*** Ciao come stai? Bene grz e tu? ***

26 luglio 2019 ore 08:20 segnala


E' cosi' che inizia generalmente un discorso, una frase convenzionale usata spesso per rompere il ghiaccio e per capire se l'interlocutore č pronto per affrontare altri discorsi pių seri.
In qualche modo similare al “ da dove dgt? anni?” usato nelle community virtuali per approcciarsi agli utenti che non si conoscono… come se la gente non lo vedesse dal profilo! come se al perfetto sconosciuto, importassero i dati anagrafici per poter dialogare!




Mi domando ma la gente davvero vuole sapere come sto? Che stato d’animo ho in quel momento?
Per la maggior parte e’ puramente uno scambio di cortesia, domande e risposte convenzionali e approssimative
che in realta’ non dicono un bel niente.
“Ciao come stai?” Possiamo definirla una domanda stupida?
Beh un po si…certe volte ho notato che chi la pone non da’ neanche all’altro il tempo di rispondere.
Non interessa veramente ascoltarti e lo capisci subito perche’ se per caso la tua risposta non sarebbe il classico "bene grazie e tu?" fosse invece piu' complessa e dettagliata sul come ci si senta veramente, vedresti dall’altra parte reazioni di noia e disinteresse a comprova che non era una domanda motivata dal reale desiderio di sapere come stavi.





Sicuramente poi dipende da chi te lo chiede. Se me lo chiedesse un familiare, amico,collega che guardandomi in faccia capisce che c’e qualcosa che non va, in questo caso la domanda si arricchisce di emozione e la senti vera. Oppure se ti viene fatta da qualcuno/a che non sento e non vedo da tempo, anche in questo caso mi fa molto piacere.
Solo se arrivasse da uno sconosciuto o perlomeno da chi non conosco lo sentirei come un automatismo o atto di cortesia dovuto. Ad alcuni potrebbe dar fastidio questa “sceneggiata” ma in fondo penso che alle persone piaccia sentirselo dire.




"Ciao come stai?" e' una di quelle domande, a cui mai o quasi mai, rispondiamo con la verita'. Perche' rispondere o sentirsi dire "beh sai sono delusa perche' quella persona mi ha ferito" implicherebbe che le persone entrino in contatto con le tue emozioni e sofferenze e quest'ultime sono spesso difficili da comunicare e condividere.
E' molto piu' facile dire "grazie tutto bene"
Il “Bene grazie e tu”, e’ sicuramente una risposta obbligata ed educata che ci esula dal dovere raccontare a chicchessia come stiamo veramente.




Poi in realta', quando va davvero bene? E sopratutto, cos'e' che ci fa dire agli altri e a noi stessi che va bene o che c'e' qualcosa che non va? Lo star bene e' quindi un concetto molto soggettivo. Per alcune persone vuol dire stare bene di salute, per altre avere una vita "normale".
Stavo appunto riflettendo che e' abbastanza facile cogliere i segnali dello star male fisico, dei malesseri, dei dolori, della stanchezza. Ma quando e' difficile cogliere invece i segnali dello star bene? Quando stiamo bene neanche ce ne rendiamo conto.




Lo star bene..dovremmo invece essere capaci di capirlo, di riconoscerlo e sorridendo dire "...io bene grazie e tu?"
cc10ac61-06fb-46c4-bb59-84ec613c5cd2
Ģ immagine ģ E' cosi' che inizia generalmente un discorso, una frase convenzionale usata spesso per rompere il ghiaccio e per capire se l'interlocutore č pronto per affrontare altri discorsi pių seri. In qualche modo similare al “ da dove dgt? anni?” usato nelle community virtuali per approcciar...
Post
26/07/2019 08:20:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14

Commenti

  1. Rasoio1968 26 luglio 2019 ore 08:40
    effettivāmente č cosė.....spesso c'č povertā di intento nello "ciāo come stāi" dā pārte soprātutto di un estrāneo.....che seppur puō sembrāre educāzione č purtroppo unā sortā di forzāturā diāletticā ā rispondere come hāi spiegāto tu nel tuo pensiero.....!! sāpere....cāpire o percepire lo stāto dell'āltrā personā credo che infondo siā per pochi eletti.....soprātutto in questo mondo virtuāle dove solo unā sortā di ālchimiā trā le pārti puō generāre questā forzā internā! come sempre ineccepibile il tuo pensiero dodici ;-) :rosa
  2. D.ubFrEe 26 luglio 2019 ore 09:25
    Ciao Come Stai?

    Io Sto Bene, Io Sto Male, Io Non So Dove Stare
    Io Sto Bene, Io Sto Male, Io Non So Cosa Fare
    Non Studio, Non Lavoro, Non Guardo La Tivų
    Non Vado Al Cinema, Non Faccio Sport
    Č Una Questione Di Qualitā?
    O Una Formalitā Non Ricordo Pių Bene
  3. doubletroubler 26 luglio 2019 ore 10:03
    Si puo' apprezzare una persona anche virtualmente,affezionarsi e in questo caso,"ciao come stai" e' sincero
  4. VirPaucisVerbo 26 luglio 2019 ore 11:37
    Un po' come il "tanti auguri a te e famiglia", direi. Stavo riflettendo su un tuo pensiero: "Ciao come stai?" č una di quelle domande, a cui mai o quasi mai, rispondiamo con la veritā. Ed č vero, certamente vero. Ma credo che questo "non rivelare" come si sta sia il primo motore della nostra solitudine. Evitare di svelare il bisogno di affetto, la necessitā di lenire un dolore: questo chiudersi e chiudere agli altri a lungo termine č come un veleno che distorce la nostra percezione della realtā.
    Quando magari concedere uno spiraglio al nostro malessere permetterebbe di ricevere quell'abbraccio, quel sorriso che tanto ci mancano e che abbiamo paura a chiedere.
    "Ognuno sta solo sul cuor della terra" scriveva Quasimodo. Diavolo, quanto aveva ragione!

    Grazie per questo post.
    Buona giornata.
  5. helix.nebula 26 luglio 2019 ore 11:38
    Ci sono persone che addirittura hanno paura di stare bene.
  6. Musicislife3869 26 luglio 2019 ore 12:44
    :clap :many :rosa :yoyo
  7. gemini68.LXXXIV 26 luglio 2019 ore 14:30
    se la domanda te la formula un perfetto sconosciuto,č stupida , ed altrettanto stupida sarā la risposta (tutto bene grazie).Tutto cambia se te lo chiede un amico , un conoscente o un parente.Persone queste che hanno un reale interesse a sapere come ti senti.Ma in tutto ciō...tu...come stai?
  8. neutrino.smarrito 27 luglio 2019 ore 02:31
    Mi piace immaginare quel " ciao come stai " dentro uno di quegli amori "appesi" che non finiscono mai perchč si rincorrono nel tempo senza mai realizzarsi del tutto ... Tra nostalgie e quieta disperazione .....Un amore eterno dentro il cuore e voglia di rincontrarsi tra il disincanto, e la speranza che potrā accadere...

    Poi l'incontri per caso ... sorrisi e tremi e : "ciao come stai" ...
  9. crenabog 27 luglio 2019 ore 20:20
    si sa, io sono un pazzo dedito allo scherzo ad oltranza, e a dir la veritā avrei una voglia insanabile di rispondere: ho tre mesi di vita, saresti disposto a darmi un rene? cosė, giusto per vedere l'effetto che fa...
  10. Chicco.40 06 agosto 2019 ore 08:14
    ciao come stai?
    io mi sono sempre sentito dire bene grazie anche dalla persona che amavo e a cui dovevo scippare i malesseri e nn č bello scippare ogni giorno un malessere che nn voleva mai confessarti ma se io che ti amo chiedo e perche mi preoccupo di te ma se te rispondi sempre bene grazie io prima o poi troverō difficoltā nello scipparti i malesseri che hai addosso perciō se la persona davanti a te ti dice bene grazie di bene ci sta poco e se amate quella persona nn limitatevi a dire sto bene anche io ma guardatela attentamente e ponete le domande giuste per farla stare meglio confessando i malesseri siate bravi che nn č una cosa x tutti ............

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.