Hanno detto di me e so di me che sono:

03 giugno 2011 ore 15:11 segnala
poliedrico, polivalente, arguto, simpaticissimo (amo definirmi un antidepressivo naturale), altruista, molto generoso, solare, effervescente, serio quando serve e dove è necessario, prudente, previdente, avventuroso (amo scoprire scavi archeologici nuovi, esplorare la natura), musicista ( suono pianoforte, chitarra, tumba e bonghetti ), dallo sguardo profondo, dal sangue caliente, estremamente romantico e passionale, creativo (compongo canzoni, poesie, mi piace progettare libri da scrivere, sceneggiature per teatro e films, musicals; è tutto ancora un progetto, ma sarà ben presto realtà ), determinato, tenace, amante della natura, intellettualmente ed emotivamente profondo e stimolante, sensibile, estremamente colto, dolce , tenero, archeologo ( sto continuando gli studi ), amante dei viaggi, coraggioso, intraprendente, il resto è tutto da scoprire....

Per Te!!!

24 dicembre 2010 ore 21:30 segnala
Tienimi con te...

La cura

14 dicembre 2010 ore 21:14 segnala
Ti proteggerò...

Amo l'archeologia!

17 novembre 2010 ore 17:59 segnala
Essendo archeologo, quando mi si prospetta la possibilità di lavorare su siti che ho studiato approfonditamente, non perdo l'occasione di immergermi totalmente nella realtà dello scavo in questione. Ricordo ancora con grandissima gioia le volte che ho lavorato a Pompei ( nella Regio VI ) e a Torre San Severino ( tra Giugliano e Licola ), sito quest'ultimo  dove vennero ritrovate tombe dell'età del bronzo ed altre del V sec. a.C., nonchè monete e lucerne. Non potrò mai scordare i viaggi e le missioni in Grecia: Micene, Corinto, Atene, Capo Sounion: tutto è nella mia memoria come un sogno ancora vivido, una realtà vissuta al cento per cento con la sete di avventura e la voglia di scoprire nuove antichità. Oggi mi sento già proteso verso strabilianti possibilità di conoscere i luoghi dove i nostri antenati lasciarono impronte indelebili, rappresentate da tutto ciò che a noi di loro perverrà. L'Indiana Jones che è in me non esaurisce mai la voglia di vedere con i propri occhi il passato che è giunto fino a noi sotto forma di vasi, crateri, ville, colonne e resti di ogni tipo!!!
11820602
Essendo archeologo, quando mi si prospetta la possibilità di lavorare su siti che ho studiato approfonditamente, non perdo l'occasione di immergermi totalmente nella realtà dello scavo in questione. Ricordo ancora con grandissima gioia le volte che ho lavorato a Pompei ( nella Regio VI ) e a Torre... (continua)
Post
17/11/2010 17:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Quando scrivo una canzone...

17 novembre 2010 ore 17:44 segnala
Quando scrivo una canzone nelle mie vene scorrono le note, l'universo si spalanca al mio Io e vi riversa pura armonia; tutte le mie forze sono concentrate nell'esplorare nuove melodie; come se io dipingessi un quadro, affronto ogni tema, sia esso l'amore, la natura o altro, utilizzando i colori delle mie emozioni.La canzone, finita in un contesto infinito, abbraccia l'universo racchiuso dentro le mie membra e non cela, non teme e provocatoriamente si apre mostrando la propria anima!

Uscirne fuori si può

15 novembre 2010 ore 18:51 segnala

C’è qualcosa di strano,

tutti parlano piano piano.

<Da un pò c'è assai sgomento>,

come dice forte il vento.

Sembra un terremoto,

si son riuniti tutti a Kioto ,

cercando una soluzione

per risolvere il tormentone.

Si parla solo di inquinamento,

il personaggio del momento.

Il mondo è in pericolo

e solo inquinando di meno si uscirà da questo vicolo.

Io sono per la Pace!!!

15 novembre 2010 ore 18:49 segnala
Ci sono cose da fare ogni giorno:
lavarsi, studiare, giocare,
preparare la tavola,
a mezzogiorno.

Ci sono cose da far di notte:
chiudere gli occhi, dormire,
avere sogni da sognare,
orecchie per sentire.

Ci sono cose da non fare mai,
né di giorno né di notte,
né per mare né per terra:
per esempio, la guerra.