Ottantatre: Pensieri

12 febbraio 2019 ore 07:43 segnala
La chat aiuta spesso ad entrare in anfratti di anime e conoscere cuori che mai avresti pensato di sfiorare nel tuo cammino.
Insorge allora una sorta di pudore per le parole che ascolti, per le fragilità che accarezzi e per le vite che sfiori.
E pensi...rifletti perchè anche per la persona all'apparenza più dura tutto conduce al cuore e quando si tratta di mettere in gioco i sentimenti la barriera del virtuale scompare, perchè se ami, se senti attrazione, pathos, affinità, se ti affezioni a una persona, provi sentimenti REALI.
…ma è breve la distanza tra il Navigare e il Naufragare…..
e quando ti rendi conto che hai investito male i tuoi sentimenti, in quel mare virtuale ci affondi. Irrimediabilmente
Ci penso spesso e non credo ci sia un motivo preciso, una logica scritta, una combinazione vincente che si puo’ studiare a tavolino. Tante volte mi sono chiesta in base a cosa siamo attratti da una persona virtuale e quali sono invece i criteri di giudizio che ce la fanno scartare. Non puo’ essere un profumo, non puo’ essere uno sguardo. Non e’ una carezza data in punta di dita e non e’ nemmeno un bacio. Saranno forse le sensazioni che questa riesce a farci arrivare, nonostante un video freddo a fare da scudo. Sara’ il suo timbro di voce, la risata contagiosa. La foto che mille volte abbiamo guardato per essere sicuri che avesse tutti gli attributi al posto giusto. O forse erano le parole che raccontavano di loro e di quello che erano. Le frasi a bassa voce, lette o sentite, che davano voce a dolori e mancanze comuni. Scorci di vite insoddisfatte, di compagni assenti, di sesso scadente. Oppure ancora era l’idea dell’amplesso perfetto, quello sognato e rincorso da anni, fra le braccia di partner ormai troppo lontani. O, sotto sotto era l’idea del sesso, quello che veniva vantato come ultima spiaggia su cui si sarebbero arenati due corpi alla deriva.

Tante volte ho ripensato alle persone che ho “conosciuto” qui dentro. A quelle che mi hanno trasmesso emozioni e hanno mescolato un pezzo della loro vita virtuale con la mia. Persone che erano la copia perfetta dell’uomo sognato e desiderato e che non so come, ho sempre rifiutato. Le donne, si sa, alla fine sono sempre attratte da quello piu’ presuntuoso e saccente. Da quello troppo sicuro e troppo bello che dalla vita magari aveva tutto e che non demordeva finche’ non aveva ottenuto la sua vittoria. IO o forse LEI.
Le donne sono veramente strane. Trovano quello che vogliono e lo lasciano andare ed al suo posto ripiegano con suppellettili scadenti, ma l’importante e’ che facciano la loro figura, che riescano a brillare tanto intensamente da impedirci di vederne le pecche e le sbavature. L’importante e’ riempire il vuoto lasciato da un ninnolo rotto, con uno che renda il tutto piu’ bello e piu’ pieno.

55b5d56a-71cd-4951-9f24-18b653172cbf
La chat aiuta spesso ad entrare in anfratti di anime e conoscere cuori che mai avresti pensato di sfiorare nel tuo cammino. Insorge allora una sorta di pudore per le parole che ascolti, per le fragilità che accarezzi e per le vite che sfiori. E pensi...rifletti perchè anche per la persona...
Post
12/02/2019 07:43:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. scaramouche.D 08 marzo 2019 ore 18:49
    non ho mai avuto le tue esperienze, per condividere tutto quello che hai scritto. Ma in un caso devo dire che: hai ragione
  2. devilwoman1985 08 marzo 2019 ore 19:48
    @scaramouche.D Ciò che scrivo non si riferisco sempre a mie esperienze dirette ma, come in questo caso, a ciò che in questi anni ho potuto constatare, a ciò che conversazioni o attente letture di altri nicks mi hanno permesso di appurare...e cmq è tutto opinabile, ne sono cosciente. Mi fa immenso piacere ritrovarti, tanto, tanto.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.