva stare in piedi
Ho quel che ho,
che luccica ed attira le gazze ladre..
Non puoi chiedere nulla
nemmeno al vento perchè non riponderebbe.
Non vinco nulla
perchè guerre non accendo
se non in chi la guerra vuole
E le sconfitte restano.. sole
a chi sconfitto vuole ritenersi.
Io solo sì
ma mai perso..
abbandonato..

:pipistrello

Questo sono io

24 giugno 2020 ore 20:28 segnala
Questo, sono io:
puttana di me stesso.
Cliente e fornitore
nello stesso tempo;
capace di pagare un prezzo assurdo
e sconsiderato
senza batter ciglio.

Questo, sono io:
incapace di chiedere aiuto.
Personaggio nel personaggio
interprete
autore
regista
e sceneggiatore
privo di coscienza.

Questo, sono io:
pieno di dolori e sorrisi.
Incapace di un abbraccio
e del coraggio
di un pianto
o di un rimpianto
che non sappia fare male.

Questo, sono io:
cinico e fragile
contorto e semplice.
Assetato di piccoli ascolti
e pieno fino all’orlo
di immensi silenzi
che spaccano i timpani.

Questo, sono io:
puttana di me stesso,
venduto
svenduto
e ridipinto;
marcio fino al midollo
e patinato per chiunque
– anche per me –

:pipistrello

p.s.:
Io sono così...
se non sto bene per come sono...
non posso porvi rimedio..
questo mio dire non è una scusa...
perchè non vedo nulla di sbagliato nel mio modo di fare.
facd3df5-9d42-43ab-8ad4-e41b4c5c527b
Questo, sono io: puttana di me stesso. Cliente e fornitore nello stesso tempo; capace di pagare un prezzo assurdo e sconsiderato senza batter ciglio. Questo, sono io: incapace di chiedere aiuto. Personaggio nel personaggio interprete autore regista e sceneggiatore privo di coscienza. Questo, sono...
Post
24/06/2020 20:28:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Dubbio

22 giugno 2020 ore 22:34 segnala
Come le foglie in balìa di una brezza volteggiano...
così ci siamo incontrati.
Sospinti dal vento,
lo stesso che ci divide ogni volta..
scopro che tu sei riva e io mare...
m'infrango su di te
e poi vado via..... per ritornare
Seduto ieri su una panchina
come non facevo da un po'
ho risentito il tuo profumo trasportato dal vento
ho lasciato scendere quella birra in me
come se fosse parte di te...
in questa iperbole di pensieri
riesco ancora a sentirti vicino
eppure non sono sicuro che sia la cosa giusta...
sicuramente mi manchi...
cammino in equilibrio su una corda
a mille miglia dal pianeta terra...
sono confuso ma continuo a respirare senza te....
forse ne sono fuori
o forse ho imparato ad amarmi
più di quanto lo facevi tu
senza più nulla pretendere...
nè dall'una nè dall'altra parte..
non lo so...

:pipistrello
a78f9415-068f-4dae-974c-737f4a56e1dd
Come foglie in balìa del vento volteggiano... così ci siamo incontrati... sospinti dal vento lo stesso che ci divide ogni volta... tu sei riva io mare... m'infrango su di te e poi vado via..... per ritornare Seduto ieri su una panchina come non facevo da un po' ho risentito il tuo profumo...
Post
22/06/2020 22:34:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Un posto

20 giugno 2020 ore 08:48 segnala
Perchè ho pensieri in testa che non posso raccontare..
perchè ho pesi dentro che non riesco mostrare..
è violenza quella che mi faccio quando taccio
e inghiotto saliva e veleno per far scendere il tutto..
mi spezzo dentro durante la notte mentre la gente dorme..
ma fuori resto tutto di un pezzo..
che poi riuscirei a dimenticare se non facessi caso..
se non dessi importanza alle solite stronzate che la vita mi propina…
diciamolo..
io non sto simpatico a lei.. e lei a me..
quindi o si raggiunge un compromesso..
o si dovrà soffrire entrambi..
Accendo la televisione
per farmi stuprare
consenzientemente
dalle immagini di parlatori e vescovi
opinionisti e gente che il successo
gli è arrivato in bocca
come a tutte le puttane del mondo..
Essere ucciso dentro
dal continuo martellante
delle loro perversioni
dalle opinioni
dalle sensazioni
dalle pubblicità
che mi dicono che vivrò meglio se sceglierò
scegliere e consumare
questo è calpestare l’anima
vivendo sulle macerie ignorando la decadenza
e l’odore del mio sangue..
IO NON VIVO MEGLIO.. OGNI GIORNO E’ SEMPRE PEGGIO..
non riesco ad afferrare nulla come se fossi etereo..
sempre quella sensazione di esser arrivato troppo tardi..
che ormai quando arrivo sotto casa e spengo lo stereo..
m’illudo di poter amare qualcuno
solo perchè passo davanti al mio civico
e vedo un parcheggio proprio lì sotto..
mi ripeto "ho trovato un posto per me.."
l’unico che ancora mi accoglie..
sembra che qualcosa me l’abbiano regalato
sembra fatto per me e provo ancora amore
un amore malato quasi morto
che odora di notte e passi..
Rumore di chiavi e scale
ancora chiavi e serrature..
rumore dell’interruttore che si accende
e poi si spegne
perchè ho visto abbastanza
per arrivare alla mia stanza
tanto da camminare ad occhi chiusi..
nel buio ho visto quanto basta
per raggiungere il quaderno
e uccidere il mondo
dentro un cuscino.
Credo che sia tutto finito
credo che io abbia chiuso..
insomma..
per quanto bello
fosse toccare i pensieri
ridere e piangere con qualcuno..
tanto brutto..
è capire di non avere un posto per me..
e mi tocca rimanere in doppia fila..
mentre gli altri rientrano a casa..

:pipistrello
292d1859-cd21-451a-b5a0-715cd5b4c2b5
Perchè ho pensieri in testa che non posso raccontare.. perchè ho pesi dentro che non riesco mostrare.. è violenza quella che mi faccio quando taccio e inghiotto saliva e veleno per far scendere il tutto.. mi spezzo dentro durante la notte mentre la gente dorme.. ma fuori resto tutto di un...
Post
20/06/2020 08:48:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment