*** (Gn 3, 1-5) ***

20 dicembre 2018 ore 14:39 segnala


Di sicuro in ognuno di noi l'immagine o la vista di un serpente non ci lascia indifferenti.
C'e' chi prova ribrezzo e paura e c'e' chi invece e' attratto dalla sua simbologia che lo ha sempre accompagnato.
Ma il serpente e' simbolo del Male o del Bene?
Molti istintivamente risponderebbe "ovvio del male" perche' lo collegano all'episodio citato nella Bibbia (Gn 3, 1-5) dove il serpente incita Eva ad assaporare il frutto dell'Albero della Conoscenza del bene e del male disobbedendo quindi agli ordini di Dio.
Pertanto visto come un animale astuto e intelligente.
Pochi invece sanno che la stessa Bibbia racconta altri episodi in cui invece il serpente e' simbolo di saggezza:
Mose' su ordine di Dio aveva fatto fabbricare un serpente di bronzo e chiunque guardasse quel serpente veniva guarito
Gesu' quando invio' in missione i suoi discepoli gli disse "siate prudenti come i serpenti e semplici come la colomba"
Pertanto visto come simbolo di saggezza e conoscenza.




Astuzia + intelligenza + saggezza + conoscenza sono tutte virtu' pero' neutre , quindi come possiamo collocarla o nel Male o nel Bene?
Io direi che la differenza la puo' fare solo l'utilizzatore di tale virtu'.
Le persone che hanno queste caratteristiche possono essere i piu' grandi benefattori o piu' grandi criminali.




Devo dire che mi affascina questa simbologia del serpente, poliedrica e multiforme, questo alternarsi tra bene e male, tra chiaro e scuro, tra ombra e luce, tra vita e morte.
E’ simbolo del visibile (quando striscia) e dell’invisibile (quando si mimetizza in mezzo alla natura)




Affascinante anche il suo cambiar pelle per sopravvivere che senza dubbio equivale ad una rinascita o ad un rigenerarsi.
Il suo strisciare sinuoso associato alla sensualita'
Grazia, incanto, seduzione, fascino, mistero, ambiguita' sono caratteristiche associate sia al serpente che alla donna.




Affascinante anche il suo veleno che ha potere di morte o di guarigione. Per questo, gia’ dai tempi antichi, la sua immagine era simbolo di guarigione e conoscenza medica e oggi raffigurato nel simbolo relativo ai medici e ai farmacisti.



Affascinante anche la sua rappresentazione della sessualita' e della passione, dove il suo corpo di forma allungata e penetrante e' associato al pene e la sua testa triangolare al pube femminile.
Se penso al simbolo del serpente che si morde la coda , detto uroboro, sorrido e lo associato al rapporto sessuale orale





Timore e devozione sono le sensazioni che ho per questo tipo di animale che pur pericoloso e silente mi affascina sempre.

cddcf09b-082d-4470-9063-edf969af587a
« immagine » Di sicuro in ognuno di noi l'immagine o la vista di un serpente non ci lascia indifferenti. C'e' chi prova ribrezzo e paura e c'e' chi invece e' attratto dalla sua simbologia che lo ha sempre accompagnato. Ma il serpente e' simbolo del Male o del Bene? Molti istintivamente rispondere...
Post
20/12/2018 14:39:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. o.mbradelvento 21 dicembre 2018 ore 21:39
    Bellissimo post...nonostante i serpenti proprio non li sopporti :rosa :rosa
  2. kl.imo 10 gennaio 2019 ore 02:18
    i serpenti,Freud docet,sono simboli fallici

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.