*** Immagina che....****

11 ottobre 2018 ore 07:10 segnala


La mente ha cinque porte d’entrata: i cinque sensi; e una sola d’uscita: l’immaginazione.
Malcolm de Chazal


Ho letto questa citazione ed e' partita spontanea questa riflessione.
Oggi i bambini sognano ancora? non hanno piu' immaginazione ne' fantasia?
Sicuramente la tecnologia del nostro tempo ha condizionato la nostra immaginazione.




Non si vedono piu' bambini che giocano ai soldatini, creando maestose battaglie immaginarie, parlando anche da soli quasi per incitare qualcuno pronto alla battaglia.
Non si vedono piu' bambine che pettinano le bambole, le vestono e parlano con loro quasi fossero due amiche che si conoscono da una vita.
beh....largo ai giovani
che invece parlano sempre di meno, che guardano i cartoni animati dal loro tablet, che a 6 anni hanno il proprio cellulare
.



Eppure non sono stupidi, anzi, spesso rimango basita nel sentire parlare dei bambini che per molti versi sono molto piu' ricettivi di noi adulti e di noi che abbiamo vissuto un altro tempo.



Ma l'immaginazione e' la fantasia?
Stupidamente avrei detto di si invece c'e' una differenza sostanziale.
Inizialmente sia la fantasia che l'immaginazione partono allo stesso modo, cioe' si creano delle immagini o visioni di cio' che vorremmo che succedesse.
E' il dopo che fa la differenza.
La fantasia, una volta creata, rimane tale e va oltre ogni possibilita' di realizzazione, ci fa sospirare e ci rendiamo conto che e' lontana dalle nostre possibilita'
L'immaginazione, una volta creata, cerchiamo di renderla concreta e gia' nel crearla ci vediamo capaci di realizzarla.




E' importante quindi avere una mente, che non solo sogni o fantastichi,ma che sia capace di immaginare.
Io spesso se leggo o sento parlare di un luogo che non ho mai visitato uso molto spesso la mia immaginazione oppure quando finisco di leggere un libro, ricco di dettagli, e' come aver fatto un viaggio restando seduta, e' come se mi immedesimo nel protagonista.
Leggere un libro, romanzo o biografia che sia, e' pura magia e mi fa stare meglio e ogni volta che giro l'ultima pagina e chiudo la copertina finale...sospiro e dico grazie all'autore per avermi regalato qualcosa. Questo contatto mano/libro e' un gesto importante che adoro ed e' proprio per questo semplice gesto che non amo la lettura tramite ebook. Ho bisogno di sentire la carta e il rumore che fa quando la tocchi.




I libri, come le opere d'arti in generale, le invenzioni, la musica, sono dimostrazioni di cio' che l'uomo puo' ottenere se usa l'immaginazione.
Bel bagaglio quindi per la nostra evoluzione.
Se miglioriamo la nostra immaginazione potremmo davvero pensare fuori gli schemi,un bel modo di guardare oltre le cose reali, non soccombere la nostra creativita'.


e7fec579-29b5-4173-885e-6ba3d95bd2d5
« immagine » La mente ha cinque porte d’entrata: i cinque sensi; e una sola d’uscita: l’immaginazione. Malcolm de Chazal Ho letto questa citazione ed e' partita spontanea questa riflessione. Oggi i bambini sognano ancora? non hanno piu' immaginazione ne' fantasia? Sicuramente la tecnologia del ...
Post
11/10/2018 07:10:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. leggendolamano 11 ottobre 2018 ore 08:49
    l'immaginazione altro non è che una forma di realtà aumentata ante litteram.
    Non esiste una realtà, esistono tante realtà diverse quante sono le menti che la percepiscono ed ogni realtà volente o nolente è condizionata dall'immaginazione e dal nostro pensiero che la interpreta e la elabora secondo i nostri schemi mentali e, di conseguenza, secondo la nostra immaginazione.
    Io credo che l'aumento degli stimoli aumenti la capacità di immaginazione se per immaginazione si intende la capacità di correlare situazioni non fra esse connesse per creare situazini, ambientazioni, sensazioni, immagini che diventano un "merge" fra stimoli diversi.
  2. klimo05 11 ottobre 2018 ore 10:07
    Ciao,bel post.L'immaginazione,per me e' basilare.Per quanto riguarda i banbini,non e' che siano meno intelligenti.con la tecnologia esagerano.
  3. Gliocchimiei 13 ottobre 2018 ore 00:47
    Già.....immaginazione....fantasia....quelle che più erano frequenti ,al tempo della nostra infanzia e,che "purtroppo la tecnologia e il progresso col passare degli anni, non ha fatto altro che, accelerare il processo di crescita dei giovani di oggi! così facendo, si sono perse un pò quelle emozioni infantili che sembravano una manna a quei tempi per noi,e che,ahimè vedo un pò perse,ed è lampante l'acuirsi della distrazione di certe emozioni nei giovanissimi! ma qui si entra in un vortice contestuale più largo,e,ci vorrebbe una mente molto portata all'argomento. comunque un post come sempre ineccepibile il tuo "dodicicmdidonna" :rosa
  4. patty1953 13 ottobre 2018 ore 13:07
    Se non ci fosse l'immaginazione saremmo come robot, prigionieri della nostra quotidianità, ripetitori di gesti , parole acquisite e mai rinnovate, l'immaginazione è quella che ci distingue dalle macchine, che non la possiedono e spero mai la possiederanno.
  5. dodicicmdidonna 14 ottobre 2018 ore 14:22
    @leggendolamano , @klimo05 , @Gliocchimiei , @patty1953
    Ringrazio per il passaggio e del commento lasciato!
  6. klimo05 14 ottobre 2018 ore 18:16
    :)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.