Otto: Elogia degli stronzi

13 dicembre 2017 ore 20:56 segnala
Nella vita mi fido poco degli altri ma se proprio devo scegliere ripongo la mia fiducia soltanto negli stronzi.
Ossignore, vi chiederete...e ora chi è uno stronzo? Quelli che molti chiamano comunemente stronzi sono le persone che dicono le cose come stanno, invece di renderle migliori con ipocrisie o inganni. Usano spesso esprimersi in quella forma che adoro chiamata sarcasmo, che è il fratello cattivo dell'ironia. Il sarcasmo non piace a nessuno o forse pochi sanno riconoscerlo ma è quello che ti garantisce la patente di stronzo, quand'anche tu fossi uno che fa volontariato tra i lebbrosi in Africa. Socrate soleva dire che fra chi fa il male sapendo di farlo e chi lo fa inconsapevolmente da preferire sono i primi, perché da chi non capisce un cazzo non si riuscirà mai a trarre qualcosa di buono. Forse non si è espresso proprio così Socrate, ma voleva dire quello, fidatevi. Si chiama intellettualismo etico. (a qualcosa è servito studiare ) :)
Lo stronzo in virtù di quanto sopra è prima di tutto una persona intelligente, e in secondo luogo è una persona consapevole del bene e del male, e non ditemi che è poco. Inoltre uno stronzo è in genere piuttosto affidabile. Quello che non farà per te, te lo dice senza tanti giri di parole... Lì per lì può sembrare brutto ricevere un rifiuto ma è sempre meglio di un sì destinato a diventare no e persino di un forse.
Ma la cosa più stupefacente è che gli stronzi che ho incontrato nella mia vita spesso alla prova dei fatti si sono rivelati molto disponibili: diciamo che i loro NO hanno fatto presto a diventare sì. Certo ci vuole la capacità di andare oltre la facciata e guardare come le persone si comportano nei fatti e questo pochi lo fanno. Il mondo purtroppo è pieno di quella gente idiota che va dicendo "il mio più grande difetto è essere troppo buono" e di altri idioti che ci credono pure. Più che dire dei no, lo stronzo mostra un atteggiamento che indica alla gente di stargli alla larga con le menate inutili, richieste di empatia non desiderata o favori di vario genere. Ma ho visto più di uno stronzo (o stronza) compiere spontaneamente gesti di grande generosità. Gli stronzi che ho avuto e ho per amici sono seri e leali nelle relazioni.

Certo ci vuole buon occhio e non sempre è facile rendersi conto che gli stronzi sono meglio dei "buoni", ma alla fine funziona anche lì. Una precisazione: parlo di stronzi al maschile ma vale uguale anche per le donne, compresa la stronza che vi scrive (e sono sicura uno che mi sta leggendo :). Può mancare l'amore per lo stronzo? Sia mai.. lui però non si innamora ma questo non significa che non gli frega un bip bip di te. Anzi, spesso è il contrario, altrimenti non ci si metterebbe nemmeno con una donna (o con un uomo nel caso trattasi di stronza).. Certo non tutte sono disposte ad accettare questo tipo di amore che a volte significa che magari ha delle altre, che non sei il suo primo pensiero la mattina e l'ultimo la sera, che non si immagina di stare con te ad ammirare un tramonto sul mare o vede una stella cadente. Però...però ti stima, ti rispetta e non ti tratta come qualcuno bisognoso di protezione. E soprattutto, come gli stronzi amici, ti porta in un mondo, il suo, che sai bene non essere aperto a tutti, il che in fondo vale più di una generica empatia.
77daaf97-d813-49c0-acc4-e450a73f4302
Nella vita mi fido poco degli altri ma se proprio devo scegliere ripongo la mia fiducia soltanto negli stronzi. Ossignore, vi chiederete...e ora chi è uno stronzo? Quelli che molti chiamano comunemente stronzi sono le persone che dicono le cose come stanno, invece di renderle migliori con ipocrisie...
Post
13/12/2017 20:56:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. MigodoLaCiatta 14 dicembre 2017 ore 14:48
    a dir poco stratosferico questo tuo trattatino...
    mi sorge spontanea una domanda, però:
    per far diventare un No di uno stronzo un Sì
    si deve essere Stronzi a propria volta?
  2. Sospiro76 05 febbraio 2018 ore 21:54
    (L)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.