Essere un Essere

22 aprile 2017 ore 03:12 segnala
E' una simbiosi il mio essere e il mio mondo,
fatto di anelito e tempo
E come tregua inverosimile
smettere di amarti
solo per amarti di più.
In questa notte profonda
eccomi,
docile viaggiatrice del silenzio,
attraversando questa terra madre,
sostando ovunque vi sia oblio
da33d705-779a-425f-9ccf-3a6ca4260446
E' una simbiosi il mio essere e il mio mondo, fatto di anelito e tempo E come tregua inverosimile smettere di amarti solo per amarti di più. In questa notte profonda eccomi, docile viaggiatrice del silenzio, attraversando questa terra madre, sostando ovunque vi sia oblio
Post
22/04/2017 03:12:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

FIORE

21 aprile 2017 ore 06:15 segnala
Nella pioggia d'autunno
l'erba si guasta e muore
Sotto i gradini
il Jue Ming brilla di vivo colore
Le verdi foglie riparano lo stelo
come piume
Innumerevoli i fiori sbocciano
come monete d'oro
Il gelido vento
lamentoso
soffia violento
Mio fiore del tempo
temo che presto
faticherai a reggerti
Lassù lo studioso scioglie
i bianchi capelli
Si volge al vento
ne aspira il profumo
e piange

fbe03846-ba16-4de2-b8f2-4d165e3944e0
Nella pioggia d'autunno l'erba si guasta e muore Sotto i gradini il Jue Ming brilla di vivo colore Le verdi foglie riparano lo stelo come piume Innumerevoli i fiori sbocciano come monete d'oro Il gelido vento lamentoso soffia violento Mio fiore del tempo temo che presto faticherai a reggerti Lassù...
Post
21/04/2017 06:15:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

PETALO

09 aprile 2017 ore 02:15 segnala
Basso nel cielo d'Oriente
è il tuo sguardo lucente.
E benchè la sua graziosa luce
non s'alzi mai alla vista,
pure ogni stella che sale,
sopra i rami contorti
di quella lontana collina,
porta il tuo dolce comando

7dfa5ebc-107e-45a4-94fd-f79d64ffa173
Basso nel cielo d'Oriente è il tuo sguardo lucente. E benchè la sua graziosa luce non s'alzi mai alla vista, pure ogni stella che sale, sopra i rami contorti di quella lontana collina, porta il tuo dolce comando « immagine »
Post
09/04/2017 02:15:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

DA BAMBINO

04 aprile 2017 ore 04:05 segnala
Cosa fui
Ero caos sincero e affamato
enigma di codice genetico
Caduta libera di lacrime
perplesse e affaticate
Ero bambino che aveva poco tempo
Ero sensibile un poco
un tantino
Reclamavo risposte o adulti godimenti
Predavo qua e là piaceri e chicchi di mais
come le galline di Nonna Papera
Guardavo roveti e melme
contorti come le budella mie
Animoso e pronto alla battaglia
Ero pieno di stupori
di sospiri indolenti e indecenti
In quel Paese lontano una casa
ed il bimbo osservava
Ah, l'odore delle bambine!

“La tua fantasia vola alta
come un aquilone nel vento
con la voglia di ritornar bambino”
Miriam*

CI VORREBBE...

03 aprile 2017 ore 02:48 segnala
C'è una linea che divide ogni cosa
un confine fisico che separa i desideri
la carne
i pensieri
gli sguardi
le necessitá
le vite
Ci sono vite
che riescono a varcare queste soglie
e a coesistere
nonostante tutto questo sentire
*Svenuta sul quarto rigo
dopo il punto e virgola
avrei dovuto continuare…
e non tagliare l’erba
al cimitero delle mie poesie*
Ti abbandono e vado a cogliere farfalle
sperando che sia rado lo spazio tra le mani
Odoro vasi di fiori stanchi
Amaro sapore di malinconici ricordi

QUANTA VITA!

31 marzo 2017 ore 23:51 segnala
Molte vite fa
Ti dissi “ti amerò per sempre
al di là del tempo
dello spazio”
Molte vite fa…
Ma fui arrogante
e l'universo per punire l’irriverenza
strappò a te la mia memoria
ed a me la possibilità di dimenticare
Molte esistenze fa...
E da quel tempo torno ogni vita
Per cercarti
Trovarti
Rivelandomi
L'amore avrà di nuovo un senso
ed il mio cuore il suo battito

6555b3f7-fc97-4caf-9308-8c1ece574ec1
Molte vite fa Ti dissi “ti amerò per sempre al di là del tempo dello spazio” Molte vite fa… Ma fui arrogante e l'universo per punire l’irriverenza strappò a te la mia memoria ed a me la possibilità di dimenticare Molte esistenze fa... E da quel tempo torno ogni vita Per...
Post
31/03/2017 23:51:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

L'Ombra della Sirena

18 marzo 2017 ore 02:19 segnala
Tenero ed incantato
Poeta dell'Amore
vivendo te
per poter vivere me stessa
Silenzio infinito
sovrasta voci indefinite
Sono Poeta
di tempo inventato
con impeto e tenerezza
Sono il Poeta Amaro
delle nostalgie e dei rimpianti
Finito nell'infinito
Mortale nell'immortalità
Miriam*

8bf1c5cb-678a-4e8d-9fdf-e1c79215b8cb
Tenero ed incantato Poeta dell'Amore vivendo te per poter vivere me stessa Silenzio infinito sovrasta voci indefinite Sono Poeta di tempo inventato con impeto e tenerezza Sono il Poeta Amaro delle nostalgie e dei rimpianti Finito nell'infinito Mortale nell'immortalità Miriam* « immagine »
Post
18/03/2017 02:19:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

L'AMORE DIPINTO

16 marzo 2017 ore 21:08 segnala
"L’Amore Olio su Tela"
Il Pittore pone in scena l’Amore
con colpi d'effetto,
al chiaro di luna,
passando da un rosso iniziale
a vari ambientazioni seleniche
Il cielo grigio e bruno
mostra un notturno stanco e rassegnato,
che sfuma sullo sfondo di varie posture
oramai dimenticate,
per indicare
ciò che è terminale comune delle genti
e che lui sente ormai prossimo
Il tutto zufolato con maestria,
ricercato come ultimo rifugio
nel sottofondo di cannule a fiato,
le uniche forse ancora
a disposizione d’un artista distratto
Da ammirare, signori, le rapide pennellate
che sfumano i colori più carichi,
e quei colpi di spatola
sapidi di colore,
che riempiono gli ombreggiati orizzonti
di velate malinconie!
Miriam*

38f73c87-56ab-46c7-b3a1-2a6ad0dc3d41
"L’Amore Olio su Tela" Il Pittore pone in scena l’Amore con colpi d'effetto, al chiaro di luna, passando da un rosso iniziale a vari ambientazioni seleniche Il cielo grigio e bruno mostra un notturno stanco e rassegnato, che sfuma sullo sfondo di varie posture oramai dimenticate, ...
Post
16/03/2017 21:08:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

FRAMMENTI

09 marzo 2017 ore 01:14 segnala
Ho visto una montagna...
La fiera Cima
e lo stretto crinale
che sfidano i Mondi Superiori
deviando le salve dei venti
e sopportando la luce delle stelle

Pensosa sulle dune
come un grande filosofo
che riflette sui giorni futuri
mentre passano le notti

Con nere nubi avvolte attorno
come turbante
e ciuffi di lampi rossi
ad illuminare il volto

Durante la notte
quella montagna senza lingua
sussurrò meraviglie...
"Ho visto cose che voi umani..."

30eafa9f-95df-4421-81ff-e9f7390afd60
Ho visto una montagna... La fiera Cima e lo stretto crinale che sfidano i Mondi Superiori deviando le salve dei venti e sopportando la luce delle stelle Pensosa sulle dune come un grande filosofo che riflette sui fiorni futuri mentre passano le notti Con nere nubi avvolte attorno come turbante e...
Post
09/03/2017 01:14:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

ECATE... ECATE...

07 marzo 2017 ore 01:48 segnala
Ecate... Ecate
Nelle mie notti tu
Nelle notti i corpi sono ormai
padroni delle menti
e l'energia è l'inevitabile
Visi acerbi e divertimento che sa di mistico
Quel nostro fare maggio d'un inutile febbraio
Le nostre paure travestite da favola
mentre aspettavo lo sfiorire di quei passi
Caccia ai ladri di menzogne ed alle cagne nere
Trimorfo tra passato, presente e futuro
Ecate... Ecate
Antica dea della magia seguita da cani
passando nelle notti di mezzaluna calante
Nei trivii dove la muta di cagne si sfama
con il pane lasciato dalla tua bocca