Con tutto l'amore che posso..

23 agosto 2010 ore 07:38 segnala
E lungo il Tevere che andava lento lento
noi ci perdemmo dentro il rosso di un tramonto
fino a gridare i nostri nomi contro il vento
tu fai sul serio o no...

Tra un walzer pazzo cominciato un po' per caso
tra le tue smorfie e le mie dita dentro il naso
noi due inciampammo contro un bacio all'improvviso
troppo bello per essere vero, per essere vero, per essere vero...

Amore mio,
ma che gli hai fatto tu a quest'aria che respiro
e come fai a starmi dentro ogni pensiero
giuralo ancora che tu esisti per davvero
Amore mio,
ma che che cos'hai tu di diverso dalla gente
di fronte a te che sei per me cos importante
tutto l'amore che io posso proprio niente...

E dopo aver riempito il cielo di parole
comprammo il pane appena cotto e nacque il sole
che ci sorprese addormentati sulle scale
la mano nella mano...

STELLE CADENTI

12 agosto 2010 ore 07:55 segnala
  Notte incantata di S.Lorenzo
magica notte di stelle
che si rincorrono nel cielo.
Oh dolce notte di mezz'agosto
ebbra di profumi
di prati maturi
di freschi palpiti
nel vento leggero.
Lievi carezze
di mani innocenti
mi sfiorano il viso.
Dal profondo del cuore
nasce impossibile
un'umil preghiera,
sospiro dell'anima
di soffocato dolore
immutato nel tempo.
Sotto questo cielo d'agosto
con le stelle cadenti
vorrei poter scorgere
anche il mio angelo
biondo tenero e felice
Oh , magica notte di San Lorenzo
assopisci la mia materna pena
concedimi un poco d'oblio
fa che non sfugga
alla mia dimensione
il tuo segreto segnale.
 

SE...

27 luglio 2010 ore 08:25 segnala

Se riesci ad amare
quando sei odiato.
Se riesci a sognare
senza illuderti.
Se riesci a pensare
quando i tuoi pensieri ti feriscono.
Se riesci a perdonare
quando ti umiliano.
Se riesci a risollevarti
quando vogliono distruggerti.
Se riesci a restare
quando hai voglia di scappare.
Se riesci a resistere
quando ormai tutto è finito.
Se riesci a tacere
quando vorresti parlare.
Se riesci a sorridere
quando vorresti piangere.
Se riesci a rialzarti
quando pensi di cadere.
Se il tuo cuore è spezzato
non importa
sii sempre te stesso
onesto e sincero
amaramente felice
anche nella tua malinconia.

ACCADE D'ESTATE

01 luglio 2010 ore 07:36 segnala

Sapore del sale cospargi sul corpo
salsedine acre tra le mani
sabbia nei pugni si consuma
sensazione ludica
di fermare gli istanti
scende a fiotti
cade
si perde nella spiaggia
tra gli infiniti granelli
tra il sorriso di passanti
note spensierate
sorrisi ostentati
corpi assetati
bagnano la riva
al refrigerio delle onde

spettacolo circense
osservo
applaudo
distante dal mondo
stordito dal sortilegio
della magia dell'Estate
plagiato dal frastuono
immetto pensieri
dismettendo il silenzio
l'ansia di giorni andati

nell'afa della canicola
sperimento rapidi sorsi
apparente felicità

pioggia d'estate..

15 giugno 2010 ore 13:12 segnala



Le nuvole grigie e nere si urtano,
si pigiano spinte dal vento, nascondono
il sole, oscurano il cielo.
Ci son ancora, qua e là, lembi d'azzurro,
ma vanno facendosi sempre più piccoli,
sempre più radi.
Ecco un lampo: guizza, abbaglia,
sembra incendi il cielo.
Poi scoppia il tuono.
Un tonfo forte, un brontolio lungo.
I passeri si rifugiano
sotto i tegoli, le rondini volano basse,
senza stridi.
Cadono le prime gocce d'acqua, si fanno
fitte, sembrano grossi aghi lucenti.
Poi la pioggia scroscia impetuosa.


t'amo e non t'amo.....

09 giugno 2010 ore 07:16 segnala

Saprai che non t'amo e che t'amo

perché la vita è in due maniere,

la parola è un'ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo.

Io t'amo per cominciare ad amarti, per ricominciare l'infinito,

per non cessare d'amarti mai: per questo non t'amo ancora.

T'amo e non t'amo come se avessi nelle mie mani le chiavi della gioia

e un incerto destino sventurato. Il mio amore ha due vite per amarti.

Per questo t'amo quando non t'amo e per questo t'amo quando t'amo.

...............???

30 maggio 2010 ore 09:11 segnala

Ho sfiorato la felicità,

sfiorando il tuo corpo e le tue ali.

Non posso sbagliarmi

ho ancora i brillantini sui polpastrelli delle dita

e in bocca il sapore amaro della vera vita.

Se ti accarezzo troppo, o troppo forte,

rischio di toglierti la magica patina dorata invalidandoti nel volo.

Allora ti osservo come germoglio al sole,

come maturazione di colore di  splendido fiore.

Aspetterò tu a me, aspetterò noi, se i cieli vorranno…


DIRTI CHE TI AMO

20 maggio 2010 ore 07:42 segnala

Dirti che ti amo

è una melodia magica

che le mie labbra

esprimono sinceramente.

Parole semplici

guardiane

di un mondo incredibile

in cui tramonti

sfumati di rosa

abbracciano interminabili sospiri

ed il vento di mare

si posa delicato

su teneri abbracci

intrisi di passione.

Dove ogni tuo respiro

ti ricorda di me.

DOVE STA' LA FELICITA'

13 maggio 2010 ore 13:59 segnala

Sta nel vento che muove i tuoi capelli
come i rami di un pino alla frontiera dell'oceano
sta nelle parole d'amore scritte sulla sabbia
che le onde del mare pian piano portano via
perché il loro ricordo e l'emozione rimanga solo nel tuo cuore.
Sta nella fine dell'attesa
nell'unione di ciò che si cercava e non si trovava
perché il tempo non era maturo
perché il mondo cospirava.
Sta nel tuo respiro leggero durante la notte
che lascia immaginare di sogni felici in cui ci sono senza saperlo.
Sta nel tuo sorriso che appare all'improvviso
e illumina il tuo viso
come una nuvola che spostandosi dischiude al
cielo la luce di una luna malcelata.
Sta nel tuo seno che mi riporta indietro
a quando non ero nato
ed ero solo un pensiero che vagabondava in cielo
ed ogni tanto sgattaiolava in basso
e come un ladro si mescolava agli uomini
venendoti a cercare.

LA MADRE

09 maggio 2010 ore 08:31 segnala

E il cuore quando d'un ultimo battito
avrà fatto cadere il muro d'ombra
per condurmi, Madre, sino al Signore,
come una volta mi darai la mano.

In ginocchio, decisa,
Sarai una statua davanti all'eterno,
come già ti vedeva
quando eri ancora in vita.

Alzerai tremante le vecchie braccia,
come quando spirasti
dicendo: Mio Dio, eccomi.

E solo quando m'avrà perdonato,
ti verrà desiderio di guardarmi.

Ricorderai d'avermi atteso tanto,
e avrai negli occhi un rapido sospiro.