E SCIVOLA LA NEVE

22 maggio 2017 ore 22:10 segnala
Il volto del cielo si è incupito
Non credere che sia una nuvola
Nel giardino la neve
ha mutato un corvo
in un candido falco

Oh! Quali immagini
la magia del freddo ricrea?
Come uno specchio
la pagina dell'acqua
è rilegata nel ghiaccio

POLVERE

03 maggio 2017 ore 01:59 segnala
La polvere di tante città sgretolate
si deposita su di noi
come l'oblio di un breve sonno

Ma siamo antenati di quelle città

Abbiamo iniziato come minerali
emersi poi alla vita della pianta
e poi nello stato animale
Infine nell'essere umano

Abbiamo dimenticato
le nostre precedenti forme
eccetto all'inizio della primavera
quando quasi per incanto ricordiamo
d’esser stati verdi ancora una volta
M.

542fc253-699d-4d9c-ba9a-b032712b7ab5
La polvere di tante città sgretolate si deposita su di noi come l'oblio di un breve sonno Ma siamo antenati di quelle città Abbiamo iniziato come minerali emersi poi alla vita della pianta e poi nello stato animale Infine nell'essere umano Abbiamo dimenticato le nostre precedenti forme eccetto...
Post
03/05/2017 01:59:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

STELLE

01 maggio 2017 ore 23:51 segnala
Parlò sì bene
in lingua antica e vivace
Lui che viveva sulle rive
dell'arroccato Reno
quando chiamò i fiori
azzurri e dorati
Stelle che illuminano
il firmamento terrestre

E stelle sono
dove noi leggiamo la nostra storia
Come antichi astrologi e veggenti
Ma non sono avvolti di tremendo mistero
come le fiammanti stelle
che essi osservano

Magnifiche verità
variamente magnifiche
ha un Dio descritto
in quelle stelle lassù

Ma anche nei brillanti boccioli
sotto ai nostri piedi
vediamo la rivelazione dell' immortalità

959a07ac-1920-4068-95f0-17e6ca7260e1
Parlò sì bene in lingua antica e vivace Lui che viveva sulle rive dell'arroccato Reno quando chiamò i fiori azzurri e dorati Stelle che illuminano il firmamento terrestre E stelle sono dove noi leggiamo la nostra storia Come antichi astrologi e veggenti Ma non sono avvolti di tremendo mistero come...
Post
01/05/2017 23:51:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    7

TI CERCO NELL'OMBRA

29 aprile 2017 ore 23:50 segnala
Io e lui…
Diciamo le medesime cose
parole che scricchiolano
dal silenzio assorbite
e sputate sulle poesie

L’indispensabile tua ombra
s’adagia sul mio cuscino
come tuffo di delfino
godendo della mia

3ed32205-f8eb-482c-83a4-c3951309aaae
Io e lui… Diciamo le medesime cose parole che scricchiolano dal silenzio assorbite e sputate sulle poesie L’indispensabile tua ombra s’adagia sul mio cuscino come tuffo di delfino godendo della mia « video »
Post
29/04/2017 23:50:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

LASCIA CHE...

29 aprile 2017 ore 23:15 segnala
Può essere fantasia,
quando cerco d'estrarre da tutte le cose create
la gioia interiore,
profonda, sincera,
che aggrappa attentamente.

E seguo nelle foglie e nei fiori,
che attorno a me giacciono,
lezioni di amore ed onesta pietà.

E se l'ampio mondo ruota,
nel simulacro di questo credo,
allora costruirò il mio altare nei campi.

Ed il cielo blu sarà il mio duomo preoccupato.
E la dolce fragranza
che il selvaggio fiore produce,
sarà incenso
Allora lascia che io sia.

Essere un Essere

22 aprile 2017 ore 03:12 segnala
E' una simbiosi il mio essere e il mio mondo,
fatto di anelito e tempo
E come tregua inverosimile
smettere di amarti
solo per amarti di più.
In questa notte profonda
eccomi,
docile viaggiatrice del silenzio,
attraversando questa terra madre,
sostando ovunque vi sia oblio
da33d705-779a-425f-9ccf-3a6ca4260446
E' una simbiosi il mio essere e il mio mondo, fatto di anelito e tempo E come tregua inverosimile smettere di amarti solo per amarti di più. In questa notte profonda eccomi, docile viaggiatrice del silenzio, attraversando questa terra madre, sostando ovunque vi sia oblio
Post
22/04/2017 03:12:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

FIORE

21 aprile 2017 ore 06:15 segnala
Nella pioggia d'autunno
l'erba si guasta e muore
Sotto i gradini
il Jue Ming brilla di vivo colore
Le verdi foglie riparano lo stelo
come piume
Innumerevoli i fiori sbocciano
come monete d'oro
Il gelido vento
lamentoso
soffia violento
Mio fiore del tempo
temo che presto
faticherai a reggerti
Lassù lo studioso scioglie
i bianchi capelli
Si volge al vento
ne aspira il profumo
e piange

fbe03846-ba16-4de2-b8f2-4d165e3944e0
Nella pioggia d'autunno l'erba si guasta e muore Sotto i gradini il Jue Ming brilla di vivo colore Le verdi foglie riparano lo stelo come piume Innumerevoli i fiori sbocciano come monete d'oro Il gelido vento lamentoso soffia violento Mio fiore del tempo temo che presto faticherai a reggerti Lassù...
Post
21/04/2017 06:15:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

PETALO

09 aprile 2017 ore 02:15 segnala
Basso nel cielo d'Oriente
è il tuo sguardo lucente.
E benchè la sua graziosa luce
non s'alzi mai alla vista,
pure ogni stella che sale,
sopra i rami contorti
di quella lontana collina,
porta il tuo dolce comando

7dfa5ebc-107e-45a4-94fd-f79d64ffa173
Basso nel cielo d'Oriente è il tuo sguardo lucente. E benchè la sua graziosa luce non s'alzi mai alla vista, pure ogni stella che sale, sopra i rami contorti di quella lontana collina, porta il tuo dolce comando « immagine »
Post
09/04/2017 02:15:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

DA BAMBINO

04 aprile 2017 ore 04:05 segnala
Cosa fui
Ero caos sincero e affamato
enigma di codice genetico
Caduta libera di lacrime
perplesse e affaticate
Ero bambino che aveva poco tempo
Ero sensibile un poco
un tantino
Reclamavo risposte o adulti godimenti
Predavo qua e là piaceri e chicchi di mais
come le galline di Nonna Papera
Guardavo roveti e melme
contorti come le budella mie
Animoso e pronto alla battaglia
Ero pieno di stupori
di sospiri indolenti e indecenti
In quel Paese lontano una casa
ed il bimbo osservava
Ah, l'odore delle bambine!

“La tua fantasia vola alta
come un aquilone nel vento
con la voglia di ritornar bambino”
Miriam*

98682bb7-6eb4-4443-ba52-8ac831adf086
Cosa fui Ero caos sincero e affamato enigma di codice genetico Caduta libera di lacrime perplesse e affaticate Ero bambino che aveva poco tempo Ero sensibile un poco un tantino Reclamavo risposte o adulti godimenti Predavo qua e là piaceri e chicchi di mais come le galline di Nonna Papera Guardavo...
Post
04/04/2017 04:05:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

CI VORREBBE...

03 aprile 2017 ore 02:48 segnala
C'è una linea che divide ogni cosa
un confine fisico che separa i desideri
la carne
i pensieri
gli sguardi
le necessitá
le vite
Ci sono vite
che riescono a varcare queste soglie
e a coesistere
nonostante tutto questo sentire
*Svenuta sul quarto rigo
dopo il punto e virgola
avrei dovuto continuare…
e non tagliare l’erba
al cimitero delle mie poesie*
Ti abbandono e vado a cogliere farfalle
sperando che sia rado lo spazio tra le mani
Odoro vasi di fiori stanchi
Amaro sapore di malinconici ricordi