SCRIVERE

10 febbraio 2017 ore 11:53 segnala
Vorrei scrivere come disegnano i bambini,
lasciandomi assalire all'improvviso dall'ispirazione,
da fiumi di parole, di getto, lasciandole scorrere spontaneamente.
Fogli non pių bianchi, ma un mondo storico come materia indistinta.
E' la parola che annaspa, che sopravvive in un mondo indistinto.
Adesso dubita di se stessa la mia scrittura

0517a147-6a9e-4e29-bddd-fcbf04d4c2d8
Vorrei scrivere come disegnano i bambini, lasciandomi assalire all'improvviso dall'ispirazione, da fiumi di parole, di getto, lasciandole scorrere spontaneamente. Fogli non pių bianchi, ma un mondo storico come materia indistinta. E' la parola che annaspa, che sopravvive in un mondo...
Post
10/02/2017 11:53:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. vagarsenzameta 10 febbraio 2017 ore 12:49
    Lasciare agire la parte procedurale della scrittura informata pero non dal solito controllo mentale che si impone ad essa ma lasciarla fluire per via di forze che sono in noi ma che spesso soffochiamo per cause maggiori. :-) :batalettera
  2. leggendolamano 10 febbraio 2017 ore 23:37
    la scrittura non deve mai dubitare di se stessa purchč sia espressione di se stessi
  3. DOLCEMAIRIM 11 febbraio 2017 ore 00:05
    Grazie per i vostri commenti, come sempre sensibili e capaci di analisi.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.