*** Toh! che coincidenza ***

15 ottobre 2018 ore 07:29 segnala


Sicuramente vi e' capitato di sentire come un fulmine possa colpire e folgorare esattamente qualcosa mentre lascia intattato il resto che lo circonda, di chiamare una persona al telefono nello stesso istante in cui questa stava chiamando voi, di aver avuto un incontro inaspettato in un luogo inaspettato, un incidente stradale, un amore a prima vista,ecc..
Quante volte abbiamo detto "Toh! che coincidenza"




Quante cose accadono per caso? e se questa non fosse una casualita'?
Questa domanda e' una di quelle che l'uomo si pone da millenni: nella vita, tutto avviene per caso oppure esiste una sorta di destino che lo determina?
caso o destino....caos o ordine...
Penso che siano due facce della stessa medaglia: nel "caso" vediamo eventi senza un legame; nel "destino" vediamo gli stessi eventi che compongono un ordine ben preciso.





Questo mi ha fatto riflettere e pensare che forse sono la stessa cosa e la differenza sta in come la vediamo noi ..e' la nostra testa, il nostro cuore, il nostro cervello a decidere cio' che per noi e' il caso e cio' che e' il destino.
Alcune cose accadono per un motivo e altre, per un motivo, non accadono.
Quando accadono certe cose, non sempre si tratta del destino o del caso, molte volte accadono perche' ci siamo sforzati, perche' abbiamo lavorato per ottenerle o perche' era il momento opportuno.




Pochi giorni fa, grazie a Klimo05 un utente di chatta che ha postato nel suo blog una recensione su un film "A dangerous method", ho approfondito la biografia di Carl Gustav Jung, un rinomato psicoanalista svizzero considerato, insieme a Sigmund Freud, uno dei padri della psicologia moderna.

"TUTTO SUCCEDE PER UNA RAGIONE
Niente capita per caso o per buona fortuna"


Questo e' cio' che afferma Jung, che grazie ai suoi studi ed a una esperienza clinica pluridecennale studio' le coincidenze. Riscontrò infatti nei racconti dei suoi pazienti come l’accadere di alcuni eventi, apparentemente casuali, assumevano significati diversi per ciascuno di loro.
Formulo' una teoria al riguardo e la chiamo': Sincronicita'.




Chi sta leggendo ora questo post stara' pensando "Sincronicita' ..che parolona! ma cosa vuol dire?"
Beh me lo sono chiesta anche io nonostante conoscessi il significato ma non ho mai approfondito il termine con una riflessione.
Eviterei di parlarvi di sincronicita' sotto il mero aspetto psicologico ne' tanto meno farvi una lezione di filosofia anche perche' non ho le competenze per farlo essendo ignorante in materia, quindi ve ne parlo spontaneamente come se fossimo seduto in un bar chiacchierando del piu' e del meno.
Secondo la teoria della sincronicita' di Jung, nessun avvenimento e' un fatto accidentale ma quelle che noi consideriamo coincidenze nella realta' invece non lo sono affatto. Apparentemente casuali ma con collegamenti significativi.




Questa visione della casualita' pero' crea scompiglio per una mente razionale come la mia dove tutto cio' che e' indefinito e non prevedibile lascia parecchi dubbi.
Ma lasciatemelo dire ....avere dubbi e il porsi delle domande si contrappone con avere delle certezze e ricevere risposte.
.... non ci sarebbe alcun ordine se prima non ci fosse il caos.


666741c2-b70a-46be-915c-2f1859ccdbda
« immagine » Sicuramente vi e' capitato di sentire come un fulmine possa colpire e folgorare esattamente qualcosa mentre lascia intattato il resto che lo circonda, di chiamare una persona al telefono nello stesso istante in cui questa stava chiamando voi, di aver avuto un incontro inaspettato in ...
Post
15/10/2018 07:29:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. Gliocchimiei 15 ottobre 2018 ore 09:18
    vorrei poter commentare come meriterebbe questo post (come sempre semplicemente filtrante e preciso),ma,la totale ignoranza in materia da parte mia me lo vieta,e quindi posso solo dire che,il mio pensiero è sempre stato...."il destino" siamo noi che ce lo creiamo......!
  2. klimo05 15 ottobre 2018 ore 10:50
    Buongiorno,grazie della citazione,mi fa piacere che in certi campi,come la psicoanalisi si approfondisca.
    Detto questo,anche sono freudiano,non credo nella casualità,a meno di rare eccezioni.Il nostro destino ce lo creiamo noi.Buona giornata.
  3. patty1953 15 ottobre 2018 ore 14:27
    Jung diceva che esiste una rete invisibile che lega tutti gli esseri umani e che quindi tutto quello che accade in realtà non accade mai per un puro caso, ma perchè attraverso questa rete invisibile le persone e gli avvenimenti a loro legate debbono accadere. Io la penso come lui nulla è lasciato al caso anche se apparentemente così sembrerebbe, ma siccome esistono campi inesplorati di cui non abbiamo conoscenza alcuna, ma non per questo meno veri, io accetto questa teoria . Bel post

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.