Venti: Donne

31 gennaio 2018 ore 16:17 segnala
Chi dice di non aver mai sofferto di invidia, mente...Io ho invidiato tante volte in vita mia ma credo poi di essere riuscita a superare sempre questa fase...Anzi, quasi sempre perchè mi è rimasta un'invidia che non sono riuscita ancora a sconfiggere e che mi porto dietro da tempo: ho sempre invidiato le donne che sanno cosa fare, che sanno quando fare...e come.
Mai avuto invidia per le donne belle, per quelle snelle, giovani o intelligenti...ho sempre avuto chiaro quali fossero i miei pregi e i miei limiti, lavorando per migliorare i primi e cercando di accettare i secondi....no, io ho sempre invidiato le donne che conoscono la parola giusta per far sentire bene gli uomini che hanno accanto.
La parola di cui hanno bisogno…proprio quella necessaria a loro e solo a loro..
A volte la parola non è una parola ma uno sguardo o un bacio o un abbraccio. E queste donne conoscono bene la giusta profondità del bacio, la giusta intensità dello sguardo, la veemenza giusta dell’abbraccio...per questo le ho sempre invidiate.
E proprio in virtù di ciò sono donne meravigliose, non perfette perché la perfezione le renderebbe inumane....e quindi mai sono “perfette” le donne che hanno questo modo meraviglioso di essere meravigliose…
Ed io le invidio...Profondamente.
Invidio queste donne che sanno cosa fare, cosa dire, e come comportarsi davanti a chi soffre, chi ha paura e chi ha bisogno di una donna che sappia cosa fare…e come… e quando…
Esistono...ci sono donne così
Non sono tante, qualcuna fa finta di esserlo...ci prova ma non ci riesce… perchè è un dono che non tutte abbiamo, un dono che bisogna meritarsi....e io non l'ho meritato...per questo invidio queste donne…
Invidio le donne che sanno trasformare le loro mani in pezzettini di cielo senza nubi… e in nuvole le loro dita…e poi, come per magia, fanno diventare dita e mani il cielo che ti sta sopra per accarezzarti quando sei lontano.
Invidio profondamente queste donne che hanno dentro di loro tutte le parole e sanno scegliere sempre quella giusta, quella che fa per te, quella che si trasforma in una carezza che ti sfiora mentre sei addormentato e non ti sveglia ma ti calma. Invidio le donne che sanno coccolare le tue paure, acquietare quella tua anima nervosa e farti riposare come riposa un uomo che sogna di essere un bambino.
Invidio le donne che sanno farti capire quanto sei importante, quanto la vita ha bisogno di te, quanto ti meriti l'essere felice, quanto ti fa diventare dolce il soffrire, quanto s'impara dal dolore. Ci sono donne così, meravigliose, e a me viene da invidiarle, anche se so che l'invidia mi fa male, che è un coltello costante e implacabile che affonda nella ferita e la fa sanguinare ogni volta. Nulla comunque a confronto del vero coltello, quello più tagliente e che ferisce ancora di più: sapere che soffri, che hai bisogno di qualcosa che non ho, che non so, che non posso...Sapere che soffri e non essere una di quelle poche donne, meravigliosamente meravigliose.
4daa702a-8ed6-4705-b960-b84d17317deb
Chi dice di non aver mai sofferto di invidia, mente...Io ho invidiato tante volte in vita mia ma credo poi di essere riuscita a superare sempre questa fase...Anzi, quasi sempre perchè mi è rimasta un'invidia che non sono riuscita ancora a sconfiggere e che mi porto dietro da tempo: ho sempre...
Post
31/01/2018 16:17:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. Sospiro76 04 febbraio 2018 ore 14:46
    "e farti riposare come riposa un uomo che sogna di essere un bambino"

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.