*** Punti di Contatto ***

11 novembre 2018 ore 01:26 segnala


Spesso si sente parlare dei "punti di contatto".
Il personal trainer in palestra parla della logica dei punti di contatto in un allenamento con i pesi, teoria che elenca i suggerimenti e la logica dei movimenti da fare per allenare i muscoli.
In ambito marketing si migliora la soddisfazione del cliente analizzando tutti i punti di contatto, da quelli digitali come i siti web e email a quelli fisici come volantini e punti vendita.
In ambito elettrico il punto di contatto e' quel collegamento di un circuito che consente il passaggio della corrente.
Senza addentrarmi in altri ambiti si puo' semplicemente definire "punto di contatto" il momento di incontro, di unione, di qualcosa che di natura viaggia separato.
E' spontaneo pensare alle mani se parliamo di contatto e qui mi sono soffermata a guardare l'immagine che ho messo in copertina.
E' una immagine forte ed esplicita che parla di orgasmo cerebrale.




La societa' in cui viviamo ha un concetto decisamente strano di sessualita'. Da una parte le nostre menti sono costantemente bombardate di riferimenti sessuali più o meno espliciti, pubblicità, stacchetti televisivi, moda, per non parlare di internet in cui anche per sbaglio può capitare di trovarsi di fronte a un paio di tette in bella mostra, dall’altra il sesso rimane un tabu'.
Eppure perche' la donna in generale puo' parlare tranquillamente di 50 sfumature di grigio ma quando si parla di masturbazione cambia discorso o si ritiene offesa?




È una cosa che fanno praticamente tutti, anche le donne, ma … guai a parlarne! Soprattutto se sei una donna. Questo perché il sesso è visto come divertimento per gli uomini e forma di potere nelle donne. Il fatto che una donna possa divertirsi col sesso persino da sola è purtroppo ancora visto come qualcosa di sbagliato, sconveniente e scandaloso, come segno di debolezza. 
Quante volte ho letto "se ti tocchi vuol dire che sei malato, insoddisfatto, che sei un single che non lo fa da tanto".
Mah....dai siamo nel terzo millennio!
Davvero si condanna ancora qualcuno che lo fa. La masturbazione è un gesto assolutamente normale fin da piccoli, fa parte dell’esplorazione del proprio corpo e, in età più adulta, diventa un momento da dedicare a sé stessi, a patto che ovviamente non si trasformi in una ossessione o venga fatto in ambiti non consoni.




Ho divagato un po scusate...stavo parlando dell'orgasmo cerebrale.
Considero il cervello l'organo sessuale a tutti gli effetti, oggi piu che mai.
Il piacere parte dal cervello: attraverso gli stimoli olfattivi, visivi e uditivi si attivano le sensazioni di piacere senza passare necessariamente dal contatto fisico su parti del corpo intime.
Le nostre abitudini sessuali sono cambiate a partire dalle modalità con cui ci si conosce, le app e i social hanno sostituito da una parte l’incontro, ma anche la fase di corteggiamento che fa nascere e crescere il desiderio)
Si fa piu' un sesso virtuale con messaggi e scambio di foto e video erotici. Tutto ciò ha impoverito il desiderio per cui c’è meno voglia di fare l’amore.
Stiamo andando sempre di più verso l’individualismo generalizzato per cui si tende al fai da te anche per la sessualità, evitando la fatica, l’impegno e la potenziale conflittualità di una relazione.





Detto questo perche' limitarsi all'utilizzo della sola libido fisica? Direi di sfruttare di piu' le stimolazioni psichiche e mentali che penso siano, di gran lunga, piu' potenti ed intense.

d9fa3442-2cff-4ef6-8b60-07bcf4378c28
« immagine » Spesso si sente parlare dei "punti di contatto". Il personal trainer in palestra parla della logica dei punti di contatto in un allenamento con i pesi, teoria che elenca i suggerimenti e la logica dei movimenti da fare per allenare i muscoli. In ambito marketing si migliora la soddis...
Post
11/11/2018 01:26:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. leggendolamano 11 novembre 2018 ore 08:33
    10 e lode per il post.
    Per l’argonento E per come lo hai trattato con delicatezza garbo ed eleganza.
    10 e lode per la scelta delle immagini sensuali esplicite ma non volgari, immagini che esprimono il contenuto delle parole.
  2. paev 11 novembre 2018 ore 10:46
    Bel post..ti stimo perchè a differenza della maggioranza delle donne..che non dicono e fanno..tu lo dici e fai..non ho mai capito preche' una donna non puo' masturbarsi..un uomo si..se si sentono certe esigenze...che problema c'e'?
  3. neutrino.smarrito 12 novembre 2018 ore 01:46
    La pratica della masturbazione è una vera e propria fabbrica di fantasie, un potente generatore di particelle mentali erotiche... di conseguenza ho sempre diviso il mondo femminile in due sottoinsiemi: le donne che lo facevano e quelle che proprio non volevano saperne di procurarsi piacere in maniera autonoma.

    E quelle del primo sottoinsieme le ho sempre trovate estremamente più "interessanti" ... ma proprio sempre sempre e in ogni senso e , a leggerti... tu ne sei prova provata ;-)
  4. yoqu.iero 12 novembre 2018 ore 08:22
    mi piace molto ciò che scrivi a proposito della masturbazione. perché e di cosa vergognarsi? non si fa del male a nessuno. condivido il tuo pensiero riguardante il coinvolgimento del cervello come motore della nostra attività sessuale
  5. 83taurus 12 novembre 2018 ore 09:59
    A tuo avviso si masturbano anche donne e uomini sposati?la mente e' immaginare,bel post

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.