Cinquantatre: Il mio posto

26 giugno 2018 ore 20:41 segnala
Mi serve un posto dove rifugiarmi, un posto dove esser ciò che nella vita non sempre compare. Un luogo privo di consistenza ma che sia un luogo...

Ho bisogno di un posto dove dire ciò che non posso dire altrove, dove dar voce ai silenzi o almeno a quello che ci sta dietro. Un posto dove non dovermi censurare, dove non aver paura di ferire con le parole. Un posto dove posso esser fraintesa e non per questo dover dare spiegazioni, dove fraintendere e chiedere venia senza drammi.

Ho bisogno di un posto tutto mio, lontano dal mondo, ma proprio in mezzo, dove esser me stessa o il contrario di me, dove non mi si riconosca o magari mi si conosca davvero. Un posto con la mia musica, (che non venga del tutto ignorata) con le mie parole (che non vengano giudicate), con i miei silenzi (che non vengano invasi dallo stridente rumore di unghia a graffiarmi il cuore), da non dover coprire con le mie stesse inutili parole! Forse ho solo voglia di raccontare. Ma di cosa? Di me? no! Ho già detto troppo. Forse comincerò ad inventare mille storie travestite da verità e verità nascoste dietro a bugie. A voi (ad alcuni di voi forse) la capacità di intuire cosa è reale e cosa è pura fantasia. Che poi nelle falsità c’è sempre qualche verità nascosta. E nelle verità qualche piccola frottola per farla apparire più interessante.

Forse ho solo voglia di tornare a dire quel che penso, senza autocensurarmi perché chi legge potrebbe fraintendere, ferirsi, lusingarsi ecc.. che poi alla fine si offende, fraintende e lusinga solo chi vuole. Ben consapevole che le parole hanno un peso, ma non informata su quanto costano e… vanno a peso?
Cerco di arredare questo posto a mia immagine o somiglianza o forse l’esatto opposto di me. Agli altri scoprirlo. E con immagini che rafforzino ciò che grido silenziosamente, che siano parole per gli occhi. E si, forse anche una maschera o il vero volto per troppo tempo nascosto dietro uno che non mi appartiene, forse non del tutto almeno.

E quando questo posto non sarà più ciò di cui ho bisogno, cliccherò sul tasto "cancella blog" e vagherò, forse in cerca di un altro!

9aa862ad-43fe-45be-9038-3a19c9f1db4b
Mi serve un posto dove rifugiarmi, un posto dove esser ciò che nella vita non sempre compare. Un luogo privo di consistenza ma che sia un luogo... Ho bisogno di un posto dove dire ciò che non posso dire altrove, dove dar voce ai silenzi o almeno a quello che ci sta dietro. Un posto dove non...
Post
26/06/2018 20:41:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. ofme 28 giugno 2018 ore 15:22
    Sei brava intelligente sai scrivere benissimo, sai a chi somigli per come scrivi, che a me affascina moltissimo ( nn so gay), un uomo della mia età qui in chatta il suo nik è Offline74, passaci ti consiglio di leggere un post che mi ha fatt o emozionare il titolo sembra oggie il suo complenno leggilo e uno che ti coinvolge nei suoi scritti ciao,
  2. devilwoman1985 28 giugno 2018 ore 15:24
    @ofme Grazie...sono ancora relativamente nuova dei blog e non ne seguo molti...provvederò a seguire il tuo consiglio
  3. ofme 28 giugno 2018 ore 15:25
    no davvero e un uomo molto bravo per come scrive intendo
  4. Offline74 28 giugno 2018 ore 16:23
    hahaahah eccolo ofme.....
    Complimenti, in poche parole hai descritto me nel tuo post, ma chi sei? La mia anima gemella, o vieni dall'aldilà, a bacchettarmi?
    Anchio mi nascondo un pò come te, ma non per paura o delusioni..
    A me piace scrivere, raccontare, aiutare qualcuno che ha vissuto o non, le mie esperienze di vita, o meglio mi racconto nel bene o nel male, io parlo di vita, di dolori anche se cerco di nascondere, traspare la mia sensibilità e a volte la mia fragilità, seppur sono un uomo forte, non mi vergogno se ho pianto per mia moglie, persa 5 anni fa, e un dolore unico, solo chi l'ha avuto può comprendere i miei silenzi, le mie angoscie, le mie giornate, ecco so partito, mi lascio andare nello scritto, scusami per lo sfogo.
    bravissima per ciò che hai scritto, vedo me nel tuo dire.
    Buon lavoro alla prossima.
    Angelo.
  5. devilwoman1985 28 giugno 2018 ore 16:39
    @offline74 grazie per le tue parole e il tuo esporti...io riesco a farlo solo attraverso i post...enfatizzandoli e romanzandoli per tutelare il mio di dolore.....non ne parlo qui, specificandolo, proprio per preservarlo da occhi che non capirebbero....
    http://blog.chatta.it/devilwoman1985/post/quarantuno-.aspx

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.